Magazine

Dsquared 2014: ecco tutte le novità

Creato il 05 maggio 2014 da Moveup

Scritto da: Ciro Campanile 5 maggio 2014 in moda Inserisci un commento 36 visite

Dsquared

Come Dsquared è diventato il marchio giovane dei Vip

Il marchio:

Il nome Dsquared, che sta per D al quadrato (D²), identifica i gemelli Dean e Dan Catenacci (in arte Caten), nativi dell’Ontario.

Dopo diverse scuole di moda, a New York e in Italia, i due gemelli della moda stringono un forte legame con il mondo della musica, che apre loro le porte del successo. Artisti del calibro di Lenny Kravitz, Ricky Martin, Robbie Williams, Justin Timberlake tra gli uomini e della diva internazionale Madonna sono nel corso degli anni testimonial importanti di Dsquared. Inoltre, ai gemelli D viene addirittura chiesto di disegnare gli outfit per i tour di Laura Pausini, Rihanna, Fergie e Britney Spears. Ma Dsquared è anche un binomio con lo sport, avendo disegnato le divise ufficiali della Juventus e del Barcellona.

Dsquared è oggi sinonimo di fashion addicted. Un marchio innovativo, in grado di coniugare moda e arte, servendo modelli e fantasie fuori dagli schemi, mai classici né tantomeno banali.

Tra i capi più rappresentativi del brand, ci sono sicuramente i jeans Dsquared abbelliti da strass, applicazioni e patch e le camicie bianche da alcuni tagli asimmettrici.

Niente è nello standard: i tailleur sono destrutturati, di taglio maschile, e gli abiti maschili caratterizzati da scollature e oblò. Molto apprezzati sono gli accessori in pelle come le cinture con fibbie importanti, i cappellini e i bijoux. Vero e proprio culto sono le scarpe Dsquared, dai mocassini alle sneakers.

Un marchio giovane, moderno e dinamico. che fonde l’alta scuola sartoriale italiana e l’irriverenza della moda musicale e sportiva, in un mix di ironia canadese e stile italiano. Un genere di lusso alternativo che piace tanto ai VIP. Un marchio adatto per non passare inosservati e al tempo stesso sconsigliato agli amanti del classico.

Le novità 2014 di Dsquared

Dsquared 2014

Il brand Dsquared e i suoi vivaci colori sono stati protagonisti del primo giorno di Milano Moda Donna. Quali novità sono state notate? Sicuramente abiti cortissimi, che sfilano sotto le passerelle sotto enormi cappelli in paglia. Le forme sono leggermente a palloncino e valorizzano gli abiti femminili strapeless, dai pattern diversi e dai toni accesi che variano dall’arancio, al fucsia ma anche dal panna adornato d’oro, al nero. L’attenzione sembra focalizzarsi sul punto vita, che è alto e stretto, rimando evidente a quelle curve perfette tipiche delle storiche pin-up. È una femminilità sensuale, una self-confidence quasi sfrontata che sfila in passerella, giocando con tocchi animalier e decorazioni gioiello.

E l’uomo Dsquared? La nuova collezione uomo Dsquared2 per la primavera/estate 2014 è ispirata alle Hawaii e alla natura: caldo, paesaggi esotici, piante rigogliose, fiori tropicali e tipiche maschere della cultura del posto. Le camicie sono caratterizzate dalle classiche maschere hawaiane, in versione oversize su modelli multicolor e impreziositi da righe a contrasto. Le giacche sono proposte come combinazione di tessuti, come jeans e pelle. I blazer sono proposti in abbinamento a bermuda classici, alcuni in pelle e altri decorati e perfetti per i look da giorno. Particolari ed oscure le trame ispirate alla giungla e declinati nelle nuance del verde scuro e profondo.

I jeans sono proposti in denim scuro delavé, trattato e caratterizzati da strappi per realizzare il caratteristico effetto casual-used. Invece i pantaloni sono molto ampi, tagliati alla caviglia e lasciati quasi al caso, privi di qualsivoglia cucitura. Non mancano i costumi da bagno, dalla fantasia con fiori tropicali, e gli slip basic caratterizzati da cascate di lunghe collane sui toni del rosso e del blu elettrico. Tra i colori sicuramente spiccano il rosso e blu, ma ci sono, a far da contrasto, il nero e il bianco, l’azzurro e il grigio, il rosa e il verdone, il beige e il tabacco.


Commenta l'articolo abbigliamento dsquared dsquared dsquared 2014

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog