Magazine Politica

Berlusconi è morto! Viva Berlusconi!

Creato il 20 gennaio 2011 da Elenatorresani

Nelle redazioni dei giornali spesso si preparano con anni di anticipo i necrologi dei personaggi famosi che si apprestano al tramonto, per avere il pezzo praticamente già pronto nel momento del trapasso. Mentre mezza Italia attende trepidante l’eliminazione del cancro (consapevole poi comunque della difficile gestione che rimarrà della cancrena), anche i blogger si preparano per gli eventi.

“Narriamo oggi gli infausti eventi che hanno segnato la chiusura di un’epoca, e calato il sipario su sceneggiature d’irripetibile ignominia ma di entusiasmante sceneggiatura. Trenta giorni fa abbiamo assistito, ammirati, al Ratto delle Vergini: Capezzone e Cicchitto, scortati da mille altri fidi scudieri, rivendicando lo Ius Primae Noctis, hanno raccolto nottetempo tutte le figlie femmine inviolate degli elettori del PDL, per offrirle in pasto alla Belva.
Come ne “Le 120 Giornate di Sodoma”, le Vergini sono state condotte (senza alcuno sforzo, bisogna dire) nel castello di Arcore. Non se ne aveva più notizia da quella data, e i genitori attendevano trepidanti i programmi televisivi della nuova stagione e gli incarichi dei nuovi Ministeri, per veder debitamente premiata la rottura dell’imene delle loro adorate figlie femmine.
Fino a quando, ieri sera, si ha avuto l’imprevista notizia del clamoroso decesso della Belva – che tutti noi credevamo ormai immortale: ora si pone per gli esperti lo spinoso problema dello smaltimento del cadavere, per il 90% composto di derivati della plastica. Legambiente è stata allertata.
Le indiscrezioni raccontano della scena raccapricciante del letto di morte: sembra che a stroncare la Belva sia stato un ispido pelo pubico di una delle Vergini, che pare fosse la titolare del mese di Maggio del calendario di Oliviero Toscani, irresponsabilmente accomodatasi sulla faccia del Premier per ricevere un prestigioso cunnilingus.
Nel frattempo, come risulta dagli atti, a sud del gonfio ventre della Belva, Alfonso Signorini e Maurizio Belpietro titillavano con la lingua (un testicolo a testa) il suo vuoto, appassito e pendulo scroto, in un routinario tentativo di resurrezione penica.”

Che il sipario si chiuda dunque, si chiuda su questi imeni rotti e sui sogni infranti: lasciamo il palcoscenico a chi avrà il compito di riscrivere la storia, per non farcene vergognare più così tanto. La salvezza delle nostre anime rimane ora nelle penne dei narratori che desideriamo clementi, perché sappiano regalarci una via d’uscita.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Berlusconi

    Berlusconi

    Due passi, ieri. Uno solo, oggi. Poi, l’abisso. Mille indizi a spingerlo nel vuoto, fino a ieri Berlusconi era aggrappato disperatamente a due funi,... Leggere il seguito

    Da  Enmig
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Ci libereremo di Berlusconi?

    libereremo Berlusconi?

    “Berlusconi sei un coglione!” grida un giovane due giorni fa mentre il premier viene intervistato. “Senti chi parla” replica lui. Berlusconi è sicuro di sè e... Leggere il seguito

    Da  Marypinagiuliaalessiafabiana
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Berlusconi ricattabile?

    Berlusconi ricattabile?

    Ormai Silvio si è trasformato in uno tsunami, di soldi e di nomine. Meno non può. Quando si dice che è impossibile che continui a fare il presidente del... Leggere il seguito

    Da  Massimoconsorti
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Inception a Berlusconi

    Certi geni dovrebbero aver maggior spazio in Italia. Le persone che hanno fatto questo video, ad esempio. Non è necessario aver visto il film Inception per... Leggere il seguito

    Da  Zaxster
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Berlusconi?

    Berlusconi?

    di David Incamicia Mentre un po' tutti continuiamo a chiederci quando scoccherà la fatidica "ora X", quella della fine tante volte annunciata (e, ahinoi,... Leggere il seguito

    Da  David Incamicia
    POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La televisione secondo Berlusconi

    televisione secondo Berlusconi

    Se non sapessimo che la telefonata del premier è stata fatta a Gad Lerner, durante la puntata del 24 gennaio 2011 de L’infedele (una delle poche trasmissioni ch... Leggere il seguito

    Da  Risibilmostra
    POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • Berlusconi telefona a Gheddafi

    Berlusconi telefona Gheddafi

    Qui dicono che dopo varie pressioni internazionali, non ultimo un articolo del New York Times, dove si dice che il massimo contributo italiano alla primavera... Leggere il seguito

    Da  Demopazzia
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ