Magazine Moda e Trend

Le borse must have dell’estate 2015

Creato il 30 giugno 2015 da Valentinap @mammeaspillo

Le borse must have dell’estate 2015: modelli, colori e tendenze per la moda donna. I modelli da scegliere per i nostri outfit più cool!

Ci sono stati momenti in cui mi sono chiesta se la Cristoforetti, lassù nello spazio, avesse più facilità di noi nel trovare le cose nella borsa, data l’assenza di gravità. Sì perché noi donne quando iniziamo a “ravanare” in borsa nel tentativo di trovare qualcosa al primo colpo (illuse!), finiamo per perdere quei 10 minuti utili per farci soffiare il parcheggio, il posto in fila alla cassa del super e via dicendo. La borsa infatti è il nostro microcosmo, dentro c’è di tutto e di più, forse è per questo che le amiamo così tanto e non sappiamo farne a meno (e neanche farcene bastare una sola).

Aigner Dsquared2 Rebecchi mamme a spillo

Quest’anno sulle passerelle delle sfilate PE 2015 se ne sono viste tante di borse, tutte bellissime, tutte diverse tra loro: ogni brand e stilista ha proposto dei modelli che sono subito diventati dei must-have dell’estate. Scopriamo insieme quali sono. Antonio Marras ha proposto delle splendide tracolline, fresche e giovani, dal design moderno e dall’impeccabile gusto glam; Blumarine, fedele al trend anni ’70 che impazza quest’anno, ha proposto modelli in materiali naturali con grandi fiori applicati, in vari stili, ma sempre in colori molto basic; design minimal-chic le proposte di Bottega Veneta che, da sempre, si distingue per la semplicità di linee e colori e la preziosità della manifattura. Per la PE 2015 la maison ha proposto vari modelli a mano con dettagli anche in pitone. Decisamente più originali e particolari le borse firmate Dolce & Gabbana: dalla tracolla stampata effetto tappezzeria alla borsa-scatola con tanto di bambola all’interno, più che una borsa uno status symbol. Chic e basic invece le scelte di Emporio Armani: c’è la borsa a mano, ampia e pratica, il minibauletto couture ma anche la clutch rigida di design blu e nera. Tutte splendide.

anteprima etro marni pucci mamme a spillo

Sempre molto particolari e ricercate poi le Fendi Bags, che non mancano di mostrare appesi i famosi portachiavi simbolo della maison, ovvero i Karlito, mentre immancabili sono anche le borsine in pelliccia o le classiche bags con fibbie metalliche. Solito anticonformista, Jeremy Scott per Moschino ha pensato a borse anticonvenzionali: dallo zainetto Barbie alla borsa che sembra un giacchino ripiegato, passando per la bag “gonfiabile”. Classe senza tempo, linee classiche e materiali pregiati invece per Prada che punta sulla tradizione di pellami e dettagli in camoscio e pitone. Non si smentisce mai Roberto Cavalli, estroso anche nelle borse: dal pitone alla pelliccia, senza mezze misure. Bello il dettaglio intrecciato, decisamente glam.

Micro e romantiche le miniborse da portare a mano di Ermanno Scervino; grandi, comode e morbide, in pelle liscia o lavorata, rigorosamente da portare in mano come un fardello prezioso le borse proposte da Sportmax, nei toni sobri, ma cult, del nero e verde militare. Di tutt’altro genere le borse proposte da Versace: si passa dalla borsa “porta-attrezzi” che ribalta il concetto classico di borsa e porta all’esterno ciò che invece la borsa dovrebbe contenere, fino alla classica bag con manici, interamente lavorata al laser con effetto rete.

Infine: nei colori del sole nelle sue varie fasi le proposte di Aigner, DSquared2 e Rebecchi; mix di generi, dall’extraclassico all’etnico, per Anteprima, Etro, Marni e Pucci; buste a mano rivisitate, di design e anche pop per Laura Biagiotti, Byblos e Just Cavalli; clutch rigide che sembrano piccole opere d’arte per Ferragamo, Genny e Au Jour Le Jour.

Come resistere a tante meraviglie?

Articolo scritto da Claudia Giordano blondywitch.com


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog