Magazine Informazione regionale

Autonomia = trappola

Creato il 15 dicembre 2012 da Patuasia

Su fb un gruppo di giovani unionisti si dice risoluto verso l’indipendenza della Valle d’Aosta. Al quesito con che ci manterremo senza i soldi dello Stato gli eroici hanno risposto che la Regione è perfettamente autonoma economicamente e che quindi può sganciarsi da Roma quando vuole. Oggi al Congresso tematico organizzato dall’Union,“Quelle autonomie dans quel état?”, Augusto Rollandin ha dichiarato che i tagli statali sul bilancio regionale sono stati devastanti e che senza i soldi romani l’Autonomia equivale a una trappola. E l’eventuale indipendenza? Interessante da capire è come si sia potuta creare una mentalità così idiota nelle menti dei fanciulli rossoneri. Eppure non è nata dal nulla, ma è stata scientemente coltivata. Ma su quali certezze, se anche Rollandin è costretto a dichiarare oggi che non siamo autonomi? Sulla solidità di uno Statuto speciale che può essere riveduto quando si vuole? Sul fatto che siamo una minoranza linguistica fasulla? Sul concetto di diritto ormai sbiadito dalla storia? La dichiarazione del Presidente mi fa piacere, perché, seppur nella diversità dei punti di vista, nella sostanza mi dà ragione: l’autonomia è una trappola. Nella gestione unionista non ha infatti creato emancipazione, ma dipendenza e i nodi arrivano al pettine. Il parassita è strettamente legato al suo ospite e se questi va in crisi ne subisce le conseguenze. Chissà se qualcuno glielo spiega  ai giovani indipendentisti.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog