Magazine Scienze

Buco profondo 25 metri è apparso in Austria

Creato il 12 marzo 2012 da Rosswell84

misteri,mistero,alieni,extraterrestri,gatto scoparso,buca profonda 25 metri,austria,buco profondo pattingamMoltissimi curiosi stanno partendo in massa verso un campo, a Pattingham, dopo che un misterioso buco, perfettamente rotondo,profondo oltre 25 metri è apparso durante la notte.
Knoglinger Franz, un agricoltore 47 di anni, ha scoperto il buco mentre cerca il suo gatto scomparso ( sucessivamente trovato dentro ad un armadio) e dopo che un resoconto del fatto, apparso sulla televisione locale, è stato invaso da visitatori curiosi, così come da geologi, archeologi e persino esperti di UFO.
L’uomo ha raccontato: “Stavo cercando Murlimann, il gatto di famiglia, quando ho notato il buco, non sapevo quanto fosse profondo così ho lasciato cadere una pietra, e ho sentito un tonfo metallico..
“Dal tempo impiegato dalla pietra per raggiungere il fondo ho capito che era molto profonda.
“Mi sono procurato un enorme magnete l’ho fatto penzolare giù e si è chiaramente fissato a qualcosa in fondo. Quindi c’è qualcosa di grosso e metallico laggiù”.

misteri,mistero,alieni,extraterrestri,gatto scoparso,buca profonda 25 metri,austria,buco profondo pattingam
Successivamente hanno calato un telecamerina ma: “Sembra che ci siano disturbi sulla linea, forse una sorta di campo elettrico, in entrambi i casi non siamo riusciti procurarci delle immagini.».
Alcuni archeologi hanno suggerito che il buco potrebbe essere stata lasciato da un legno di una camera funeraria sotterranea che è marcito.
Qualche abitante ha dichiarato che potesse trattarsi anche di una bomba, la zona era stata pesantemente presa di mira durante la guerra.

Per i cacciatori di Ufo si tratta di una nave spaziale sepolta.
Il consiglio locale dei geologi ha deciso di visitare il sito nella giornata odierna di lunedì per effettuare ulteriori test.

Fonte Austriantimes

Foto © ORF


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine