Magazine Società

Come si arrivò alle decisioni del concilio di Nicea?

Creato il 30 agosto 2012 da Tnepd

Come si arrivò alle decisioni del concilio di Nicea?

Non dobbiamo dimenticare che la Chiesa cristiana deve i suoi attuali Vangeli canonici e quindi il suo intero dogmatismo religioso, alle Sortes Sanctorum. Incapace di mettersi d’accordo su quali fossero i più divininamente ispirati fra i numerosi Vangeli del tempo, il misterioso concilio di Nicea concluse di lasciare la decisione dell’imbarazzante problema ad un intervento miracoloso.

Come si arrivò alle decisioni del concilio di Nicea?

Questo concilio di Nicea può essere definito a buon diritto misterioso. Vi era un mistero, anzitutto, nel mistico numero di 318 vescovi a cui Barnaba dà tanta importanza; inoltre gli antichi scrittori non concordano circa il tempo e il luogo della sua riunione e nemmeno sul vescovo che lo presiedette. Nonostante il magniloquente elogio di Costantino, il vescovo di Eraclea Sabino afferma che, “eccettuati l’imperatore Costantino ed Eusebio Panfilo, questi vescovi erano una massa di illetterati semplicioni che non capivano nulla;” il che equivale a dire che erano una manica di sciocchi. Questo, a quanto sembra, era l’opinione che aveva su di loro Pappo, il quale ci parla del pizzico di magia a cui si ricorse per decidere quali fossero i “veri” Vangeli. Nel suo Synodicon su questo Concilio, Pappo ci dice che, “dopo aver messo in mucchio sotto la tavola della comunione, in una Chiesa, tutti i libri inviati al Concilio, essi (i vescovi) implorarono il Signore affinchè gli scritti ispirati venissero sulla tavola e quelli spurii rimanessero sotto….e così avvenne.” Non ci è stato detto però, chi tenesse le chiavi della camera del concilio durante la notte. Sull’autorità dei testimoni oculari ecclesiastici, dunque, possiamo dire che il mondo cristiano deve la “Parola di Dio” a un metodo di divinazione, per aver fatto ricorso al quale la Chiesa, in seguito, condannò disgraziate vittime come fattucchieri, incantatori, maghi, streghe, e indovini, bruciandoli a migliaia. Parlando di questo fenomeno veramente divino dei manoscritti che si erano scelti da soli, i Padri della Chiesa dicono che Dio stesso presiede alle Sortes. Sant’Agostino stesso confessò di utilizzare questa sorta di divinazione. Ma le opinioni, come le religioni rivelate, possono cambiare. Quello che, per circa 1500 anni fu imposto al cristianesimo come un libro di cui ogni parola era stata scritta sotto la diretta supervisione dello Spirito Santo e di cui nemmeno una sillaba o una virgola potevano essere cambiate senza commettere sacrilegio, viene adesso ritradotto, corretto, riveduto e mutilato di interi versi e talora di interi capitoli. E tuttavia, appena una nuova edizione viene pubblicata, i suoi dottori vorrebbero che l’accettassimo come una nuova “rivelazione”, sotto pena di essere considerati infedeli. Così vediamo che, dentro i suoi confini come fuori, la Chiesa infallibile deve essere creduta più di quanto non sia ragionevolmente conveniente. Gli antenati dei nostri preti moderni trovarono un’autorità per le Sortes nel verso che dice: “La sorte è gettata in grembo, ma tutto dipende dal Signore” (Proverbi 16 33). Oggi i loro diretti eredi ritengono che “tutto dipende dal Diavolo”. Stanno forse cominciando a sostenere la dottrina del siriaco Bardesane, secondo la quale le azioni di Dio, come quelle dell’uomo, sono soggette alla necessità?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Conte come schwazer? no, come tortora

    Conte come schwazer? tortora

    Sarà la recente sconfitta in Supercoppa che ancora brucia, ma il napoletano Raffaele Zanfardino, in questo articolo, azzarda un paragone fra Schwazer e Conte, u... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    SOCIETÀ
  • Come Cavalieri…o come androidi?

    Come Cavalieri…o come androidi?

    Mi spiace per quelli che si trovano bene nel mondo corrotto nel quale sono immersi. Mi spiace per i “tutti uguali”, che si sentono a proprio agio ad essere... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • Come affrontiamo i dubbi?

    Come affrontiamo dubbi?

    “Cambiare città e ricominciare tutto d’accapo oppure rimanere accettando la vita monotona che svolgo?” “Quale percorso universitario scegliere?” “Lasciare o... Leggere il seguito

    Da  Psicologamilano
    ADOLESCENTI, BAMBINI, PSICOLOGIA, SALUTE E BENESSERE, SOCIETÀ
  • Come «cinguettio degli uccelli»

    Come «cinguettio degli uccelli»

    Quando il gesuita francese Alexandre de Rhodes, nella prima metá del Seicento, giunse in Cocincina, rimase sorpreso dall’incomprensibilitá dell’idioma vietnamit... Leggere il seguito

    Da  Vietnamreport
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Lo Stato come holding

    Il Sud resta la cenerentola del discordo pubblico in Italia, ormai è abolito come problema; la conferenza per il Mezzogiorno indetta dal Partito democratico a... Leggere il seguito

    Da  Arancia_rossa
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Ue come urss? euro come rublo?

    come urss? euro rublo?

    Destino Eurozona: farà la stessa fine dell'Unione Sovietica?Non è vero che un crack dell'euro non avrebbe precedenti. Gli esperti fanno notare come il rublo... Leggere il seguito

    Da  Lioneisy
    SOCIETÀ
  • Come volevasi.....

    Mi è sembrata una delle solite smargiassate berlusconiane e ho scritto alla BCE Gentile Signora Marzocchi, nel ringraziarla per il Suo quesito desideriamo... Leggere il seguito

    Da  Cristiana2011
    OPINIONI, SOCIETÀ