Magazine Diario personale

Are you afraid of the T-Rex?

Da Martiluna @marti7luna

Good evening dear reader,how are you?I hope everything is great.
Here I am again, and today I will tell you about a book that arrived unexpected and that was a total surprise to me.The book is “T-Rex by the tail” and the writer is Michael Turpin.I did not choose the novel, therefore I had no idea of what I was to find inside of it.First thing above all, I really enjoyed the cover. It is really interesting:Are you afraid of the T-Rex?
Are you afraid of the T-Rex?
You'll understand all the images only as you finished reading the novel. The story is a portrait of a family consisting of a father, Karl, a mother, Susie and four brothers: Matt, George, John and Freddie. The book develops in two intersecting yet separated parts: the present and the past (mostly the 70’s) of the Patton’s family. There is a perfect balance of present and past, of descriptions and actions. Turpin tells us the story of a family, yes, but it is a family whose parents are part of the so-called Jurassic Generation. A real, clear and funny depiction of a generation of people who were raised in the United States, but that come from different countries. A generation that had to learn to survive huger, crisis, hard times and who had to struggle to become someone. This is the Jurassic Generation, a couple who meets young, and who goes through difficulties of all types before being a family and before building up what is a strict, severe yet well balance parental couple. When the four kids arrive in the family, the big T-Rex wants to raise the breed in a way that allows them to be independent, self-sufficient, educated, well mannered and honest. Such values are transmitted in the only way the T-Rex is able to do: with fierceness. The only individual who is able to balance the big dinosaur force is the She-Rex, the mother, Susie, who is always ready to lend a helping hand, who is always there to fix a physical or psychological injury. She’s the perfect connection between the two generations and the T-Rex and his family. The two parallel stories meet again when the T-Rex dies, and the She-Rex is in facing a difficult psychological and identity situation. The four brothers, who all have different and distant in space stories and lives, gather after years of distance and start working back together to fix the Jurassic Generation inside their own, to untangle the knots of doubts, of angers and misunderstandings. All this is tangled up with important historical and cultural references. A story of family life, a novel of deep and true marital love, of parental devotion. A story that will not disappoint you, every page is a wonderful pearl of words, lined up in the string of understanding, but most important of all, of the concept of being just what we are, and love each other for what we can do.I do not want to add anything to this description. I really liked the book. Turpin is a great writer, his way of describing facts, characters and images is vivid, amazingly fast and yet extremely precise.A book full of important inputs, not a single trite word or sentence, only intelligent thoughts that makes you think of life, of illness, of insanity, of education. I laughed my lungs out and I cried too. Until the end. This is one of the best contemporary novels I have ever read. Funny and light, yet touching pivotal points in a man’s life. I warmly suggest everyone who can read in English to buy the book and  read it all in one. For those who do not understand English, I really hope there will be a translation published! Let me know what you think about it.You can find info of the book here: Michael Anthony Turpin on Amazon.  His book is also sold here: Elm Street Books in New Canaan, CT 06840 and The San Marino Toy and Book Shoppe in San Marino, California 91108.Email Michael here: [email protected]His blog: http://usturpin.wordpress.comFollow him on Twitter: @MichaelTurpin
Talk to you soon.marti
Buongiorno carissimi lettori,Come state? Spero bene.
Eccomi qui di nuovo, a presentarmi una nuova lettura.
Il libro del quale vi sto per parlare è atterrato nella mia buca delle lettere con mia grande sorpresa.Il libro è “T-Rex by the tail” e l’autore è Michael Turpin.
Non ho scelto io questo romanzo, e quindi non avevo la più pallida idea di cosa ci avrei trovato dentro.Prima cosa tra tutte, guardate la copertina!!
Are you afraid of the T-Rex?
Are you afraid of the T-Rex?
 E’ un capolavoro! Molto interessante. Capirete le immagini che ci stanno sopra dopo aver letto il libro.La storia è un ritratto di una famiglia composta da padre Karl, madre Susie e da quattro fratelli: Matt, George, John e Freddie. Il libro si sviluppa in due parti che si intersecano: il presente e il passato (principalmente gli anni 70) della famiglia Patton.
Turpin crea un equilibro perfetto tra presente e passato, fatto di descrizioni e di azioni. Turpin ci narra la storia di una famiglia, ma è un nucleo famigliare dove i genitori fanno parte della così detta Generazione Giurassica. Un quadro reale, chiaro, pulito e anche divertente di una generazione di persone cresciute negli Stati Uniti, ma provenienti da diverse nazioni. 
Una generazione che si è vista costretta a sopravvivere alla fame, alle crisi, ai tempi duri e che ha dovuto lottare per diventare qualcuno. Questa è la Generazione Giurassica, una coppia che si incontra ancora giovane, e che affronta molte difficoltà prima di poter essere una famiglia e prima di costruire quello che poi sarà un severo ma perfetto equilibrio nella loro stessa coppia di genitori. Quando arrivano in famiglia i quattro figli, il grande T-Rex vuole crescerli con il pugno di ferro, affinché siano indipendenti, autosufficienti, istruiti e di buone maniere, nonché onesti uomini. Tali valori sono trasmessi nell’unico modo di fare conosciuto dal T-Rex: la forza. L’unico individuo che è realmente capace di equilibrare il dinosauro è la femmina del T-Rex, la madre, Susie, che è sempre pronta ad aiutare, a sistemare una ferita del corpo e dello spirito.Susie è la connessione perfetta tra le due generazioni e tra il T-Rex e la sua famiglia. 
Le due storie parallele si incrociano nuovamente quando il temuto T-Rex muore e quando la femmina sta affrontando una situazione psicologica difficile. I quattro fratelli, che hanno vissuto vite diverse e distanti nello spazio, si riuniscono dopo anni e ricominciano a lavorare assieme per coinvolgere la Generazione Giurassica nella loro, per sciogliere i nodi dei dubbi, della rabbia e delle incomprensioni. Il tutto aggrovigliato in importanti riferimenti storici. Una storia di vita familiare, un romanzo di vero e profondo amore coniugale, di devozione parentale. Una storia che non vi deluderà, ogni pagina è una meravigliosa fila di perle, infilate nel filo di una comprensione, di quel concetto di accettazione di quello che siamo, dell’amore dell’uno per l’altro e di quello che riusciamo a fare. Nulla più, nulla meno.
Non voglio aggiungere altro a questa descrizione. Il libro mi è piaciuto molto. Turpin è un bravissimo scrittore, il modo che ha di descrivere fatti, personaggi e immagini è vivido, incredibilmente veloce senza pregiudicare la precisione.
Un libro pieno di input importanti, non una singola parola trita, solo pensieri intelligenti che ci fanno pensare alla vita, alla malattia, alla pazzia, all’istruzione.  Ho riso tantissimo e ho anche pianto. Fino alla fine.
Questo è uno dei migliori libri contemporanei che io abbia letto. Simpatico, acuto e leggero, ma allo stesso tempo toccante, prende in considerazione punti focali della vita.
Consiglio vivamente la lettura a tutti coloro che riescono a leggere in inglese.Per quelli che non ce la fanno, spero tanto che Michael pubblichi presto una traduzione! Se volete far sapere all’autore che desiderate la traduzione, scrivete un commento qui sotto, o fate mi piace!!
Fatemi sapere cosa ne pensate.
Potete trovare il libro cercando Michael Anthony Turpin su Amazon.  Oppure il libro viene venduto fisicamente qui:  Elm Street Books a New Canaan, CT 06840 e The San Marino Toy e Book Shoppe a San Marino, California 91108.
Potete scrivere a Michael una mail: [email protected]Seguire il suo blog: http://usturpin.wordpress.comO seguirlo su Twitter: @MichaelTurpin
A presto!!!
marti

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • You are everything

    everything

    When you arrive to be what you are... you are everything... never look back. Each mistakes will be a pebble that will show you a new road. Quando arrivi ad... Leggere il seguito

    Da  Evzen1
    DIARIO PERSONALE
  • Bridget T., 3

    Bridget

    Il punctum T 3. Il punto T, il naso della Tigre La foto di quella immediatezza frattale, di cui non c’è né equazione né sommatoria in nessun altro luogo che in... Leggere il seguito

    Da  Vuessegaudio
    SESSUALITÀ, TALENTI
  • Snowflakes are dancing

    Snowflakes dancing

    Filed under: Foto Tagged: daniela sala, dicembre 2012, Foto, gaetano veninata, hipsterism, Il maddalena, Moises Di Sante, neve, pugile ubriaco, Roma, Villa... Leggere il seguito

    Da  Villa Telesio
    POESIE, TALENTI
  • Home-ness(t)

    E' strano trasferirsi.Cambiare casa, lavoro, strade, odori. Cambiare le chiavi di casa, il miscelatore della doccia, le espressioni che assume il viso intento... Leggere il seguito

    Da  Miwako
    TALENTI
  • T come terremoto

    come terremoto

    20 maggio 2012, una data che non dimenticherò facilmente, ce l’ho impressa sulla pelle e nella mente. Lui era partito da 13 giorni. 13 giorni in cui avevo piant... Leggere il seguito

    Da  Laragazzacoltacco12rotto
    LIFESTYLE, PER LEI, TALENTI
  • Here we are

    Leggete qui. 'Basta maschi acqua e sapone, con il volto liscio e dall’aspetto a volte bambinesco. Oggi il 78,5% delle donne italiane preferisce l’uomo con la... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Breathe, you are online

    Breathe, online

    Questa calligrafia del maestro zen Thich Nhat Han, realizzata nel gennaio 2012, può costituire un utile strumento di consapevolezza, per chi usa spesso il... Leggere il seguito

    Da  Observingthenet
    PSICOLOGIA