Magazine Asia

Chiang Rai, le attrattive.

Creato il 09 febbraio 2012 da Fabiofabbri
< Le provincie. < Chiang Rai, parte generale.

● Monumento a re Mengrai il Grande si trova in città all'incrocio che porta a Mae Chan. Originariamente, il re Mengrai era il sovrano di Nakhon Hiran Ngoen Yang, un antico borgo sulle rive del Mae Khong vicino a Chiang Saen, che prima di Chiang Rai si era affermato come centro amministrativo nel 1262. Mengrai consolido' il suo potere attraverso la fusione delle diverse città del Nord e fondò il Regno di Lanna Thai nel 1296 con Chiang Mai come capitale. Si trova al punto di partenza della strada per Mae Chan, Chiang Saen e Mae Sai. Chiang Rai, le attrattive.● Wat Phra Singh si trova vicino al municipio e era stato costruito, nel XIV secolo, nel regno di Mahaohrom, per ospitare un‘importante statua del Buddha, il Phra Buddha Sihing che ora si trova in Chiang Mai, questo wat ne conserva comunque una copia. Caratteristiche particolari sono l'ubosot in stile Lanna e i pannelli delle porte in legno scolpiti da artigiani contemporanei di Chiang Rai, la porta con l’impressionante dragone scolpito e’ in stile Thai Lue, gli altri edifici sono nel tipico stile del nord, in legno con tetti bassi e spaziati. Per maggiori informazioni tel: 0 5374 5038.Chiang Rai, le attrattive.● Wat Phra Kaeo si trova sulla strada Trairat sul lato nord-ovest della città, è il più noto dei templi del nord. Un tempo ha ospitato il Buddha di Smeraldo, la piu' importanmte statua di Buddha in Thailandia, il palladio della nazione, qui scoperta nel 1444. La statua viaggio' parecchio prima di arrivare a Wat Phra Kaeo in Bangkok, fu a Lampang, Chiang Rai e Vientiane oggi in questo tempio vi e' replica, anche se non proprio esatta, in giada verde dell'immagini originaria. Il tempio ospita anche una statua in bronzo di 700 anni, chiamata Phra Chao Lan Thong, è ospitata in un ubosot stile Chiang Saen, e’ in questo chedi, oggi ricostruito, che nel XV secolo sarebbe stato scoperto il Buddha di Smeraldo.Chiang Rai, le attrattive.● Wat Doi Thong, Phra That Chomthong, si trova in cima ad una collina sopra il lato nord-ovest della città, raggiungibile con una ripida scalinata che parte da Kaisornrasit Road. Si crede che questo sia il sito da cui re Mengrai scelse il luogo per fondare la nuova citta’, cio' e' confermato anche dal fatto che da qui si gode di un'ampio panorama della citta' e della valle del Mae Kok. Il chedi di Wat Doi Tong che contiene ciò che si crede essere la più antica sacra reliquia fu probabilmente ristrutturato nello stesso tempo che la città fu costruita. Il cerchio di colonne nella parte superiore della collina contiene il Lak Muang, pilastro della città. ● Lak Muang o santuario alla colonna della citta’ di Chiang Mai e’ recente fu inaugurato il 31 gennaio 1989 per commemorare il 725° anniversario della città e il 60° compleanno di re Bhumibhol.. Per lungo tempo Chiang Rai non ebbe questo tipo di santuario, fu un professore di architettura dell’universita’ di Chiang Mai, Pittaya Bunang, a disegnare la colonna secondo la tradizione cosmologica thailandese. Ne risulto’ un’insolita costruzione, strana tanto piu’ se si pensa che le funzioni di questo edificio e la sua architettura sono ben codificati da secoli. Essa e’ stata eretta sulla collina di Chomthong, alla periferia di Chiang Mai. Il santuario e’ composto da 108 colonne di granito che circondano la colonna centrale che ha un’altezza di 1.72 metri. Chiang Rai, le attrattive.● Wat Rong Khun è anche conosciuto come il Tempio Bianco. Mentre la maggior parte dei templi visitati dai turisti hanno una storia che risale a molti secoli, questo magnifico luogo di culto è stato costruito solo di recente. E' la realizzazione di un sogno del noto artista Chalermchai Kositpipat, che lo ha progettato e ha sovrinteso alla costruzione di questo tempio bellissimo bianco e delle sue numerose statue di figure tratte da credenze religiose. La costruzione fu iniziata nel 1998 e oggi e' completa. Vicino vi e' una galleria dove l'artista espone i suoi quadri. Per arrivarci dalla città di Chiang Rai, proseguire verso nord lungo l'highway Asia. Chiang Rai, le attrattive.● Museo Oub Kham si trova si trova vicino al mercato Den Ha, a un chilometro dal centro della città. La collezione comprende oggetti provenienti dalle zone un tempo appartenenti o affiliate con i regni Lanna e cioe' il nord della Thailandia e alcune parti del nord-est del Myanmar, del sud-ovest della Cina e del Vietnam. Oltre a oggetti utilizzati nei rituali la collezione comprende principalmente oggetti utilizzati nelle corti reali fra cui lacche, gioielli in argento e vestiti. Degna di nota è una coppa d'oro, un capolavoro, usata dai reali. E' aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 16:00. L'ngresso a pagamento è di 100 baht a persona. Per ulteriori informazioni chiamare 05371 0 3349.● Wat Phra That Doi Chom Thong si trova sul Doi Chom Thong su una sponda del fiume Kok all'interno dell'area cittadina, contiene quella che si ritiene essere una sacra reliquia risalente a prima della costruzione di Chiang Rai da parte di re Mengrai. Il chedi che contiene la sacra reliquia fu probabilmente ristrutturato nello stesso tempo in cui la città era in costruzione. Il sito ha un'altra grande importanza per Chiang Rai dato che fu qui che re Mengrai individuo' la posizione strategica su cui fondare la città. Per informazioni tel: 0 5371 6055.Chiang Rai, le attrattive.● Centre culturale e del linguaggio cinese Sirindhorn, si trova presso la Mae Fah Luang University. E' stato istituito con la collaborazione di questa universita' e della Repubblica popolare cinese. Il centro è stato costruito come un memoriale in onore di 100° compleanno Sua Altezza Reale la Principessa Nonna come simbolo di amicizia tra le due nazioni. Il centro e' stato progettato in modo di aderire ai canoni di centri simili esistenti in Cina. La costruzione prese 7 mesi per essere completata e il costo fu di circa 60 milioni di Baht. L'architettura replica la struttura cinese di Suzhou, decorazioni e ornamenti dei giardini sono stati costruiti rispettando il design e utilizzo di materiali autentici spediti dalla Cina. Le tegole, le porte e le piastrelle di marmo che si trovano all'ingresso sono tutti con materiali portati dalla Cina. Per maggiori informazioni tel: 0 5391 7093, 0 5391 7097 o consultare www.mfu.ac.th.● Fiume Kok questo fiume è una delle attrattive più spettacolari a Chiang Rai. Il Kok scorre da Thathon nel nord della provincia di Chiang Mai fino alla citta' di Chiang Rai e poi continua a scorrere fino ad incontrare il Maekhong a Chiang Khong. Da Baan Thathon barche, gommoni e trekking partono tutti i giorni per avventurarsi sulle montagne circostanti dove la giungla si immerge nelle acque fredde del fiume. Barche dalla lunga coda possono essere noleggiate per trasportare i turisti su e giù per il fiume. In queste escursioni si possono fare soste presso villaggi di tribu' delle colline come Akha o Iko, Lisu e Karen. In alternativa si possono fare soste alla grotta del Buddha, un tempio all'interno a una caverna, a un campo di elefanti, per un trekking, a una sorgente d'acqua calda, e a un villaggio Lahu. I viaggi costano da 300 a 700 baht (7-17 euro), a seconda del numero di fermate effettuate. Il molo dei traghetti è oltre il ponte, di fronte al Dusit Island Resort.● Doi Mae Salong è il luogo dove si trova il villaggio Santi Khiri una comunità fondata dalla 93 divisione cinese che si trasferi' qui dal Myanmar, per risiedere sul territorio thailandese, nel 1961. Il villaggio è diventato famoso per il suo paesaggio incantevole e l'atmosfera tranquilla. Oggi è una grande attrattiva turistica con il suo piccolo ambiente cittadino, deliziosi piatti della cucina cinese, piccoli alberghi e pensioni per i visitatori e piantagioni di tè, caffè e frutta. Il paesaggio è particolarmente suggestivo nei mesi da dicembre a gennaio quando i sakuras sono in piena fioritura. Cosparsa di molti villaggi delle tribù delle colline, Doi Mae Salong è l'ideale per il trekking. Per raggiungere Doi Mae Salong, prendere la Chiang Rai-Mae Chan per 29 km, poi girare a sinistra e proseguire per altri 41 km passando una sorgente calda. Per il viaggio di ritorno si possono prendere le strade 1234 e 1130 che si snodano in collina fra villaggi Yao e Akha. Da Doi Mae Salong una strada conduce a Tha Thon, il punto di partenza per una crocera sul fiume Kok, una distanza di 45 chilometri. Ci sono alberghi e pensioni per ospitare turisti e una strada asfaltata che conduce al villaggio.Chiang Rai, le attrattive.● Doi Hua Mae Kham è sede di tribù delle colline vicino al confine birmano-thailandese, circa tre ore di strada lungo la Mae Chan-Ban Thoet Thai-Ban Huai, un percorso che si snoda lungo i bordi di una ripida montagna. Gli abitanti sono prevalentemente della tribù Lisu, con pochi Hmong Akha e tribù Muser. Doi Hua Mae Kham è più spettacolare nel mese di novembre, quando i girasoli selvatici gialli sono in piena fioritura.Chiang Rai, le attrattive.● Chiang Saen, si narra che un'antica comunità fu fondata nel nord della provincia di Chiang Rai più di 2000 anni fa. Questa antica città fu chiamata Yonok Nak Phan. Secondo la leggenda, il re Singhanawat fondò la città, e i Naga, serpenti mitici, contribuirono a scavare i fossati della città. Più tardi, Yonok Nak Phan affronto' il suo destino sfortunato, crollo' e si trasformo' in una palude. Secondo testimonianze geologiche la distruzione della città fu causata da un terremoto che formo' l'attuale lago di Chiang Saen. Questa storia e' solo una leggenda tuttavia appare chiaro che Chiang Saen esisteva durante il regno di Re Meng Rai del regno di Lanna, perché è sicuro che egli e' realmente esistito. Nell'antica lingua thai di Birmania e del Nord della Thailandia, la parola 'chiang' significa 'una grande città', mentre la parola 'Saen' deriva presumibilmente dal re Saen Phu, nipote di Re Meng Rai. Dopo la scomparsa di Re Meng Rai re Saen Phu ritorno' e restauro' Chiang Saen, e ne divenne il terzo re. Egli risiedette e lavoro' li, quindi appare evidente che Chiang Saen era una città capitale dal 1327 al 1341, un periodo che copre i regni di re Saen Phu e di suo figlio, re Kham Fu. Dopo di che, Chiang Saen declino' in importanza, da capitale passo' a città leader. Tuttavia, Chiang Saen era stata ben sviluppata, e il Buddismo era gradito ai suoi governanti, rovine di 75 templi sono stati trovati all'interno della cinta muraria, e 66 al loro esterno. Questo gran numero di templi attesta la fiorente civiltà di Chiang Saen. Nel 1557, Chiang Saen, Chiang Mai e diverse città del regno Lanna furono catturate dai birmani. Più tardi, Ayutthaya sconfisse la Birmania e alla fine tutto il nord cadde sotto il controllo di Bangkok.Le molte rovine antiche fanno Chiang Saen un'attrattiva turistica, con molto da esplorare. La città offre un ambiente incantevole e sereno sulle sponde del fiume Khong, nei tre paesi di confine tra Laos, Birmania e Thailandia. Chiang Saen ha sia attrazioni paesaggistiche naturali che un patrimonio culturale impressionante. In particolare le sue impressionanti immagini di Buddha rivaleggiano come tecnica con quelle in stile Lanka, Sukhothai e Ayutthaya, inoltre, i preziosi stuchi e gli splendidi oggetti di artigianato ritrovati nella zona sono un grande patrimonio che la storia della Thailandia ha tramandato alle giovani generazioni.Si puo' arrivare a Chiang Saen:In auto: la cittadina sul fiume si trova di fronte al fiume Mekong si trova a 30 chilometri dal distretto di Mae Chane e si puo' raggiungere tramite l'highway 1016. In alternativa, si può raggiungere prendendo l'highway 110 da Chiang Rai, girando poi a destra sull'highway 1016 e proseguendo per altri 30 km.In auto a noleggio: sicuramente puo' essere più facile noleggiare un'auto a Chiang Rai e quindi proseguire per Chiang Saen, ma noleggiare una moto può essere quasi meglio dato che le strade da percorrere nell'area sono più facili da raggiungere con un due ruote.Autobus: ci sono numerosi autobus che vanno da Chiang Rai a Chiang Saen per circa 20 baht al viaggio. Il viaggio può durare da 45 minuti a 2 ore, a seconda del traffico e del numero di fermate. Se si viaggia da Chiang Mai, è consigliabile scegliere la nuova strada in quanto ciò richiede solo 4-5 ore e fa solo un paio di fermate durante il percorso. La vecchia strada puo' richiedere più di 9 ore con numerose fermate.Chiang Rai, le attrattive.● Museo Nazionale Chiang Saen situato nel centro storico di Chiang Saen, questo museo espone reperti scavati a livello locale tra cui una nota immagine di Buddha in bronzo in stile Chiang Saen e artefatti Lanna Thai. Pietre iscritte da Phayao e Chiang Saen si possono trovare nel museo. In aggiunta, ci sono mostre di oggetti d'arte indigena dei Thai Yai, Thai Lu e altre tribù delle colline. Gli oggetti in esposiione includono strumenti musicali, ornamenti e accessori per fumatori d'oppio. Il museo è aperto da mercoledì alla domenica dalle 9.00 alle 16:00, ad eccezione delle festività nazionali.Chiang Rai, le attrattive.● Wat Phra That Chedi Luang e' accanto al museo nazionale Chiang Saen. E' un antico chedi di 88 metri di altezza, a forma di campana in stile Lanna che ha una circonferenza alla base di 24 metri. Costruito nel 1290 dal re Saen Phu, il terzo sovrano del regno Lanna, è il più alto monumento religioso Lanna a Chiang Rai. In aggiunta, ci sono anche resti di antichi chedi e vihan.● Wat Pa Sak si trova al di fuori delle mura della città, circa un chilometro ad ovest di Chiang Saen in Tambon Wiang. Questo tempio e' stato la residenza del patriarca. Quando il re Saen Phu costrui' il tempio nel 1295, 300 alberi di teak furono piantati da cui il nome Pa Sak, Foresta di Teak. Con motivi ornamentali in stucco il chedi e' di 12.5 metri di altezza, con una base larga 8 metri; e' visto come uno dei piu' bei esempi di architettura Lanna nel nord Thailandia.Chiang Rai, le attrattive.● Wat Phra Chao Lan Thong si trova all'interno delle mura della città. Questo tempio è stato costruito dal principe Thong Ngua, figlio di Tilokkarat, il dodicesimo sovrano del Lanna nel 1489. Nel tempio si trova una statua di Buddha di 1.200 kg che ha una larghezza alle ginocchia di o di 2 metri e un'altezza di oltre tre metri a cui e' stato dato il nome di Chao Phra Thong Lan, un'altra statua e' chiamata Phra Thong Thip Chao ed è fatta di ottone in stile Sukhothai.Chiang Rai, le attrattive.● Wat Phra That Chom Kitti si trova a circa 1,7 chilometri dalla città, questo tempio in collina ha una pagoda contenente una reliquia del Buddha.● Wat Sangkha Kaeo Don Han situato non lontano da Wat Phra That Chom Kitti, in questo wat schizzi su lastre di mattoni raccontano storie sulle varie reincarnazioni del Buddha● Lago Chiang Saen soli cinque chilometri a sud di Chiang Saen. Lungo la Highway n. 1016, Chiang Saen-Mae Chan, girare a sinistra e troverete il lago Chiang Saen un grande serbatoio naturale con un paesaggio idilliaco. Il lago è patria di grandi stormi di uccelli acquatici migratori, che sono abbondanti e possono essere visti al meglio da novembre a febbraio. Oltre al paesaggio, agli alloggi si possono praticare sport acquatici.● La Sala dell'Oppio nel Parco del Triangolo d'Oro ospita diverse sezioni che devono essere visitate e varie mostre che devono essere viste. I 5.600 metri quadrati della Sala dell'Oppio presenta il mondo di questa droga dividendo lo spazio a disposiione in sale a tema "Invito al misterioso mondo dell'oppio", "Dalle tenebre alla luce", ecc..., descrivendo la storia dell'oppio da 5.000 anni fa, le sue proprietà naturali ai suoi usi. L'edificio traccia un viaggio globale attraverso le rotte commerciali dall'età dell'imperialismo alla guerra dell'oppio un evento che non ebbe ne' vincitori ne' vinti e che porto' alla caduta della dinastia Manchu. Mostra anche il comportamento siamese nell'affrontare l'Occidente e nel controllo di eventuali problemi derivanti dall'oppio. Altri reperti sono presentati in una maniera che incoraggia i visitatori ad imparare come le droghe diventino parte della vita quotidiana e a comprendere l'impatto dell'oppio sulla società in termini di criminalità, conflitti e illegalita'. Inoltre, la Sala dell'oppio presenta gli sforzi per contenere la droga attraverso studi di casi reali che offrono alternative e opportunità nella lotta contro la tentazione della droga.La Sala dell'Oppio mostra anche accessori associati al fumo e al commercio dell'oppio insieme a molte fotografie, film e video anche su altre droghe illegali da paesi di tutto il mondo.La Sala si trova a Chiang Saen, di fronte all'Anatara Golden Triangle Resort and Spa: Tel: 0 5378 4444 Fax: 0 5365 2133,E-mail: [email protected], Sito web: www.goldentrianglepark.com.● Phra That Doi Pu Khao A soli due chilometri dal lago di Chiang Saen è Phra That Doi Pu Khao che si ritiene sia stato costruito da un re Wiang Hirannakhon Ngoen Yang nella metà dell'VIII secolo. Questo tempio sul fiume, vicino al Mercato Sop Ruak si trova su una collina poco prima del Triangolo d'Oro e offre una vista spettacolare dei fiumi e delle montagne della zona. Le rovine del vihan e dei chedi sono gli unici resti visibili oggi di un tempo passato.● Doi Pha Tang e' a circa 160 chilometri da Chiang Rai, è un punto panoramico in cima a un'alta scogliera sopra il confine tra Thailandia e Laos che offre una scena deliziosa sul fiume e sul mare di nebbia che li persiste per tutto l'anno. Nel mese di dicembre-gennaio, Sakuras in piena fioritura offrono uno scenario pittoresco. La zona e' sede di cinesi Haw, Hmong e di minoranze Yao. Gli Haws sono cio' che rimane della 93a divisione cinese che poi si sposto' per trasfersì e stabilirsi a Doi Pha Tang. Ci sono un sacco di bungalow e tende che aspettano i turisti.● Rai Mae Fah Luang e' un progetto reale, un centro culturale e centro di studi Lanna dedicato alla conservazione e alla promozione della cultura del Lanna. Ci sono 5 aree espositive e cioèa. Il giardino botanico e il parco naturaleb. Il Khumm Haw, Padiglione d'oroc. Il Haw Khum Noi, Piccolo Padiglione d'oro.d. Sala Kaew-Uno, spazio cerimoniale per rituralie. Haw Kaew-Galleria d'arte culturale del Lanna.Rai Mae Fah Luang e' aperto tutti i giorni, tranne il lunedi' dalle 10,00 alle 18,00. Ingresso: Baht 200Rai Mae Fah Luang, 313 Mu 7 Tambon Rop Wiang, Amphoe Mueang, Chiang Rai 57000. Tel. 0 5360 1013, 0 5371 1968 Chiang Rai, le attrattive.● Wat Phra That Doi Tung si trova sulla cima della montagna Doi Tung, la montagna più alta in provincia di Chiang Rai, con un'altezza di circa 2.000 metri, a circa 50 chilometri a sud della città di Mae Sai, che si trova vicino al confine con il Myanmar. Il tempio può essere raggiunto attraverso una strada di 40 km che si snoda lungo la montagna. Il viaggio è fantastico con spettacolari panorami sul Laos e il Myanmar. Wat Phra That Doi Tung è stato costruito nel X secolo ed è stato rinnovato da re Mengrai nel XIII secolo e dal famoso monaco di Chiang Mai Khru Ba Siwichai, a cavallo del XX secolo. Il complesso del tempio è costituito da singoli chedi stile Lanna, uno dei quali si dice contenga la clavicola sinistra del Buddha. Durante tutto l'anno, la sacra reliquia attrae devoti buddisti provenienti da Thailandia, Laos e Myanmar.Chiang Rai, le attrattive.● Doi Tung si trova nel distretto di Mae Fa Luang ed è raggiungibile prendendo l'autostrada No.110 per circa 48 km e girando a sinistra sulla highway 1149, una strada asfaltata che conduce direttamente al Doi Tung. Il percorso si snoda attraverso uno splendido scenario con molti luoghi interessanti tra cui il Palazzo Doi Tung, Pra Tamnak Doi Tung, il giardino Mae Fa Luang Giardino e villaggi tribali Akha e Muser. In aggiunta ai magnifici panorami l'attrattiva più importante è qla santa reliquia Phra Doi Tung, un vecchio sito religioso in cima alla montagna.● Phra Tamnak Doi Tung e' una splendida residenza reale posta sulle sponde del bacino idrico Pa Kluay, doveva servire come rifugio invernale reale per la Principessa Madre, scomparsa nel 1995 ed è stato originariamente costruito perche' si pensava che le locali tribù delle colline sarebbe state onorate dalla reale presenza e, quindi, avrebbero cessato la coltivazione dell'oppio. L'attrazione principale per i visitatori di Phra Tamnak Doi Tung è 'Suan Mae Fa Luang', i bellissimi giardini paesaggistici pieni di centinaia di tipi diversi di piante e fiori, così chiamata in onore della principessa Madre. Il progetto di sviluppo Doi Tung fu da lei istituito nel 1987. Per ulteriori informazioni contattare 0 5376 7015-7.Chiang Rai, le attrattive.● Phu Chi Fa è circa 25 chilometri a sud di Doi Pha Tang nel distretto Thoeng. Il clima fresco produce arbusti colorati quando sono in fiore e un grande prato sulla cima offre una vista mozzafiato del Laos. Inoltre, uno scenario spettacolare si può vedere dalla scogliera a strapiombo di Phu Chi Fa, da cui e' visibile anche il mare di nebbia all'alba. I visitatori possono pernottare presso Ban Rom Fa Thong e Ban Rom Fa Thai.Chiang Rai, le attrattive.● Triangolo d'Oro, un viaggio nella provincia di Chiang Rai non sarebbe completo senza aver visto il famigerato Triangolo d'Oro. E' questa una famosa zona di confine in cui, sul fiume Mekong, si incontrano tre paesi Thailandia, Laos e Myanmar, questa zona dove i confini si incontrano e' chiamata Sop Ruak E' un'area storica in cui hanno avuto origine varie leggende riguardanti i primi abitanti del Lanna. Una volta era il luogo in cui si trovavano tutte le coltivazioni di papavero in Thailandia. Per raggiungere questa zona occorre viaggiare a nord dal centro storico di Chiang Saen, per una strada che corre parallela al Mekong. Possono essere affittate barche al fine di esplorare la zona a monte del Triangolo d'Oro o per viaggiare a valle fino a Chiang Khong. Il viaggio verso il Triangolo d'Oro e Chiang Khong richiede da 40 minuti a 1 ora, a seconda delle correnti del fiume e dei livelli dell'acqua.Chiang Rai, le attrattive.● Phra That Pha Ngao situato a circa 4 chilometri lungo la Chiang Saen - Chiang Khong Road è un chedi a forma di campana situato su grossi massi. Nelle vicinanze si trova un vihan dove sono custodite alcune vecchie statue di Buddha in stile Chiang Saen. Questo tempio di collina offre una vista unica e spettacolare del fiume Mekong, del Laos e di Chiang Saen. ● Mae Sai è a circa 62 km da Chiang Rai sulla highway 110, è il distretto thailandese piu' a nord. Mae Sai confina con Tha Khi Lek in Myanmar tramite il fiume Mae Sai, su cui c'e' un ponte che permette di passare da una sponda all'altra. I visitatori stranieri sono autorizzati ad attraversare il mercato Tha Khi Lek presentando il passaporto e pagando una tassa al checkpoint dell'immigrazionde di Mae Sai. In aggiunta, ci sono servizi turistici a Chiang Tung in Myanmar, che è circa 160 chilometri a nord.● Akha Hill House ospita una pensione, situata sulle montagne a 1500 m sul livello del mare, 23 km da Chiang Rai, Il villaggio si affaccia su una maestosa valle circondata da piantagioni di tè, risaie, cascate e foreste. ● Parco forestale della cascata Khun Kon si raggiunge prendendo l'highway 1211 dalla città di Chiang Rai. Dopo aver percorso 18 km girare a destra e proseguire per altri 12 chilometri. In alternativa, si può guidare lungo la Highway 1, Chiang Rai-Phayao per circa 15 chilometri, girare a destra e proseguire per altri 17 chilometri, quindi proseguire a piedi per 30 minuti fino alla cascata. Con i suoi 70-metri di altezza la cascata Khun Kon o Tat Mok è la più alta e più bella cascata della provincia. Circondata da fitti boschi, la zona è anche ideali per escursioni.● Chiang Khong è un piccolo, tranquillo distretto sulla riva del fiume Mekong opposto a Huaixai, in Lao PDR. Si trova a circa 115 chilometri da Chiang Rai o circa 55 chilometri a est di Chiang Saen sulla highway 1129. Chiang Khong è noto come il luogo dove si coltiva il Pla Buk, il pesce gatto gigante. La Stazione di pesca di Chiang Khong è in grado di inseminare il Pla Buk, il più grande pesce d'acqua dolce al mondo e gli avannotti allevati qui sono rilasciati in diversi fiumi. Va notato che la stagione di pesca è da metà gennaio a maggio. Gite in barca sono a disposizione per visualizzare gli stili di vita e i paesaggi lungo il fiume Mekong. Un'attrattiva supplementare è una visita a Ban Hat Bai, una comunità di Thai Lu che fabbricano magnifici tessuti locali. Per passare nella citta' di Huaixai nel Laos, contattare l'ufficio immigrazione o le agenzie turistiche a Chiang Khong.● Parco Nazionale Doi Luang si trova a 65 chilometri a sud di Chiang Rai e copre un'area di 1.170 chilometri quadrati nel distretto Phant. Oltre ai sentieri escursionistici, il parco forestale dispone di alcune cascate la più grande delle quali è la Pu Kaeng, si tratta di una grande cascata in mezzo a una foresta vergine, ha un salto impressionante che si protende per nove livelli e ha acqua tutto l'anno. Per raggiungere la cascata Pu Kaeng guidare lungo la Chiang Rai-Phayao per 58 chilometri fino ad arrivare a Ban Pu Kaeng. Al chilometro 77, girare a destra e proseguire per altri 9 chilometri. Aree di campeggio e servizi per trekking nella giungla sono disponibili.● Wiang Ka Long è una comunità che si trova a circa 16 chilometri dal l'ufficio distrettuale di Wiang Pa Pao. Antiche fornaci che erano usate per fare utensili in terracotta chiamati Kalong sono state trovate in questa zona. I forni sono a forma di gusci di tartaruga di varie dimensioni, con una larghezza da 2 a 5 metri. Per arrivare qui dalla citta' guidare verso sud lungo l'highway n. 1 per 8 km poi girare a destra sulla highway 118 a Wiang Pa Pao, circa 75-80 chilometri. Per coloro che desiderano viaggiare da Chiang Rai a Chiang Mai via Doi Saket highway 1014, si raccomanda vivamente di fermarsi a Wiang Kalong in quanto è sulla strada per Chiang Mai.● Parco nazionale Khun Chae si trova a Tambon Mae Mai Chedi del distretto di Wiang Pa Pao. Si raggiunge prendendo la Chiang Mai - Chiang Rai, highway 118. Il quartier generale del parco si trova proprio accanto all'autostrada ai km 55-56. I visitatori che desiderano fare un trekking nella giungla e accamparsi all'interno del parco devono procurarsi i servizi di una guida. Il viaggio in questa giungla e' per appassionati di viaggi d'avventura dato che il percorso passa attraverso terreni ripidi e diverse montagne a oltre 1.400 metri di altezza. Ci sono buoni punti panoramici e durante le escursioni si possono osservare cascate, ruscelli e aree coperte di foresta vergine con varie piante. L'indirizzo e i numeri di telefono per eventuali contatti Khun Chae National Parik, Tambon Mae Chedri Mai, Wiang Pa Pao, Chiang Riai, Tel. 0 5360 9262, 0 2562 0760 Chiang Rai, le attrattive.● Centro agricolo di Doi Pha Mon si trova in Amphoe Thoeng. Durante i mesi invernali i visitatori sono attratti da una splendida aiuola di tulipani, gigli rosso salvia, stelle di Natale, ecc Per arrivare a Doi Pha Mon dalle città, viaggiare lungo la highway n. 1020, poi prendere l'highway 1155. Il viaggio dura circa 2,5 ore.● Mae Chan è circa 29 chilometri a nord di Chiang Rai, funge da stazione commerciale dove persone Akha e Yao vendono le loro merci e acquistano manufatti. Artigianato tribale argento e altri prodotti sono disponibili presso i negozi locali.
Feste, festival, fiere.● Wai Sa Phaya Mengrai o Phokhun Mengrai Maharat Festival si tiene dal 23 gennaio al 1 febbraio. La cerimonia Suang Buang commemorare Phokhun Mengrai Maharat.● Festa della fioritura dei fiori Dok Siao Ban a Phu Chi Fa, si svolge dal 13 al 15 febbraio. Ci sono gare sportive e spettacoli culturali delle tribu' delle colline che si tengono a Ban Rom Fa Thai in Amphoe Thoeng.● Festival di Songkran e regate a Chiang Saen si svolge dal 13 al 18 aprile di ogni anno. In questa festa, c'è una, parata, una cerimonia in cui viene bagnata l'immagine di Buddha Lanthong Phrachao, regate e spettacoli folkloristici.● Fiera dei lichi si svolge intorno alla metà di maggio di ogni anno. C'è un concorso di krathong galleggianti, un concorso di bellezza, stand con vendita di prodotti.● Festa della fioritura del girasole messicano si tiene a novembre, offrendo alle persone l'opportunità di vedere i campi di girasole, la cascata e il mare di nebbia a Ban Hua Mae Kham, Amphoe Mae Fa Luang. Ci sono anche spettacoli delle tribu' delle colline. ● Festival dei Fiori di Chiang Rai si svolge alla fine dicembre o agli inizi di gennaio di ogni anno. Ci sono cortei fiori, giardini fioriti, un concorso di bellezza per eleggere Miss Thinn Thai Ngarm, fiera dei prodotti agricoli e di varie qualita' di fiori.
Scarica l'opuscolo (in inglese) del Tourist Authority of Thailand su Chiang Rai. 
< Le Provincie.Chiang Rai, parte generale.
Chiang Rai, le attrattive.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Chiang Rai.

    Chiang Rai.

    La parte più settentrionale del Siam, la frontiere di tre paesi, casa della cultura Lanna e del tempio Doi Tung. La piu' quieta vicina di Chiang Mai, Chiang... Leggere il seguito

    Da  Fabiofabbri
    ASIA, DIARIO PERSONALE, ITALIANI NEL MONDO
  • Ricordi da Chiang Mai

    Ricordi Chiang

    Chiang Mai, ThailandiaSilenzio dentro le mura: richiami di un upupa vicina, templi nascosti da muretti bianchi si stagliano improvvisamente contro il cielo. Leggere il seguito

    Da  Nataliapazzaglia
    DIARIO PERSONALE, ITALIANI NEL MONDO, TALENTI, VIAGGI
  • Da Chiang Mai a Chiang Rai

    Chiang

    Gli hot springs di Chiang Rai Domenica 3 Luglio. Siamo sempre a Chiang Mai e oggi ci aspetta un’escursione lunga ma ricca di emozioni. Leggere il seguito

    Da  Italianiaparigi
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Com’e` fatta una camera da 4,80€ a.. Chiang Mai, Thailandia

    Com’e` fatta camera 4,80€ Chiang Mai, Thailandia

    Tok! Fu il rumore che fece il letto quando mi ci sedetti per la prima volta. Quella sensazione di morbidezza che soltanto una lastra di granito sa darti, mi fec... Leggere il seguito

    Da  Angelozinna
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Chiang Mai - Cosa vedere e fare

    Chiang Cosa vedere fare

    Situata nel nord della Thailandia, la provincia di Chiang Mai è piena di bellezze naturali come il Doi-Suthep-Pui National Park, Thap Lan Naional Park e il parc... Leggere il seguito

    Da  Fabiodipennyguide
    ITALIANI NEL MONDO
  • Eventi Chiang Mai - Expo floreale

    Eventi Chiang Expo floreale

    A Chang Mai si terrà dal 15 dicembre 2011 al 15 marzo 2012 il Royal Flora Ratchaphruek. L' esposizione con migliaia di specie vegetali autoctone e straniere, tr... Leggere il seguito

    Da  Fabiodipennyguide
    ITALIANI NEL MONDO
  • Rai Fuori Onda

    Fuori Onda

    Due sono le cose che mi hanno accompagnato nel corso degli anni. Due “strumenti” che fanno sì che ogni giornata della mia vita abbia avuto un gusto e una colonn... Leggere il seguito

    Da  Alblog
    CULTURA, DIARIO PERSONALE