Magazine Mondo LGBTQ

Se «gay» è un’infamia pure da morti

Da Lametamorfosiftm
Se «gay» è un’infamia pure da morti
Dopo la morte del ragazzino suicida a Roma tutti si affrettano a dire che «non era omosessuale». E anche se lo fosse stato?
Si sono sparse tante parole sulla morte di Andrea, il ragazzino di Roma che portava i pantaloni rosa e si è ucciso perché lo prendevano in giro «come gay». Dopo che la notizia si è diffusa, i compagni di scuola, «accusati di essere i responsabili di questa morte che invece è ancora da capire» (ha detto la loro preside), hanno scritto una lettera per spiegare che non era gay.
«Il suo gusto per il paradosso e il travestimento, che nelle ricostruzioni giornalistiche è stato confuso con una inesistente omosessualità» 
«Non era omosessuale, tanto meno dichiarato, innamorato di una ragazza dall’inizio del liceo» 
«Se fosse stato gay me l’avrebbe detto senza vergogna» (ha detto la madre il giorno dei funerali)
Forse è vero, la tragedia è che nessuno avrà più modo di saperlo. Neppure lui. E 15 anni sono comunque troppo pochi per avere idee definitive sul proprio orientamento sessuale. Di sicuro Andrea aveva il coraggio di sfidare le regole non scritte del gruppo per essere se stesso: mi riesce difficile pensare che un 15enne oggi in Italia possa portare smalto e rossetto senza beccarsi tante reazioni negative (succede nelle puntate in onda in queste settimane anche a un personaggio di Glee, un telefilm cult tra gli adolescenti).
Nel 2007 un altro ragazzo, Matteo, 16 anni, si è tolto la vita a Torino perché lo «accusavano» di essere omosessuale. È stato male per mesi, anche se «sorrideva sempre» (hanno raccontato) e alla fine si è buttato dal quarto piano. Dopo, la reazione è stata la stessa: «Non è vero che era gay, non è vero che era gay». Il Giornale titolò: «Il suicida diventato icona gay. Il pm chiude il caso: una bufala». Io non so se Andrea e Matteo fossero gay. E davvero non importa: se anche lo fossero stati?
Ora però tutti accorrono a dire che Andrea non lo era. Questa negazione in morte di un’identità possibile mi sembra un’ulteriore forma di violenza. Il corollario che passa sottotraccia è: se fosse stato gay avrebbe avuto un motivo per ammazzarsi. Oppure: non puoi essere gay, neppure se ti uccidi per la disperazione di non poterlo essere. Sembra che «gay» sia un’infamia pure da morti. Per gli adolescenti omosessuali è un messaggio terribile. E di certo non aiuta a prevenire i suicidi.
Ripeto, io non so chi fosse Andrea, ma aveva il diritto di essere chiunque e qualunque cosa desiderasse. E vorrei che gli adulti, quelli che hanno titoli e autorità per farsi ascoltare, lo dicessero chiaramente: va bene essere gay.
di Elena Tebano (@elenatebano)
Fonte: CORRIERE DELLA SERA.it
Se «gay» è un’infamia pure da morti Vi abbraccio
Marco Michele Caserta

La Metamorfosi FtM Fb
FtMatuttotondo Yahoo Groups
La Metamorfosi FtM YouTube Ch
☯Fai Shopping Con La Metamorfosi FtM

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Avvitato su se stesso

    Avvitato stesso

    Il presidente della Corte dei conti, nel rapporto 2012:"Tasse e corruzione frenano la crescita italiana e il Paese rischia di avvitarsi. E non si potrà... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Se capitasse a te?

    Immaginate 54 punti di sutura. Immaginate una sbarra metallica. Ora immaginate che ci sia qualcuno che con quella sbarra vi provoca delle ferite tali che i... Leggere il seguito

    Da  Femminileplurale
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ
  • Curioso di se stesso.

    Curioso stesso.

    Due cavalli partono insieme allo scoccare della nuova ora. Stessa partenza, stesso traguardo; la vita. Sono buoni amici, o così sembra per i primi anni in cui... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • Se Sofia si arrabbia

    Sofia arrabbia

    A Sofia piace giocare con alcune app "educative" che ho scaricato per lei sul mio telefonino. Sono applicazioni utili e fatte bene; alcune stimolano la fantasia... Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Se vogliamo essere precisi...

    Questa sera eravamo invitati a cena per una piccola grigliata dai nostri vicini che hanno due bambine di poco più piccole di Eleonora e Sofia. Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • "Se n'e gghiuto Pullecenella"

    gghiuto Pullecenella"

    Questo quadro fu commissionato apposta per l'opera di F. Balsamo che gentilmente ho ricevuto dalla famiglia. Uno stralcio dell'opera teatrale di F.Balsamo :"Se... Leggere il seguito

    Da  Massimocapodanno
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Se l'avessero fatta a Silvio

    Mi chiedo in quanti sarebbero scattati, parlando di Rai asservita al PDL, se anzichè a Monti, quell'intervista (presunta) l'avessero fatta a Silvio! Invece... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ