Magazine Bellezza

Boho-chic style

Creato il 12 marzo 2014 da Nonnaso @NonnaSo

Da qualche tempo va di moda lo stile boho-chic, ve ne sarete accorti entrando da Stradivarius ad esempio, o da Pimkie, Tally e Pull & Bear, da quelle marche di abbigliamento insomma che vestono soprattutto (ma non esclusivamente… è questo il brutto) gli under 20.

boho-chic-style

Come? non sapete cos’è?

Ma si dai, che fa figo dire “boho chic” ma in realtà si tratta del solito revival di stili già visti e portati dai nostri genitori… solo che loro lo chiamavano stile “figli dei fiori“!

La parola boho in realtà deriva da Bohemian, che a sua volta è l’inglesismo di Bohèmien, credo. Ma il sugo è sempre lo stesso: il concetto di uno stile spigliato e giovanile, di libera ispirazione, molto trendy e carico di accessori, fatto di gonnellone lunghe, stampe fiorate, l’abuso di pizzi merletti e trasparenze nonché di sovrapposizioni di tessuti e lunghezze, ma non solo.

bohemian

Ci sono anche i cappelloni flosci e quelli da cowboy, ci sono i cappelli di paglia ed i foulard in testa, gli stivali da squaw e i cugini più “upper side” (UGG e EMU).

Ci sono le ciabattine di perline e le pagliette (tutto, purchè rasoterra) e gli stivali da cowboy o perlinati, le borse con le frange, gli scialle all’uncinetto, i gioielli in argento e turchesi ma anche fatti a mano con perline e conchiglie.

E poi ci sono le chitarre, i fuochi sulla spiaggia, il mare, le tendopoli stile nomade del deserto, comodissimi e coloratissimi cuscini buttati qua e là con noncuranza, il surf in USA e hare hare etc etc.

Una filosofia, insomma.

Matt Crump - photography

Matt Crump – photography

A me, fa inevitabilmente pensare a luoghi e mari lontani (sarà che comincio a sentire veramente gli effetti della deprivazione da vacanze, sole, mare etc.), e per questo mi mette sempre allegria. Così sono arrivata alla conclusione che, posto che seguire una sola religione/corrente filosofica/maniera di vestire si rivela alla fine controproducente, e che lo stile migliore che ci possa essere è il nostro personale fatto dai nostri gusti e dalla nostra capacità di mixare, valutare e prendere spunto da tutto ciò che vediamo, che ci colpisce, che ci affascina o ci fa innamorare… quello che vi consiglio è di prender spunto. Con parsimonia.

E fare vostro lo stile.

boho-chic-style

Ciò non significa che queste stampe, il pizzo e uncinetto a ogni costo, i piedi nudi, gli shorts o i gonnelloni e tutto il resto siano adatti ad OGNI e OGNUNA occasione (anzi! ricorderò sempre che avevo una collega sales che da luglio a settembre cominciava a venire in ufficio con infradito e parei colorati, e non si vergognava di andare in appuntamento dai clienti così conciata… ebbene, io mi vergognavo, eccome). Significa che però se vi va, un giorno che uscite a passeggio per la città e vi sentite particolarmente creative, ispirate, con la voglia di libertà e di mare addosso, oppure scendendo in spiaggia durante le prossime vacanze, forse ispirarvi liberamente allo stile vi procurerà gioie inaspettate.

Il guardaroba vi ringrazierà… ma la cosa bella è che ci vanno i capelli incolti (ovvero zero manutenzione, asciugati all’aria aperta e via… – o quasi – decisamente il mio stile!)

boho-chic-style

boho-chic-style

love the lace style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

adoro i colori!!

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

Adoro il look dei foulard nei capelli… solo che è difficilissimo da ottenere per me!

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

li chiamavamo figli dei fiori…

boho-chic-style

boho-chic-style

adoro il contorno…

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style

boho-chic-style



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog