Magazine Asia

Concerto dell’orchestra giapponese Delfini d’Oro a Roma

Da Nippolandia
delfini d'oro

Delfini d’oro

Oggi alle ore 18.30 il Maestro Hirokazu Nan’ya e il Maestro Toshifumi Ariga dirigeranno il concerto dell’orchestra a plettro “Delfini d’oro” che si terrà nella Sala Accademica del Conservatorio di Musica Santa Cecilia. Il concerto è stato organizzato dalla Fondazione Italia Giappone in collaborazione con il Conservatorio.

Da sempre appassionato della cultura italiana e virtuoso del mandolino – nato proprio in Italia nel XVIII secolo come derivazione ridotta della mandola e ampiamente utilizzato nella musica colta da Vivaldi, Mozart, Verdi, Mahler e Beethoven – il Maestro Nan’ya ha dedicato la sua vita a questo strumento, esibendosi sia in Giappone sia all’estero, vincendo numerosi premi, riconoscimenti e contribuendo in tal modo alla diffusione e alla promozione di questo strumento nel Paese del Sol Levante. Il Maestro Nan’ya ha organizzato concerti e incontri culturali grazie alle organizzazioni da lui stesso create a Nagoya, sua città natale, quali l’Associazione Japan Mandolin Union-JMU, la Scuola di Arte Mandolinistica, il Museo delle Sonorità Mandolinistiche. Nel 1987, sempre a Nagoya, ha formato l’orchestra a plettro “Delfini d’oro”, da lui diretta fin dalla sua fondazione, interamente composta da musicisti giapponesi dilettanti accomunati dalla passione per la musica e dall’amore per gli strumenti a plettro. I “Delfini d’oro” propongono un repertorio di brani che spaziano dal classico al contemporaneo, attingendo largamente a composizioni italiane, e sono divenuti una presenza rilevante nel panorama mandolinistico nazionale, tanto da esibirsi al cospetto dell’Imperatore e dell’Imperatrice giapponesi. Nan’ya in occasione dell’Expo Universale di Aichi del 2005 ha diretto il “Mandolin Big Concert“, un’orchestra composta da 700 mandolinisti provenienti da tutto il Giappone, alla Rainbow Hall di Nagoya.

L’orchestra, che sarà in tournée in Italia a fine aprile-inizio maggio, ha in programma, oltre all’evento di Roma, concerti anche a Bordighera, a Brescia e a Napoli. Sempre a Roma è previsto un omaggio alla Regina Margherita di Savoia – grande sostenitrice dell’arte del mandolino – giovedì 30 aprile alle ore 16 presso la sua tomba al Pantheon, con la deposizione di fiori e con l’esecuzione di alcuni brani del repertorio.

In programma musiche di Toshifumi Ariga – Raffaele Calace – Giuseppe Manente – Enrico Marcelli – Giorgio Miceli – Tamezo Narita.

Informazioni utili:

  • L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti
  • Conservatorio di Musica Santa Cecilia, Sala Accademica,via dei Greci 18, ROMA
  • Inviare una email a [email protected] per prenotare un posto

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog