Magazine Cinema

Dice che lui era leggenda.

Creato il 13 ottobre 2010 da Waxen

Dice che lui era leggenda.

Sarà che io, Will Smith, lo preferivo quando faceva il cazzone, ma “Io sono leggenda” faccio fatica a digerirlo. Sarà che è dura vedergli fare l’eroe americano, padre di famiglia, che combatte per la Patria, crede nel suo dio, destinato a salvare il mondo, e che per sceneggiatura è fan sfegatato di Bob Marley (“Dai! è nero! diciamo che gli piace Bob Marley, così sembra meno nazista!”). Sarà che preferisco i gatti, per casa, piuttosto che i cani, sarà che non serve Ford Mustang Shelby GT500 per andare a caccia, e sarà che preferisco sempre i libri ai film, ma Richard Matheson doveva essere pieno di debiti se ha lasciato che Hollywood stravolgesse il suo libro a quel modo. Sarà che nella vita reale gli zombie-vampiri hanno stravinto. Fine della storia, non c’è sceneggiatura o icona reggae che tenga.

“Siete malati, possiamo curarvi”, e loro diventavano sempre di più, imparavano a cooperare, edificavano la loro struttura sociale, il loro sistema. Il virus prolificava, fino a farli diventare tanti, tantissimi, molti più di noi.

Loro la norma, noi l’eccezione.

Ruoli invertiti, continuo divenire, selezione naturale. Abbiamo sempre difeso Darwin e ora Darwin ci chiede di raccogliergli la saponetta. Che brutto modo di estinguersi.

E scusate la rassegnazione. È che io, Will Smith, lo preferivo quando faceva il cazzone.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Waxen 1102 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Magazines