Magazine Cinema

Blue Jasmine, colonna sonora jazz ma anche dance per Woody Allen

Creato il 06 dicembre 2013 da Oggialcinemanet @oggialcinema

 

6 dicembre 2013 

Il giudizio di Marco Goi

Summary:          

Vi piace il jazz? Vi piace Louis Armstrong? Vi piace Woody Allen? Un pochino di dance non vi dà troppo fastidio? Bene, allora abbiamo trovato il regalo perfetto da farvi questo Natale: la colonna sonora di Blue Jasmine. Dopo la sciagurata parentesi italiana di To Rome With Love, uno dei peggiori film della sua lunga carriera, Woody Allen per il suo nuovo lavoro è ritornato negli Stati Uniti, ma non nella sua New York City, città che ha raccontato come pochi altri in numerose pellicole, dallo storico Manhattan al più recente Basta che funzioni. Per Blue Jasmine, Allen è andato a girare a San Francisco e ci ha regalato un notevole personaggio femminile, la Blue Jasmine del titolo interpretata da Cate Blanchett.

Blue Jasmine con Cate Blanchett

Cate Blanchett in una scena di Blue Jasmine

Ad accompagnare le vicissitudini della protagonista c’è una colonna sonora molto jazz. La passione per questo genere musicale non è certo una novità dell’ultima ora per il balbuziente regista che, quando non è dietro la macchina da presa, si diletta a suonare il clarinetto e ha anche fondato una sua New Orleans Jazz Band. Se con To Rome With Love Woody Allen aveva dato spazio alla musica italiana, sia quella leggera che quella classica e lirica, attraverso Domenico Modugno, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, con Blue Jasmine è tornato al suo primo e più grande amore, donne a parte.

Se volete trovare una splendida selezione di brani jazz, potete fare affidamento senza problemi su un esperto del genere come Woody Allen, con la colonna sonora del suo Blue Jasmine andate sul sicuro. Tra i brani che vi segnaliamo c’è la raffinatissima versione jazzata del classico “Blue Moon” a opera di Conal Fowkes, che già aveva contribuito alla colonna sonora di Midnight in Paris, più due pezzi di Louis Armgstrong, uno di quegli artisti che suonano perfettamente un po’ in qualsiasi occasione, dalla rubrica di Italia 1 Cotto e mangiato a una pellicola di Woody Allen. A sorpresa, in mezzo a tanti brani retrò prevalentemente per piano o tromba, nella soundtrack spuntano anche una manciata di brani elettronici più orientati verso la musica dance, come “The Vision” di DJ Aljaro e “Out on the Town” di Bilkhu, Gussy G & Kully B. Se sul fronte jazz Allen dimostra di possedere sempre un ottimo orecchio, per quanto riguarda la musica attuale non si può invece dire lo stesso e di certo avrebbe potuto selezionare dei brani elettronici migliori.

Chiudendo un occhio e soprattutto un orecchio su questa parte dance non fenomenale della soundtrack, per il resto quella di Blue Jasmine può suonare in maniera perfetta come la colonna sonora del vostro Natale. Caminetto, luci soffuse e l’accompagnamento dei brani jazz scelti accuratamente da Woody Allen. Un’atmosfera rilassata ma anche dannatamente cool è assicurata.

Tracklist
1. Back O’ Town Blues – Louis Armstrong and The All Stars
2. Blues My Naughty Sweetie Gives To Me – Jimmie Noone
3. Blue Moon – Conal Fowkes
4. Speakeasy Blues – King Oliver
5. A Good Man Is Hard To Find – Lizzie Miles And Sharkey’s Kings Of Dixieland
6. Great White Way – Julius Block
7. Aunt Hagar’s Blues – Louis Armstrong
8. The Vision – DJ Aljaro
9. House Party – Mezzrow-Bechet Septet
10. Yacht Club – Julius Block
11. Out On the Town – Kully B, Gussy G & Bilkhu
12. Average Joe – Stephen Emil Dudas
13. Human Static – Bob Bradley, Matt Sanchez and Gavin McGrath
14. Miami Sunset Bar – Meriya Medina & Raul Medina
15. Ipanema Breeze – Paul Abler
16. Welcome To the Night – Andrew Bojanic, Wendy Page & James Fenton Marr
17. My Baby Sends Me (aka My Daddy Rocks Me) – Trixie Smith
18. Love Theme – David Chesky
19. West End Blues – King Oliver
20. Black Snake Blues – King Oliver

Di Marco Goi per Oggialcinema.net

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :