Magazine Per Lei

Ditta Dante & Figli: Buffalo Bill in Colchide

Creato il 26 luglio 2011 da Leragazze
Ditta Dante & Figli: Buffalo Bill in Colchide
l’impresa del “cavalier” Giasone

La scarsa considerazione che un dantista moderno può avere per le Chiose di Jacopo Alighieri, qualche appiglio ce l’ha. Jacopo infatti scrive in un italiano estremamente ricercato, fino all’innaturalezza, anzi con modernissime anti-strutture alla James Joyce… ma poi scivola sulle banalità più clamorose.

Un esempio per tutti: quando parla della spedizione degli Argonauti alla conquista del Vello d’oro in
Colchide (coste della attuale Georgia sul Mar Nero), scrive che avvenne a cavallo! Ora, a parte il fatto che la nave “Argo” è strafamosa, se Jacopo avesse letto con più attenzione la Divina Commedia avrebbe visto che la nave viene espressamente menzionata anche da suo padre. E avrebbe evitato di confondere Giasone con Buffalo Bill. Par di vedere lo scappellotto che gli avrebbe mollato il Sommo, se non fosse defunto prima.

Da rilevare, a proposito, che quando Jacopo scrisse quest’opera doveva avere meno di 25 anni. Nel Medioevo era una discreta età (a 24 anni, nel 1289, Dante aveva già combattuto due volte al fronte; e a 25 anni avrebbe subìto lo shock decisivo della morte di Beatrice), ma era pur sempre una fase giovanile: mancavano altri 10 anni per giungere al “mezzo del cammin di nostra vita”.

Eppure i difetti delle Chiose, da  un altro punto di vista, diventano dei pregi. Quello che Jacopo Alighieri ci restituisce infatti non è il Medioevo ricostruito dagli studiosi dei secoli seguenti, ma quello in presa diretta. Sappiamo bene che NEPPURE Dante possedeva una cultura classica che fosse minimamente paragonabile a quella degli intellettuali del Rinascimento, o a quella dei dantisti dell’Otto-Novecento, i vari De Sanctis, Carducci, Pascoli, ecc.

Ad esempio nel canto 22 del Purgatorio, versi 70-72, traducendo dal latino alcuni versi dell’adorato Virgilio, Dante fa uno svarione così asinino che ancora oggi, dopo sette secoli, i critici si arrampicano sugli specchi per giustificarlo. Scappellotti: uno pari.

La cultura medievale degli Alighieri, padre & figlio, personalmente la trovo affascinante, ed assolutamente “corretta” proprio nella sua “scorrettezza”. Non era ancora subentrata la filologia, che suddivide le epoche, i generi letterari, i contenuti, in compartimenti stagni mai esistiti. La cultura medievale raffigura la Realtà: questo coacervo di pezzi di tutti i tipi, di schegge impazzite di qualunque origine, che si amalgamano nelle maniere più bizzarre. Per voi che state a Roma, basta uscire dalla metro Colosseo, e vi trovate di fronte, tutti insieme, teatri romani, chiese barocche, lampioni elettrici… Questo vale per l’architettura e, a maggior ragione, per la psicologia.

Ma il meglio di Jacopo Alighieri deve ancora venire.

dhr



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il circo di Buffalo Bill

    circo Buffalo Bill

    La mia nonna paterna è stata l'ultima ad andarsene ed è anche l'unica di cui conservo qualche ricordo, pur se la dimestichezza era comunque poca. Ne rammento... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    CULTURA, PER LEI, VIAGGI
  • Bill Callahan - Apocalypse

    Bill Callahan Apocalypse

    Il nuovo disco di Bill Callahan è meraviglioso. E' tutto sull'identità e sull'epica americana, e stranamente questo è un grande complimento. Leggere il seguito

    Da  Frogproduction
    DISEGNI, FUMETTI E VIGNETTE, LIFESTYLE, SOCIETÀ, TALENTI
  • Ritorno al Dante

    Ritorno Dante

    La targa all'ingresso principale del Liceo Ginnasio Statale "Dante Alighieri" Dal momento che io ed una mia amica dovevamo entrambi sbrigare alcune questioni... Leggere il seguito

    Da  Luciusday
    SOCIETÀ
  • Omofobia: flash mob a piazza Dante

    Omofobia: flash piazza Dante

    Arcigay Napoli, in occasione della Giornata Internazionale contro l’Omofobia, organizza per martedì 17 maggio un flash-mob a Piazza Dante. L’obiettivo è... Leggere il seguito

    Da  Uiallalla
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • Differenze tra figli

    L’articolo di oggi mi è stato suggerito inconsciamente da un’amica che un giorno mi ha detto “Lui è il mio figlio preferito!” parlando del più grande dei suoi... Leggere il seguito

    Da  Infanziadelbambino
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ, PER LEI
  • La premiata ditta

    premiata ditta

    Pre Scriptum - Disclaimer iniziale: "Lasciate ogni speranza voi che entrate" (cit.) C'era una volta uno che voleva rifondare l'MSI. Si chiamava Scilipoti, si... Leggere il seguito

    Da  Danemblog
    SOCIETÀ
  • PD: Partito Democratico o Premiata Ditta?

    Partito Democratico Premiata Ditta?

    Riporto il mio articolo pubblicato su Camminando Scalzi. La serietà della crisi economica e le sue ripercussioni sulla disastrata situazione italiana stanno... Leggere il seguito

    Da  Salvom1983
    CULTURA, SOCIETÀ