Magazine Bellezza

caldo e pressione bassa

Creato il 05 luglio 2014 da Bradaninis @bradaninis
pressione bassa

Con l’arrivo della bella stagione la pressione arteriosa si abbassa provocando alcuni disagi come stanchezza, debolezza e persino svenimenti. Si parla di ipotensione, cioè di pressione bassa, quando i valori sono inferiori a 90 mmHg per la sistolica e di 60 mm Hg per la diastolica; questi problemi sono legati al caldo che ha il potere di dilatare i vasi. In alcuni casi, la pressione bassa può indicare la presenza di patologie particolari, come quelle cardiache ecco perchè è sempre necessario chiedere il parere del proprio medico curante.

Se si assumono farmaci per l’ipertensione, d’estate spesso si rende necessario rivedere il dosaggio che potrebbe risultare eccessivo e quindi essere alla base dell’ipotensione. Inoltre, non bisogna trascurare la disidratazione e l’esposizione al sole che deve essere sempre moderata; durante la stagione calda è importanti vestirsi con abiti freschi ed evitare di uscire durante le ore più calde, ossia dalle 11 alle 15. La pressione sanguigna scende anche a causa di bagni caldi e saune.

Per quanto riguarda l’idratazione è bene consumare, circa, un litro e mezzo di acqua naturale alla quale si possono aggiungere succhi di frutta freschi e centrifugati ricchi di sali minerali come il magnesio, il ferro ed il potassio. La dieta deve essere equilibrata e deve comprendere i prodotti di stagione, indispensabili per regolarizzare la pressione sanguigna come quelli con alte percentuali di vitamina C. Fra i cibi consigliati rientrano le banane, per il loro alto contenuto di potassio, la frutta fresca e quella secca che, oltre ad essere energetica, contiene ferro ed altri sali minerali utili per la salute di tutto l’organismo. Il potassio si trova anche nei semi oleosi, nelle patate e nei pomodori.

Nell’alimentazione quotidiana devono essere compresi i cereali, in particolare quelli integrali, perchè ricchi di sali minerali e vitamine del gruppo B; non devono mancare i latticini e le proteine derivate dal pesce, dalla carne e dalle uova che devono essere alternate. E’ anche possibile aiutarsi con il miele grezzo e con la pappa reale che deve essere assunta per cicli di un mese.

Il caffè, il tè, la liquirizia ed il cioccolato sono indicati ma, devono sempre essere accuratamente dosati, soprattutto se si è in dolce attesa. In questo caso, è fondamentale chiedere consiglio al proprio medico di fiducia . E’ importante sottolineare che l’alcol ed i superalcolici non sono utili contro l’ipotensione i cui effetti possono essere invece contrastati dal ginseng e dal sale; per entrambi non bisogna eccedere perchè si corre il rischio di incorrere in altre patologie.

photo credit: Lower Columbia College via photopin cc


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog