Magazine Cultura

Bees

Creato il 14 giugno 2015 da Fedetronconi

Accettare, obbedire, servire.

Un’ape Flora non può produrre Cera perché impura,

non può lavorare il Propoli perché maldestra,

né potrà mi bottinare perché è priva di gusto

e chiunque potrà pretenderne i servizi. 

Bees

Flora 717 è un’ape operaia. L’alveare è il suo mondo. Accettare, obbedire, servire la sua legge. Ma lei non è un’ape comune. E’ un’ape speciale e diversa. E nasconde un segreto pericoloso.

Flora 717 emerge dalla sua celletta, nella Sala degli Arrivi, il suo destino sembra già tracciato. È un’ape operaia: la sua è la casta più umile dell’alveare, dove il lavoro e il sacrificio sono considerate le più alte virtù. Ma qualcosa, una mutazione, la distingue dalle sue sorelle, rendendola al contempo una minaccia e una risorsa irrinunciabile per la sua comunità. Poco a poco, Flora si fa strada nella gerarchia spietata dell’alveare. Il coraggio e la devozione dimostrati nel proteggere e servire la Regina le aprono addirittura le porte delle sue stanze private, ma lì Flora scopre qualcosa che non avrebbe dovuto sapere. Una minaccia incombe sull’alveare, ma il pericolo più grande, Flora ormai l’ha capito, viene proprio dal suo interno. Di chi fidarsi? Non certo delle misteriose Sacerdotesse della Salvia che tramano nei recessi dell’alveare e controllano le menti di tutte le sorelle. Flora non può rischiare, tanto più che lei stessa nasconde un segreto. Un istinto più forte della sua indole servile conduce ormai le sue azioni, mettendola in conflitto con la sua natura, il suo cuore e la sua società. Per Flora sarà il momento di prendere in mano il suo destino e quello del suo mondo.

Laline Paull scrive con passione e decisione. Un libro in cui viene creato un mondo straordinariamente ricco e complesso. Un  romanzo ipnotico che ti ruba subito dalle prime pagine e ti invoglia a non staccartene mai. I libri belli sono quelli che ti dispiace, alla fine, arrivare al’ultima riga. E in questo la Paull ha fatto pienamente centro. I critici letterari hanno definito Bees – La fortezza delle api (Salani) come l’incontro tra La fattoria degli animali e Hunger Games: confermo e aggiungo che finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di tornare nel mondo complesso e poco esplorato della natura animale. Un libro da non perdere e di cui sentiremo parlare parecchio.

Bees

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines