Magazine Motori

F1, Il tempo contro il contratto di Raikkonen

Da Tony77g @antoniogranato

Pierpaolo VerriF1Sport.it

22 Giugno 2015 – Sembrava fosse tornato il Kimi Raikkonen competitivo ai livelli degli anni d’oro in Ferrari, invece due prestazioni decisamente non all’altezza del suo valore hanno aumentato le ombre sul suo futuro. Dipende (quasi) tutto da lui e da quello che riuscirà a dimostrare nelle prossime gare.

Dopo il podio in Bahrain (il primo dopo il suo ritorno in Ferrari lo scorso anno) sembrava che Kimi Raikkonen fosse tornato il pilota competitivo che abbiamo apprezzato durante la sua prima esperienza in Ferrari e dal ritorno alla F1 in Lotus. Fino al Canada le sue prestazioni erano tutto sommato in linea con quelle del suo compagno di box Sebastian Vettel, e l’unico “zero” della stagione del finlandese si era avuto in Australia, a causa di un dado inserito male durante un pit stop. Poi improvvisamente fra Canada ed Austria, Raikkonen è sembrato un pilota perso, come se la luce del suo indiscutibile talento si fosse spenta tutto ad un tratto. In Canada un testacoda frutto di un errore banale ha mandato in fumo il podio alle spalle delle Mercedes ed in Austria un suo errore in accelerazione (complici probabilmente pneumatici soft ancora non in temperatura) ha provocato un incidente spettacolare che ha visto Alonso “volare” sull’abitacolo di Kimi.

Il risultato di queste due settimane disastrose è che il futuro di Raikkonen in Ferrari sembra seriamente a rischio. Lo stesso Arrivabene, che nella parte iniziale della stagione, pur senza mai dirlo apertamente, faceva intendere come la trattativa per il rinnovo del contratto fosse ben avviata, ora nelle dichiarazioni sul futuro del finlandese appare perlomeno meno ottimista.

La Ferrari, in questa fase di rinascita, non ha probabilmente il tempo per aspettare che Iceman ritrovi la forma migliore. Per decidere il futuro di Raikkonen saranno fondamentali le prossime gare europee, a partire da Silverstone, fino ad arrivare a Monza.

La Ferrari è una vettura che in condizioni normali ha dimostrato di poter lotare certamente per il terzo posto e, con un po’ di fortuna, di poter impensierire anche le Mercedes. Sta a Raikkonen ora riuscire a tirar fuori il meglio di sé e della sua vettura. Anche perché la lista di nomi pronti a sostituire Kimi in Ferrari è folta e agguerrita. Si va dalle ipotesi “interne” di Vergne e Gutierrez a Bottas e Hulkenberg.

Di certo al momento per Raikkonen c’è che il futuro dipende quasi solo da lui e dalle sue prestazioni nel breve periodo. Infatti, l’ultma parola spetterà comunque solo ad Arrivabene e Marchionne.

F1, Il tempo contro il contratto di RaikkonenF1Sport.it - F1 Formula 1 F1 Tecnica F1 News Team Analisi


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog