Magazine Medicina

Cellule staminali e medicina rigenerativa: riparare anziché trapiantare

Creato il 19 marzo 2014 da Conservazionecordoneombelicale @SorgenteSalute

Cellule staminali e medicina rigenerativa: riparare anziché trapiantare

Anthony Atala , uno dei massimi esperti in tissue engineering (una branca della medicina rigenerativa) spiega quali sono le potenzialità e le capacità delle cellule staminali, quali progressi sta facendo la ricerca e quanto potrebbe essere utile la medicina rigenerativa a tutti coloro che sono in attesa di un trapianto.

Era il 1954 quando per la prima volta viene portato a termine un trapianto di organi (nel video che riportiamo in questa pagina è possibile vedere anche una foto della sala operatoria e della equipe medica impegnata quel giorno in un intervento storico). Da allora, molti passi avanti e molte vite salvate, ma anche una crescente carenza di organi disponibili per trapianti. Negli ultimi dieci anni è infatti raddoppiato il numero di pazienti in attesa di trapianto.

Le cellule staminali sono un patrimonio prezioso. Sai che alla nascita del tuo bambino puoi raccoglierle e conservarle? Scopri come: clicca qui e scarica la guida gratuita a conservazione cordone ombelicale e cellule staminali.

 

Un altro dato che colpisce molto riportato da Anthony Atala è questo: ogni 30 secondi un paziente muore per malattie che potrebbero essere trattate con la rigenerazione o la sostituzione dei tessuti. “Non sarebbe fantastico se i nostri corpi potessero rigenerarsi?” Chiede Atala. È proprio questo lo scopo della medicina rigenerativa, che mira a sfruttare le capacità delle cellule staminali di rigenerare tessuti danneggiati.

Questo e molto altro nel video che vi proponiamo in questa pagina, che ha anche il vantaggio di avere i sottotitoli in Italiano e in molte altre lingue: basta selezionare la lingua desiderata nel menu a tendina accanto al tasto play/pausa. Buona visione!


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :