Magazine Ecologia e Ambiente

C’è chi scende e c’è chi sale

Creato il 04 febbraio 2013 da Lucia Navone @lucia_navone

Mentre i giornali veneti dedicano ampi spazi al primato del Nord Est d’Italia nel consumo di energia solare, è ufficiale la notizia che X Group, azienda veneta produttrice di celle solari, è in liquidazione

Una famiglia veneta su 30 autoproduce l’energia con pannelli solari, in Friuli Venezia Giulia la percentuale si alza a una su 20. Sono i dati pubblicati oggi dai principali quotidiani veneti e resi noti da Enel Distribuzione che nel 2012 ha concluso l’allacciamento di quasi 20.000 nuovi impianti fotovoltaici (record a Treviso e Padova), cinquemila nuovi impianti in Friuli. L’energia solare che si produce oggi soddisfa le necessità di 1,2 milioni di famiglia in entrambe le regioni, per un investimento complessivo di 7,5 miliardi di euro (due terzi in Veneto).

E mentre Enel festeggia un anno di importanti risultati c’è chi, proprio a pochi chilometri da Padova, deve fare i conti con la liquidazione di quello che è stato il primo produttore italiano di celle solari e moduli fotovoltaici e che fino allo scorso mese di febbraio impiegava circa 200 persone negli stabilimenti di San Pietro Viminario e Latina.

E’ di oggi infatti la notizia riportata da Photon che XGroup Spa ha avviato il processo di liquidazione, dopo aver dato il via alla procedura di concordato preventivo lo scorso 16 novembre 2012.

Secondo quanto comunicato dallo studio di commercialisti Benetollo & Vagaggini, la liquidazione di tutte le attività del gruppo avrà un valore complessivo di 30,8 milioni di euro. Tra le operazioni di liquidazione più rilevanti spiccano la cessione delle partecipazioni nelle società che detengono impianti fotovoltaici per complessivi 18 milioni di euro e la cessione dei beni immobili per 4,9 milioni di euro. Come riferisce il comunicato dallo studio di commercialisti, per la cessione di alcuni degli asset è già stato stipulato dalla società un contratto preliminare di compravendita con un non meglio precisato acquirente.

Lo stabilimento di produzione di celle solari di Xgroup di Vanzo di San Pietro Viminario (PD) aveva smesso di produrre dal febbraio del 2012, così come lo stabilimento nel quale venivano assemblati i moduli Xgroup a Cisterna in provincia di Latina. Nel novembre del 2011, Veneto Sviluppo, società finanziaria della Regione Veneto, aveva avviato una richiesta di recesso del proprio investimento di 4 milioni di euro in Xgroup, poiché l’azienda non avrebbe rispettato alcuni parametri di risultato economico e di comunicazione societaria.

Lo scorso settembre, inoltre, la società veneta sviluppatrice di impianti fotovoltaici Xpark Srl, consociata della stessa Xgroup Spa, aveva lanciato sul mercato il nuovo modulo fotovoltaico XG60P 245Wp presentandolo come il «nuovo modulo Xgroup da 245 watt». Alla richiesta PHOTON di fornire maggiori informazioni circa la provenienza del nuovo modulo e lo status dei siti produttivi di XGroup, l’ufficio stampa di Xpark, aveva precisato che «le attività produttive e commerciali dei prodotti Xgroup per il momento erano state delegate alla Xpark» e che le informazioni riguardo al nuovo modulo erano riservate. 

I creditori della società avranno tempo fino al 20 febbraio 2013 per rivolgersi allo studio Benetollo & Vagaggini per fax al n. 049-8647960 o per e-mail al seguente indirizzo [email protected]

Vai alla fonte dell’articolo


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog