Magazine Libri

Andrea Bajani, Se consideri le colpe

Creato il 21 dicembre 2012 da Stimadidanno
Andrea Bajani, Se consideri le colpe
Scherzando, quando ero piccola mio papà mi faceva notare che nei quadri delle natività San Giuseppe era quasi sempre in ombra, un personaggio del tutto secondario. Credo di aver visto un solo dipinto che raffigura San Giuseppe con in braccio il Bambino, questo di Guido Reni al Museo Diocesano di Milano. Non sono un'esperta d'arte, ci saranno molti altri esempi ma a me è capitato di vedere questo e mi è sembrato anomalo, o forse lo ricordo perché contraddice quello che mi ha raccontato papà. Arriva sempre un momento in cui si sottopone a verifica quello che ci hanno trasmesso i genitori. E' l'essenza dell'essere adulti, adulti veri intendo. Un po' come accade in questo libro di Bajani, Se consideri le colpe, ma con verifiche ben più dolorose delle mie.La figura di un padre evanescente, che fa quel che può - ma proprio il minimo, mi ha fatto pensare alla famiglia descritta come a un presepino: padre, madre, bambino, tutto canonico e ovvio, persino il legame viscerale tra madre e figlio. Ma quando Maria è irrequieta e tutta uno strappo e con un rapporto di coppia inesistente, il presepino si sfalda e il bambinello smette di credere alle favole.Non so se mi ha convinto del tutto questo romanzo, anche se è intrigante ricostruire la personalità determinata e ferita di Lula attraverso il punto di vista del figlio abbandonato da bambino. Il protagonista torna in contatto con lei dopo molti anni di separazione, quando ormai la storia è già scritta ed è triste, con un funerale che si celebra in un paese straniero. In alcuni punti ho trovato le dinamiche un po' scontate, avrei voluto conoscere meglio l'autodistruttiva Lula o cogliere di più i rancori sopiti del protagonista, capire soprattutto che tipo di uomo è diventato con una tale esperienza traumatica come base. Un romanzo che mi ha fatto venire fame e mi ha lasciato insoddisfatta, insomma.Forse l'autore mantiene tutto asettico, anche lo sfondo triste di una Romania spremuta, proprio per far risaltare delle figure simboliche, simulacri di rapporti, favole che nell'esperienza adulta vanno verificate, comprese e - se occorre - perdonate. Dieci per il titolo.Dieci più per la bellissima scena in cui il protagonista è solo nella casa della madre morta e ne cerca la presenza sedendosi su tutte le sedie della cucina. Una scena struggente, l'ho trascritta su measacharir.
PS
Anche questo libro è pescato dalla Lista dei Desideri che alimento attraverso i Venerdì del Libro di Paola. Questa volta è stata la 'Povna in modalità giuggiola a suggerire la scelta con questa bella recensione.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Andrea Cremer - Nightshade

    Andrea Cremer Nightshade

    Caro diario oggi ti voglio parlare di questo bellissimo libro ho letto i primi 2 capitoli e sono rimasta molto colpita infatti molto presto entrerà a far parte... Leggere il seguito

    Da  Arwen
    LIBRI
  • Forze ancestrali - Zanotti Andrea

    Forze ancestrali Zanotti Andrea

    I ContenutiI popoli credono di aver raggiunto il giusto equilibro. I Regni consolidano i propri confini, vivono in armonia, senza più bramosia di espansione. Leggere il seguito

    Da  La Stamberga Dei Lettori
    CULTURA, LIBRI
  • Recensione: "Wolfsbane" di Andrea Cremer

    Recensione: "Wolfsbane" Andrea Cremer

    "Wolfsbane" di Andrea Cremer(2° libro serie Nightshade)La Trama:Quando Calla, il lupo mannaro adolescente femmina si risveglia nel quartier generale dei suoi... Leggere il seguito

    Da  Selly82
    CULTURA, FANTASCIENZA, FANTASY, LIBRI
  • Andrea Di Pietro #sivergogni

    Cosa c’è di più avvilente che constatare giorno dopo giorno come in Italia la mancanza di ripetto e l‘omofobia vengano insegnati dall’alto? Leggere il seguito

    Da  Marypinagiuliaalessiafabiana
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI
  • Se diventerebbe

    Cara Altramamma,non sono universalmente nota fra il parentume per la rapidità ed efficacia delle mie reazioni. C'era un periodo in cui stavo leggendo non so... Leggere il seguito

    Da  Seavessi
    MATERNITÀ, PER LEI
  • [Racconti] La visitatrice – Andrea Santucci

    [Racconti] visitatrice Andrea Santucci

    Andrea Santucci, in arte Ewan, è uno dei nostri gioiosi e pucciosi recensori. Per ST-Books ha scritto un thriller dalle tinte horror scaricabile gratuitamente... Leggere il seguito

    Da  Queenseptienna
    CULTURA, LIBRI
  • @Andrea

    Amore mio, stasera ti ho fatto un discorsetto sulla droga. Potrebbe girarne un pò al campetto in cui vai spesso e tra pochi mesi sarai al liceo. Urgeva... Leggere il seguito

    Da  Mamma Non Basta
    FAMIGLIA, PER LEI

Dossier Paperblog

Magazines