Magazine Cultura

Famiglia Cristiana contro Fiorello

Creato il 10 dicembre 2011 da Marvigar4

fiorello

http://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/fiorello-profilattico-in-rai-e-rap-con-jovanotti/83009/81399

http://www.famigliacristiana.it/costume-e-societa/cultura/visto/articolo/fiorello_061211133112.aspx

http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=36&articolo=15562

   Nell’ultimo numero di Famiglia Cristiana (6 dicembre 2011) un editoriale di Giorgio Vecchiato (Fiorello, finale di cattivo gusto) prende di mira Fiorello, la sua performance sul profilattico di lunedì 5 dicembre in tv (su RAI 1!), e l’intervento di Roberto Benigni, che nella stessa occasione ha cantato L’inno del corpo sciolto… Hanno fatto coro quelli del Moige (Movimento italiano genitori) con un comunicato stampa dal titolo TV: “Da Fiorello caduta di stile e messaggio inesatto: i giovani hanno bisogno di decenza e valori” … Qualcuno direbbe: Nihil sub sole novi! Infatti, siamo ai soliti pistolotti intrisi di moralismo con cui si continua a bacchettare chi affronta in modo diverso un argomento. “Trasformare una simile dialettica in cori ridanciani, invitare il pubblico a sghignazzare, tirarla lunga con battute e allusioni, scivolare sul pruriginoso, questa non è trasgressione. È goliardia retrodatata, cattivo gusto” sostiene Vecchiato alla fine del suo intervento, mentre i genitori del Moige rincarano la dose: “Ai giovani bisogna trasmettere messaggi veri, valori e principi solidi e un’educazione alla sessualità corretta, consapevole e completa che riguardi non solo la sfera sanitaria, ma anche e soprattutto quella affettiva. La tv non può e non deve affrontare un tema delicato come quello della sessualità dei giovani con tale leggerezza e banalità”… Ma è mai possibile che costoro continuino a salire sul pulpito e a stabilire come, dove e quando si debba parlare, per esempio, di sessualità tentando di far passare tutti gli altri come dei cattivi maestri? Si sono mai chiesti costoro perché la nostra sessualità contemporanea deve affrontare così tante problematiche e difficoltà per svilupparsi serenamente? Non è mai venuto in mente a costoro che proprio la loro arrogante seriosità, la loro cattiva conoscenza della propria corporalità e la loro sessuofobia cattolica siano all’origine delle pessime condizioni in cui versa la nostra sessualità? Solo a loro è permesso parlare di sesso, chi lo fa in modo alternativo, anche ridendoci su, è immorale e di cattivo gusto. Solo loro sono depositari dello stile e dei contenuti corretti, a differenza di chi fa intervenire il gioco, il piacere, la sdrammatizzazione per non scivolare nella consueta tediosa, disutile e mistificante predica sulla sessualità. Per non parlare del loro stracciarsi le vesti di fronte alla coprolalia di Roberto Benigni… Ma hanno così tanta paura del materiale fecale? Ma che razza di problemi hanno costoro per dover sempre e comunque censurare chi non la pensa come loro, ossia chi vuole avere del corpo una visione positiva e non tragica? Si chiedano invece cosa hanno portato all’umanità secoli di predicazione sul peccato, sulla mortificazione della carne etc.. Hanno portato lo sfacelo, corpi tristi, malati e disperati, sessuomani nati dal gusto del peccato e sessuofobi che muoiono dentro per non peccare.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Marvigar4 2786 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo

Magazine