Magazine Talenti

Alla fine sei passato anche tu

Da Bens
Alla fine sei passato anche tu, come passano le cose brutte, come passano le cose belle, come passano le cose, in generale.
Anche la straordinarietà di un amore si arrende all'ordinarietà di una vita che ha sempre il vizio di chiudere in fretta i giochi e di cominciarne dei nuovi.
Alla fine sei passato anche tu, nonostante fossi certa di non poterlo permettere, perché mi ero fatta la promessa di tenerti sempre stretto, fosse rimasto di te anche solo un riflesso, anche solo quella foto al mare. Era una promessa solinga, buona, mansueta, onesta, che ho tradito, senza badarci troppo, mentre qui si ballava al ritmo delle lancette dell'orologio che impietose mi rammentavano la forza con cui tutto va avanti, senza tanti complimenti.
Alla fine sei passato anche tu, barcamenandoti tra il mio riservato silenzio e i picchi tempestosi della mia disperazione, solitaria e inconfessata, continuamente presente con il tuo bel viso, lasciando poi il posto ad un ricettacolo di contorni senza forme, uno scarabocchio di tristezze.
Alla fine sei passato anche tu, con i colori dei ricordi che si fanno meno vivaci, come lo zucchero nel caffè, che non so più se ce lo mettevi oppure no, e vorrei spiegartelo quanto è brutto dimenticare i tuoi dettagli. La rabbia ha lasciato il posto alla nostalgia che ha lasciato il posto alla paura di sapere che se sei passato anche tu, passerà sempre tutto ed io vorrei tenermi qualche cosa da riguardare la sera, quando la malinconia troverà il mio indirizzo ma non il tuo.
Alla fine sei passato anche tu, ma sono passata anche io, è passata la tua presenza, ma anche il chiasso della tua assenza e vorrei scrivertela meglio l'indecenza di questo addio.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine