Magazine Poesie

Gabbiano della Sera

Da Albix

flying

Mirando un gabbiano

Che gaio volteggia nel cielo

Mi chiedo perché l’uomo

Sia così sfortunato di solo potere immaginare

Di solo poter pensare

Di sempre dover riflettere

Sulle sue quotidiane attività

Senza che mai possa abbandonarsi al vento

E viaggiare, volare!

Dove vai, gabbiano della sera?

Dove sono i tuoi parenti, i tuoi amici?

E che t’importa a te degli affari

E dei falsi problemi

Che gli uomini si inventano

Per occupare i loro giorni!

Certamente tu sai

Dove riposarti stanotte

E domani,

con i primi raggi del sole,

non proverai fatica alcuna

a spiccare nuovamente il volo,

e disegnare ancora nell’aria

le tue fantasie di Libertà!

Santa Lucia 1982


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines