Magazine Cultura

A little Off the top

Creato il 30 agosto 2012 da Narratore @Narratore74

A little Off the top Ahh, quanto mi gratifica trovare corti così! Stavolta sono proprio soddisfatto… qui c'è tutto: un monologo da applausi, una location fantastica, due personaggi (sarebbe meglio dire uno, ma va bene comunque) che da soli reggono benissimo i nove minuti della durata e un finale che… ommamma! Insomma, oggi credo di aver scelto proprio bene, lasciatemelo dire!
A little Off the top
Il corto è prodotto dalla Bloodbath TV, diretto da Adam O'Brien. Adam, negli ultimi 13 anni, si è concentrato sulla carriera cinematografica, partendo come tecnico di scena e seguendo tutta una serie di passaggi fino a diventare regista. In questo lasso di tempo ha fatto di tutto, pur di rimanere vicino alla sua passione: tecnico luci, del suono, assistente alla regia e al montaggio. Insomma, non c'è che dire, la passione non gli manca di certo, e ne abbiamo la riprova nei lavori da lui portati a termine. Cortometraggi, documentari, spot televisivi e, in alcuni casi, anche sceneggiature. Un artista a tutto campo che rispecchia appieno la mia visione di un addetto del settore, che deve essere in grado, se non di fare tutto, almeno di capire anche il lavoro degli altri. A little Off the top
Non so cosa dire sul corto di oggi senza risultare dannatamente di parte o spoilerare troppo su quello che andrete a vedere. In fin dei conti, da vedere, non c'è molto. Tutta la storia si appoggia ad un lungo monologo, in cui intuiamo solo in parte cosa sta per accadere. Un viaggio fatto di parole, uno spaccato di questa società che, senza mezzi termini, mette a nudo quelli che sono i lati peggiori della nostra umanità. I difetti, le nostre vulnerabilità, qui sono sotto attacco. Un attacco che si concluderà nell'unico modo possibile. Una fotografia impeccabile, un gioco di luci e ombre che ricorda le ultime produzioni cinematografiche, fanno di questo corto una perla, un piccolo capolavoro che merita di essere segnalato e ricordato. Un metro di paragone per chiunque voglia cimentarsi in quest'arte! A little Off the top
Ma adesso basta. Vi lascio alla visione augurandovi buon divertimento!  A little Off the top

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • 2MM: gli spin-off (3) - Pandemic AD di A. Girola

    2MM: spin-off Pandemic Girola

    Ed eccoci qui, di nuovo a parlare degli spin-off di Due Minuti a Mezzanotte! E se ancora non sapete cos'è uno spin-off leggete questo post, mentre se non... Leggere il seguito

    Da  Draghidottone
    CULTURA, LIBRI, VIAGGI
  • Off topic: Christmas is in the air

    topic: Christmas

    Buongiorno lettori! oggi ero particolarmente ispirata e ho deciso di scrivere un post su questo periodo pre-natalizio. Questo periodo è davvero ricco di cose... Leggere il seguito

    Da  Bookland
    CULTURA, LIBRI
  • Off topic: La sessione di esami

    topic: sessione esami

    Buongiorno lettori Post brevissimo in cui vi posterò solo due immagini molto rappresentative del periodo..... Febbraio è il mese della sessone d'esami e pe... Leggere il seguito

    Da  Bookland
    CULTURA, LIBRI
  • Off topic 8: tutto pronto per Torino

    topic tutto pronto Torino

    Buon pomeriggio lettori! questo è un off topic, in senso lato :P Isy ed io, in un momento di depressione pre esame, abbiamo precipitosamente prenotato l'aereo... Leggere il seguito

    Da  Bookland
    CULTURA, LIBRI
  • On-off-don't Forget To Roll

    On-off-don't Forget Roll

    24 Maggio 2012 A cura di: Massimo Argo Tag: rocknroll hard rock Nel 1998 il chitarrista e cantante Matteo Vago fonda gli On – Off, un gruppo di rock and roll co... Leggere il seguito

    Da  Iyezine
    CULTURA
  • Noises off

    Noises

    Sono emozionata e anche un pò orgogliosa, oggi è uscita la mia prima rubrica!Si una rubrica tutta mia dove parlo di ciò che amo di più: il teatro.Si chiama... Leggere il seguito

    Da  Scatolaemozionale
    CULTURA
  • Off to Neverland

    Neverland

    "Of all delectable islands Neverland is the snuggest. It’s not large and sprawly, you know, with boring distances between one adventure and the next, it’s nicel... Leggere il seguito

    Da  Alesya
    CULTURA

Dossier Paperblog

Magazines