Magazine Talenti

Benvenuti al Sud

Da Rosariopipolo

Benvenuti al Sud, quello “mio”!

Benvenuti al Sud, quello “mio”!
Benvenuti al Sud, non nell’omonimo film che ha sbancato al botteghino, ma tra gente vera, sapori e profumi sopravvissuti alla memoria, luoghi che nascondono storie dimenticate. Benvenuti al Sud tra Giovanna, che riempie il palmo della mia mano con una minuscola natività, e Annalisa - un dì scorazzava sul pianerottolo della mia infanzia - oggi un  vero parà dagli occhi di ghiaccio che gira il cucchiaino nella sua tazza d’orzo grande.
Benvenuti al Sud con Michele che fa il contorsionista tra reminiscenze filosofiche, idilli jazzati e un caffè a S. Agata dei Goti; con le lacrime invisibili di un’amica di vecchia data mentre suo figlio Joseph ha trovato nascosto nel gioco delle carte l’altro significato della vita; con l’immancabile combriccola dell’oratorio che rinasce dentro una reunion post-festiva tra il sorriso di Brigida e l’entusiasmo di Angela.
Benvenuti al Sud, ai confini tra Campania e Lazio, con Marcello che fa lo speaker radiofonico e fa sognare più province sulle onde di una radio locale; nei sapori delle golose Castagnole che per mano di pasticciere veneto arrivarono nel banco del Caffè Ducale di Sessa Aurunca; nella passerella goffa che fa della provincia il territorio ridicolo di ogni mondo che si rispetti.
Benvenuti al Sud nell’aperitivo con il prof. Tiziano, vecchio compagno di classe dai sogni messi a repentaglio dalla nuova scuola precaria e decadente; con Paolo che soffia 3 candeline, cammina a carponi tra i video di YouTube, fa le fusa alla caricatura sul mio blog; con nonna Antonietta che sbrina un’immagine sbiadita delle nostre comuni radici contadine: “Mariti e figlie comme e truove accusì te’ piglie” era la risposta delle mamme alle figlie che nel secolo scorso tentavano di fuggire dai mariti violenti e arroganti.
Benvenuti al Sud nell’anello che porta al dito la “Lei” con cui hai condiviso nove anni della tua vita: sta per sposarsi e così la neonata Giulia si ritroverà come zio acquisito quel bel damerino!
Benvenuti al Sud, cara Giulia, e visto che tu crescerai qui sai che ti dico: sarò stato pure un mascalzone e uno sbruffone squattrinato, ma mi prendo il diritto di restarti zio per sempre. Il mio viso da vagabondo saprebbe raccontarti che tornare indietro è un errore imperdonabile, ma guardare avanti riconoscendo i propri sbagli è l’unica scorciatoia per distaccarsi dal deplorevole mondo degli adulti.
Benvenuti al Sud, nel mio Sud, dove ogni volta che ci torno ritrovo un pezzo di me stesso che non mi ero accorto di aver perso. E questa volta l’ho perso per sempre.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L’avvio e la perdizione. Reading

    Solo poche parole, stasera, per condividere con voi questo breve video girato durante il reading dell’Avvio e la perdizione lo scorso 13 giugno, nella libreria... Leggere il seguito

    Da  Ornellaspagnulo82
    POESIE, TALENTI
  • Estate ORIGINale

    Estate ORIGINale

    Ecco, ci risiamo.Come ogni anno, fin dai tempi delle elementari, la fine delle lezioni e l'inizio della stagione estiva mi destabilizza. Leggere il seguito

    Da  Doppiogeffer
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI, UNIVERSITÀ
  • Filmati

    Negli ultimi tempi metto spesso in tv filmati scaricati da YouTube, in cui si vedono mare e meravigliose spiagge deserte, si sentono le onde e al massimo qualch... Leggere il seguito

    Da  Spiaggepiubelle
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Muse, proiettili & chiavi di sol

    L'ispettore Umagoro gettò lo sguardo oltre il profondo solco che rappresentava il ciglio della strada. Per seguire le tracce, aveva attraversato frosse... Leggere il seguito

    Da  Scriptomanti
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Un attimo di nostalgia

    Cara Lilli,tra ieri e oggi mi è presa così...una nostalgia sottile, inspiegabile, dolce-amara...come solo la nostalgia sa essere.Nostalgia di cosa, ti... Leggere il seguito

    Da  Marisnew
    FAMIGLIA, LIBRI, TALENTI
  • Mal di testa 2 (ovvero indigestione da cookie)

    Al di là del terrorismo che in alcune sedi è stato fatto riguardo alla messa a norma sulla legge cookie, mi sento ormai di precisare un paio di cose, così, tant... Leggere il seguito

    Da  Spiaggepiubelle
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • 6 Scatole contenitori kit cucito fai da te

    Scatole contenitori cucito

    . 6 tutorial facili ci mostrano come creare, con materiali riciclati, degli utili scatole, contenitori porta cucito utilizzando barattoli di vetro, cartoni dell... Leggere il seguito

    Da  Maddalena R.
    FAI DA TE, PER LEI, TALENTI

COMMENTI (1)

Da simona
Inviato il 11 gennaio a 17:08
Segnala un abuso

chissà cosa hai perso per sempre... le tue parole sono sempre d ainterpretare, forse per questo attirano, perchè lasciano riflettere.

non hai perso un bel nulla, hai solo un amarcia in più, Napoli nel bene ti insegna l'amore, il calore, la genuinità, la "carnalità" , nel male ti insegna a sopravvivere.A cosa? ai vicoli buoi, a non farti fregare il portafogli in r2, a capire cos'è un ciprifuoco... napoli, una gran scuola di vita. non volermene ma continuo a credere che i veri amanti di napoli sono quelli "buoni" che continuano a stare a napoli sperando che qualcosa cambi... quelli che studiano, che lavorano, quelli che il tg5 non manderebbe mai in onda una loro intervista, al nord arrivano solo immagini di napoletani inzozzati, in cannottiera e pantofole, che sciperano tra l'immondizia il lavoro che non c'è...

qui c'è anche un'altra napoli che pochi conoscono... che pochi decantano.. che pochi sanno vivere.