Magazine Mondo LGBTQ

DragMagazine | MalDiva

Da Lametamorfosiftm
DragMagazine | MalDiva E’ assolutamente doveroso ricordare un grande personaggio della storia delle Drag Queen. Infatti, possiamo ricordare Billy More, Drag Queen singer che con la sua “Up & Down” ha letteralmente intasato le radio nel 2000. Noi di Gaymagazine, abbiamo voluto rendere omaggio al personaggio di Massimo Maglione con un’intervista ad una Drag Queen che ogni giorno trova ispirazione dal noto personaggio musicale. Si tratta di Maldiva che ci racconta la sua vita da Drag Queen.

Di seguito vi proponiamo l’intervista esclusiva a Maldiva

A Voi i commenti!!!

Gaymagazine vuole dare spazio alle Drag Queen Italiane. Che cosa pensi di questa rubrica di intrattenimento?

DragMagazine | MalDivaPenso ke sia una rubrica utile sotto diversi aspetti, per conoscere nuovi artisti, per assaggiare un pizzico della loro vita, quello che sta dietro al personaggio, la sua costruzione, perchè non siamo delle ” cose”, degli “esseri” in senso spregiativo come possono definire noi drag (o meglio come sono stato definito di recente da una persona a cui tenevo un sacco e che teneva a me), ma persone che si mettono in scena perchè hanno qualcosa da trasmettere.
Qual è il significato del tuo nome d’Arte? Raccontaci in breve il tuo percorso artistico. 
DragMagazine | MalDivaIl mio nome d’arte è Maldiva, che, come dice la mia canzone, è una “sirena trasgressiva”, ma non è “porno diva”. E’ una posizione ironica sulla realtà, sulle tante opinioni e giudizi che si danno sul nostro mondo, ma anche autoironica. Il nome ha tante sfaccettature: può esser visto come Mala Diva, una diva cattiva, che dà il senso di strega o arpia al sentirlo nominare, ma poi vai al di la di un solo nome e scopri che il personaggio si può rivelare tale in qualche scena, ma è tutt’altro. la parte “Diva” è stata necessaria x trovare un nome particolare che non fosse un semplice nome di donna e si distinguesse da altri nomi. Il nome può esser inteso anche come diva “riuscita male”, nel senso una diva che non è diva nel verso senso della parola. Ovviamente l’origine è dovuta alle isole Maldive, perchè il personaggio è solare, pieno di carica da irradiare al pubblico, amante delle belle spiagge, ti vuole portate nel suo mare, fino in fondo (senza farti annegare eh! e non servono le bombole! XD). Maldiva inoltre è “formosa dentro”, a lei nn interessano molto le forme esteriori quanto quelle interiori! ehehe… In verità, in verità, ai suoi albori il personaggio era un semplice tributo a Billy More, artista che seguivo da quando avevo 10 anni, da quando uscì la canzone “up&down”, e il mondo drag mi aveva già rapito a quella tenera età. Il mio era il personaggio che animava alcune serate come il Capodanno a casa di amici. Ora è cresciuto.. d’altronde (le onde della sirena trasgressiva) è una Diva!! ahaha..
Nel mondo delle Drag Queen, ci sono invidie e gelosie. Che cosa deve avere una Drag, per differenziarsi dalle altre?
DragMagazine | MalDivaCaratteristica fondamentale credo che sia la semplicità. E anche un briciolo di umiltà. C’è troppo odio a sto mondo. No, questa frase non è un semplice moralismo “copia&incolla”, ma la realtà che sta sotto ai nostri occhi. C’ è ancora gente sensibile e che sa amare per fortuna , ma c’è anche ovviamente chi tende a rovinare i momenti felici degli altri, non solo nel mondo drag. Invidie e gelosie portano alla distruzione di sé stessi: certo può risultare difficile quando il solo scopo di qualcuno è la fama. Ho detto può, c’è anche l’alternativa di saper ammirare le qualità degli altri e amare.

Come definiresti le tue esibizioni? A cosa ti ispiri? 

DragMagazine | MalDivaAi posteri (del pubblico) l’ardua sentenza. Occorre solo dire che nelle mie esibizioni, possano esse fare buona o brutta impressione, ci metto il cuore. Cerco di stupire, far divertire la gente. Le mie muse ispiratrici di certo sono personaggi come Billy More, Rupaul, ma anche la realtà che osservo in giro, i pensieri, le sensazioni, la psicologia della gente materializzati in uno spettacolo. E c’ è anche un altro mio ispiratore, Gabry, quello che da vita al mio personaggio, con cui spesso gioco a fingere di avere una doppia vita.

Che rapporto hai con le tue colleghe Drag Queen?

DragMagazine | MalDivaIl rapporto con le drag che ho conosciuto e con cui ho lavorato è molto buono, ho lavorato con artisti più o meno conosciuti (spesso che ammiravo quando ancora non facevo spettacoli nei locali, e che ammiro tutt’ora), ma non per questo più o meno bravi: come dicevo ognuno ha il suo mondo da trasmettere agli altri.

Alcune Drag Queen cercano sempre di nascondere tacchi e parrucche ai propri genitori. Parlaci del rapporto tra una Drag e i suoi genitori, raccontandoci la tua esperienza.

DragMagazine | MalDivaI miei genitori sono fan della Maldiva, ovviamente quando l’ hanno saputo la prima volta non l’hanno presa divinamente, ma neanche male sai? Se nascondo parrucche e tacchi nell’armadio è questione di spazio perchè siamo in 5 in famiglia e abbiamo la casa piccola, tutto qui. Si scherza molto in casa sul personaggio Maldiva, e quando mamma prepara da mangiare o fa le pulizie, o quando papà suona, vi confesso che sento cantare da loro dei pezzi della mia canzone “Arriva la maldiva” ehehehe… ah un’ultima cosa, per uno spettacolo mia mamma mi vuole addirittura prestare il suo vestito da sposa… questo dice tutto sull’affetto che mi danno! Amo i miei genitori!
Perchè hai deciso di fare una canzone?
DragMagazine | MalDivaIl progetto della canzone, fatto in poche ore di sala discografica, è nato da un’idea di 2 anni. Dalla collaborazione col bergamasco dj Julian, un’ amicizia nata su un sito musicale e dalla passione per Billy More. Avevamo intenzione di portare qualcosa di innovativo e dato che ho avuto la passione per la musica e per il canto, e ho anche cantato nei miei panni da ragazzo negli anni scorsi, ho deciso di mettere la voce al mio progetto, di far divertire anche con qualcosa di proprio, non solo riproponendo in modo innovativo altre canzoni. e se non l’avete ancora sentita, fateci un salto, o ascoltandola anche più di uno, hop hop, cercate: “Arriva la Maldiva”. Tanti baci e abbracci speciali a tutti voi e grazie di avermi dato questa opportunità dell’ intervista. Muah!
Gaymagazine ringrazia MalDiva per la disponibilità e vi da appuntamento alla prossima settimana con una nuova scoppiettante Drag!
Fonte: http://gaymagazine.it/2010/09/09/dragmagazine-maldiva/
Vi abbraccio
Marco Michele Caserta

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • DragMagazine | Shiva Queen

    DragMagazine Shiva Queen

    Dietro ogni Drag Queen c’è una grande persona e, in alcuni casi, viceversa. Abbiamo imparato quanto sia importante il trucco e il sapersi truccare in modo... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Natalia Pestrada

    DragMagazine Natalia Pestrada

    Oggi, Gaymagazine, vuole presentarvi una celebre Drag Queen Piemontese. Si tratta di Natalia Pestrada. Ho avuto il piacere di conoscere Natalia qualche anno... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Victoria Del Rio

    DragMagazine Victoria

    Con Dragmagazine mi sono reso conto che in Italia ci sono delle Drag Queen davvero straordinarie. Mi affascinano le loro storie, e la loro grande umiltà. Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Polena De Kastor

    DragMagazine Polena Kastor

    Oggi, Gaymagazine, vuole presentarvi una Drag Queen molto speciale. Si tratta di Polena De Kastor. La sua creatività supera ogni limite ed è davvero una delle... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Rose Royce

    DragMagazine Rose Royce

    Oggi Gaymagazine, vi presenta una Drag Queen molto frizzante. Si tratta di Rose Royce. Rose è la perfetta fusione tra classe, eleganza e simpatia. Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Audrey Frau Blucher Squander

    DragMagazine Audrey Frau Blucher Squander

    Per molte Drag Queen, il trucco e i costumi sono una cosa fondamentale. Nelle ultime settimane abbiamo capito che una vera Drag deve avere anche grande carisma ... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Pepe Rita

    DragMagazine Pepe Rita

    Fare la Drag Queen vuol dire fare un lavoro serio di animazione con tutti i problemi e le carattestiche ad esso annessi, ci vuole serietà, voglia di fare,... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ