Magazine Cucina

Barrette di frutta secca e avena

Da Sorelleinpentola
Ieri sera sfogliando vari ricettari di autori anglosassoni, mi sono imbattuta in questa ricetta e così prima di andare a letto, mi sono messa all'opera e l'ho condivisa con voi sui social, leggendo un piacevole interesse... cosa c'è di più bello che cucinare pensando a qualcuno?
Io preparavo queste barrette pensando a voi che le avreste  apprezzate e rifatte sicuramente.
Mi sono così incuriosita che questa mattina mi sono messa alla ricerca di altre possibili barrette da preparare e ho condiviso i miei pensieri con Alessandro, il mio vicino pasticcere (che mi sostiene sempre). Ps. non vi ho ancora parlato di lui? Ho fatto male, ve ne parlerò presto.
Continuiamo ora con la ricetta delle piccole e croccanti barrette di frutta secca e avena che vi avevo promesso.
Io le ho confezionate in una bella scatola di latta pronte per il pranzo di domani a casa di amici. Dite che piacerà il regalo?
Barrette di frutta secca e avena
Ingredienti:
125 gr di burro
200 gr di zucchero di canna
250 gr di fiocchi d'avena
75 gr di frutta secca a scelta (io ho utilizzato le mandorle, i pinoli e le noci)
75 gr di semi di zucca o di girasole e semi di sesamo
75 gr di uvetta secca
100 ml di sciroppo d'acero
Scaldate il forno a 180°. Foderate con carta forno la teglia.
Sciogliete il burro in una pentola, aggiungete  lo zucchero e cuocete a fuoco lento per 3-4 minuti, mescolando fino a quando lo zucchero si scioglie e il composto ribolle. Togliete dal fuoco e aggiungete i fiocchi d'avena, le noci, le mandorle, i pinoli,  i semi di sesamo, i semi di zucca, l'uvetta e lo sciroppo d'acero. Mescolate bene tutto quanto per amalgamare gli ingredienti e rovesciate il composto nella teglia. Schiacciatelo con forza con il dorso  di un cucchiaio. (Questo passaggio è importante, perché in questo modo le barrette non si sbriciolano quando le taglierete.
Infornate per 25 minuti, finché la granola è soda e leggermente dorata in superficie. Sfornate e lasciate raffreddare nella teglia.
Una volta fredda, sollevate con attenzione la granola, aiutandovi con la carta forno, e tagliatela in barrette. Potete conservarla in una contenitore con chiusura ermetica per qualche giorno.
  Prima di entrare in forno... Barrette di frutta secca e avena

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines