Magazine Cucina

Crema di nocciole all’extravergine in 5′ | Extravirgin chocolate-hazelnut spread

Da Lagreg

Metti un uomo di mezza età, brizzolato e con occhi azzurri, che all’anagrafe si dichiara tuo marito e metti un frugoletto che deve ancora compiere tre anni, occhi vispi e abbondante parlantina, che ti chiama maaamma…metti che questi due, con i quali condividi le mura di casa, siano pazzi di cioccolata da giocarne a caccia al tesoro in cucina. Metti che ti ritrovi in dispensa quasi 2 kili di di burro di cacao in formato tavoletta e cosa te ne fai? Vuoi non preparare la crema di nocciole? Che poi in forno ci sono delle deliziose briochine a lievitare che non aspettano altro che essere aperte in due e farcite.

crema di nocciole all'olioextravergine di oliva

crema di nocciole all'extravergine

…visto che la Pasqua è lontana, vi chiederete come abbia fatto ad accumulare tutta questa cioccolata! Un regalo…meraviglioso, di quelli che ti fanno uscire gli occhi dalle orbite…che gli amici di OttoChocolates mi hanno fatto per essere passata a salutarli durante il Sana di Bologna, al quale ho partecipato ad inizio settembre con il mio primo show-cooking.

Ci siamo praticamente conosciuti il giorno prima via Instagram e la curiosità di scoprire i volti dietro ad un prodotto così interessante (e con un packaging così accattivante), mi ha spinta a girare il lungo e in largo ben due padiglioni per poi scoprire di averli dietro allo stand del Il Fior di Loto che mi ha ospitata.

Perché Otto? Perché il loro cioccolato è 1. Buono 2. Biologico 3. Sano 4. Fairtrade 5. Sostenibile 6. Professionale 7. Innovativo 8. Di giusto prezzo.

Il cacao utilizzato viene dal Perù ed in particolare dalla Cooperativa Acopagro che, in regime Fairtrade, coltiva terreni in passato occupati da piantagioni di coca senza sfruttamento di lavoro minorile e con una congrua remunerazione per tutti i lavoratori.

albero del cacao

fave di cacao

I semi di cacao hanno l’aspetto di mandorle. Crescono all’interno di grossi frutti ovoidali-ellittici che possono raggiungere anche dimensioni importanti (20/25 cm. di lunghezza, 1-1,5 Kg. di peso), con buccia rugosa o liscia, o piena di bozzi, di colore variabile (rosso, giallo, verde, viola, rosa, arancio) a seconda della varietà, della maturazione, dell’esposizione. I frutti crescono attaccati al tronco della pianta o ai rami più grossi.

Quando giungono a maturazione, si raccolgono (a mano..), si aprono (con un machete..) si estrae un grappolo di semi (35-45 circa) avvolti in una bava zuccherina, si scarta la buccia ( impiegata come concime naturale), si raggruppano in cassoni di fermentazione (in legno locale) si lasciano riposare movimentandoli quotidianamente per rendere agibile lo sviluppo di reazione chimiche naturali che ne esaltino gli aromi, dopodichè si stendono su palchi all’aperto esposti al sole, dove vengono massaggiati e rastrellati a mano per consentirne l’essiccazione, condizione imprescindibile per un corretto stoccaggio e per una salubre conservazione e spedizione a destino.

I sacchi che li contengono (circa 60 Kg. cad.) giungono al laboratorio di produzione del cioccolato. Vengono aperti e le fave di cacao vengono ripulite e spazzolate. Dopodiché si procede con la tostatura, la separazione della buccia dal seme vero e proprio, la riduzione in granella e via via le fasi successive della lavorazione, dalla trasformazione della granella in massa liquida al successivo concaggio e temperaggio del cacao che, addizionato degli altri pochi ingredienti, assume vita di cioccolato.   (dal sito Ottochocolates.com)

Nel sito dell’azienda trovate tantissime informazioni sulla loro filosofia, sulla filiera di raccolta e di produzione nonché l’elenco dei punti vendita….e se fate un salto al Salone del Gusto di Torino ricordatevi di andarli a trovare presentandovi come amici della Greg…generosi come sono avranno un pensierino anche per voi!

crema di nocciole all'olioextravergine di oliva

Curiosi a questo punto di sapere come ho preparato la mia crema di nocciole all’extravergine? Sono partita da una ricetta che prevedeva olio di girasole ma come Alice mi ha fatto più volte notare io senza il mio extravergine non vivo ed allora perché non metterlo anche nella nocciolata? Mi rifiuto di chiamarla Nutella perché questa crema contiene quasi il 50% di nocciole, pochissimo zucchero ed è priva di grassi vegetali idrogenati (vedi olio di cocco o di palma).

L’uso dell’extravergine è consigliato solo se si sceglie una cultivar delicata, evitando gli olii di prima spremitura che saranno a breve disponibili sul mercato. Non credo ci sia bisogno di evidenziarlo ma, per un’ottima riuscita del prodotto, nocciole e cioccolato devono essere di ottima qualità.

Questa cremina si prepara in 5 minuti di orologio ma potrebbero volercene molti meno per farla fuori! Ne sa qualcosa quel diffidente di mio marito che, scettico nell’assaggio di quella che gli ho presentato come ‘più buona della Nutella’, ha fatto poi fatica a non affondare il cucchiaino per ripulire fondo e lati del vasetto.

crema di nocciole all'extravergine

ottochocolates

CREMA DI NOCCIOLE ALL’OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA (per 300gr circa)

adattata da ‘Creme da spalmare’ di Rachel Khoo

  • 150 gr di nocciole intere pelate e tostate
  • 150 gr di cioccolato fondente 71% OttoChocolates
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva delicato (ligure o del Garda…per me quello di casa mix di cultivar Frantoio e Leccino)
  • 1 pizzico di sale di Maldon

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria (per me nel microonde ad intervalli di 30 secondi max potenza).

In un robot da cucina macinate le nocciole fino a quando da polvere fine si trasformano in una crema per effetto degli olii rilasciati dalla frutta secca. Unite l’olio, lo zucchero ed il sale e continuate a frullare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Unite la crema di nocciole al cioccolato precedentemente sciolto e mescolate con una spatola.

Trasferite in vasetti sterilizzati e conservate in luogo buio ed asciutto per massimo due settimane (se riuscite a farla durate tutto questo tempo!); una volta aperto il vasetto va conservato in frigorifero.

crema di nocciole all'extravergine

EXTRAVIRGIN OLIVE OIL AND HAZELNUT SPREAD (makes 300gr)

adapted from ‘Spread’ by Rachel Khoo

  • 150 gr hazelnuts, peeled and toasted
  • 150 gr dark chocolate (71%) 8Chocolates
  • 2 tablespoons powdered sugar
  • 2 tablespoons extravirgin olive oil (be careful to chose a light flavoured blend of olives)
  • 1 pinch Maldon salt

Melt the chocolate in a double boiler (or in the microwave at 30 second intervals, max power).

Pour hazelnuts in the bowl of a food processor and blend until they have turned out into a butter. Add the oil, sugar and salt and whisk with a spoon until the mixture comes out smooth.

Combine in the melted chocolate and mix with a spatula.

Transfer into sterilized jars and store in cool and dark place for up to two weeks (I bet it will not last soo long!); once opened the jar must be kept in the fridge.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Crema chantilly con fragole fresche

    Crema chantilly fragole fresche

    Crema chantilly, fragole…freschezza, primavera…Maggio…la festa della MAMMA! Guardate che bella connessione di pensieri!   Domenica sarà la festa della mamma e i... Leggere il seguito

    Da  Contemporaneo Food
    CUCINA, RICETTE
  • Crema pasticcera vegan

    Crema pasticcera vegan

    Stessa foto (quasi) ma..altra ricetta!!!! Crema pasticcera vegana...Per farcire questa torta o altre...sempre senza derivati animali....Siete pronti??? Via... Leggere il seguito

    Da  Yrma
    CUCINA, RICETTE
  • Crema al Cioccolato Bianco

    Crema Cioccolato Bianco

    Ciao a tutti, quella trascorsa è stata una settimana lunga, con un sacco di cose fatte e ancora da fare ma piena di soddisfazioni perciò perdonatemi l’assenza... Leggere il seguito

    Da  Funandfood
    CUCINA, RICETTE
  • Crema da pasticceria

    Crema pasticceria

    Non è la crema pasticcera dall'aspetto giallino, ma è quella crema bianca, vellutata e delicata, che siamo abituati a trovare nella maggior parte dei dolci dell... Leggere il seguito

    Da  Giuseppecb
    CUCINA, RICETTE
  • Crema al thè matcha

    Crema matcha

    Oggi vi propongo una golosa crema pasticcera di un bel colore verde...profumata al thè matcha! Questo thè giapponese ricco di antiossidanti, delizioso e benefic... Leggere il seguito

    Da  Yrma
    CUCINA, RICETTE
  • Crema di limoncello

    Crema limoncello

    Oggi vi propongo una ricetta trassando un pochettino! Parliamo di “Crema di limoncello o di limoni”… che dir si voglia.   I limoni sono un po’ dei miei... Leggere il seguito

    Da  Contemporaneo Food
    CUCINA, RICETTE
  • Crema Catalana

    Crema Catalana

    ,Ecco qui la mia crema alla catalana , l' ho fatta perchè questo dolce piace molto al fidanzato di mia figlia ; Luca. Penso che l'abbia apprezzata, anche... Leggere il seguito

    Da  Tuttogolosamente
    CUCINA, RICETTE

Magazines