Magazine Per Lei

Salone del libro di Torino, palle e diserzione

Creato il 14 maggio 2013 da Elenatorresani

dog reading

Sono stata al Salone del Libro di Torino una volta sola, con una valigia vuota in mano.
Ero convinta di trovare offerte, promozioni e titoli speciali, come sempre accade in queste occasioni (Festival della Letteratura di Mantova incluso, ad esempio).
Dopo due ore sono uscita con la valigia ancora vuota e le palle girate: nessuno sconto, nessuna promozione, nulla di imperdibile.
A parità di prezzo, i libri li vado a comprare dal mio libraio di fiducia, che è pure esente da consigli marchettari.
Poi, dopo aver visto con i miei veri occhi verissimi un’intervista a Emanuele Filiberto di Savoia (true story) che parlava circondato da libri, io, la mia valigia vuota e le mie palle girate siamo andati da Eataly, e abbiamo risolto lo sconforto culturale con le prelibatezze del gusto.

festival torino

Oggi leggo questo articolo di Serino, e per quanto non sia d’accordo su tutto quello che dice (credo che tutti i tipi di lettori e di pubblico vadano soddisfatti), sono d’accordo con l’allarme che lancia, perché riguarda un po’ la deriva a cui molte cose del nostro paese si stanno avvicinando.
La soluzione che Serino propone (disertare il Festival) mi fa comunque paura e non mi convince, perché per come siamo culturalmente a pezzi in Italia (scuola, investimenti pubblici e privati, formazione, ricerca, editoria, spettacolo, arte, beni culturali) un Festival culturale che funziona (e che quindi muove la gente, riempie la città, alimenta l’indotto) pare quasi un miracolo.

salone torino 1

Poi però ragiono sul fatto che perpetrare modelli che non migliorano lo stato delle cose (nè dal punto di vista quantitativo né da quello qualitativo) e non cambiano le prospettive, forse ha davvero poco senso.
Vero è che se il nostro panorama culturale è così desolato, i lettori così poco numerosi e l’editoria così malfunzionante, non è disertando il Salone che si manda un segnale che può cambiare le cose. Il problema dei lettori italiani inizia in Parlamento, nelle scuole, e nelle famiglie, in TV: ha radici ben più lontane, e non nasce certo a Torino. Colpire i piedi sperando che la testa faccia un ragionamento sensato in proposito è una soluzione?
Non lo so, forse prima cercherei di capire di più.
Un programma editoriale pieno di TV (e il livello della nostra TV lo conosciamo bene) si compie perchè quello è il modo per muovere la gente, per quel poco che ne è capace: e finchè non andiamo ad agire alla radice del problema, cioè al cibo malsano che ha prodotto la merda in cui oggi stiamo affogando, allora disertare Torino servirà a poco. Capisco che cercare di aggiustare un piede rotto sia più facile che aggiustare un cervello rotto, ma se gli interventi non saranno organici e strategici (ben oltre e ben al di là di Torino), allora ogni diserzione avrà poco senso.

Da qualche parte bisogna pur cominciare, lo capisco. Ma Amarezza is the new black.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Salone delle Identità Territoriali

    Salone delle Identità Territoriali

    …e al Salone delle Identità Territoriali. E lo so che ci sono poco, anzi per niente, qui sul blog. Abbiate pazienza, poi torno. Leggere il seguito

    Da  Melagranata
    CUCINA
  • Salone Libro Usato 2012

    Salone Libro Usato 2012

    di Manuela Raganati Tra i mille eventi imperdibili del fantastico ponte milanese dell'Immacolata, senza dubbio, c'è il Salone del Libro Usato a Milano,... Leggere il seguito

    Da  Manuela Raganati Bhoblog
    CULTURA, DIARIO PERSONALE, EVENTI, LIBRI
  • Salone del Mobile 2013

    Salone Mobile 2013

    Il Salone del Mobile 2013 è il punto di riferimento a livello mondiale del settore Casa-Arredo e strumento dell’industria che trova in esso uno straordinario... Leggere il seguito

    Da  Farefiera
    ARCHITETTURA E DESIGN, CULTURA, EVENTI, LIFESTYLE
  • Salone di Ginevra 2013

    Salone Ginevra 2013

    Il Salone di Ginevra è arrivato alla sua 83esima edizione, e quest’anno ha presentato modelli attesi europei ed internazionali attesi in tutto il mondo. Leggere il seguito

    Da  Autoandthecity
    LIFESTYLE, PASSIONE MOTORI
  • Torino

    Torino

    Viaggia con noi attraverso un territorio dal fascino straordinario, tra arte e storia, natura e cultura, sport e tradizione. In provincia di Torino la scoperta... Leggere il seguito

    Da  Chiave Di Volta
    ARTE, CULTURA
  • Le idee osano al Salone del Libro di Torino

    idee osano Salone Libro Torino

    “Dove osano le idee”. E’ partita oggi la campagna di comunicazione del Salone Internazionale del Libro, che animerà Torino dal 16 al 20 maggio 2013. Leggere il seguito

    Da  Dida
    CULTURA, LIBRI
  • A Torino per il salone del libro. Libri & gola

    Torino salone libro. Libri gola

    A Torino per il salone del libroLIBRI GOLAa cura di Carla DiamantiSi sa, alle donne piace leggere. E allora perché non programmare un bel viaggetto a Torino i... Leggere il seguito

    Da  Amiche Si Parte
    VIAGGI