Magazine Politica

Giro della padania :terza tappa parte tra insulti e finisce a botte

Creato il 08 settembre 2011 da Andrea21948

contestazione giro padaniaContinua la contestazione degli abitanti della padania al giro della padania .

A Lonate Pozzolo ( Varese ) da dove partiva la terza tappa c’erano persone che                    chiedevano come mai la lega avesse la possibilità di impiegare tanta  Forze dell'Ordine per iniziative di propaganda , invece di destinarla alla lotta contro  ndrangheta ben radicata nel varesotto.


 Altri abitanti chiedevanodi non strumentalizzare lo sportribadendoche la Padania non esiste: il tuttoaccompagnato da , slogan, trombette e pentole Quindi la partenza della terza tappa delGiro diPadanianon ha avuto pace nemmenoa Lonate Pozzolo, luogo scelto per la partenza della terza tappa della corsa marchiata Lega Nord.  Il plotone dei contestatori si è ingrossato con l’arrivo dei manifestanti del Movimento Antileghista (quelli dellafesta di Brenta) e dellaUisp: una trentina di persone armati di numerosi striscioni e sfottò per i leghisti. Lungo il tragitto di Lonate torni altri gruppetti sciolti,ma significativi .

La corsa è partita  intorno alle 11.20, I manifestanti sono rimasti sul posto tra cori e striscioni, controllati da polizia e carabinieri in assetto antisommossa.( e io pago ).

   A Salsomaggiore Terme invece si sono verificatitafferugli e un fermato, mentre il gruppo di corridori transitava nel Parmense. Un nutrito gruppo di manifestanti , con i vessilli e striscioni anti lega , hanno tentato di interrompere il passaggio della corsa e sono stati bloccati dalle forze dell'ordine. Un carabiniere e' stato travolto e gettato a terra.

Anche qui forze dell’ordine al servizio della lega ,invece che essere impiegate in compiti ben più importanti .

contestazione giro padania
Continua la contestazione degli abitanti della padania al giro della padania .

A Lonate Pozzolo ( Varese ) da dove partiva la terza tappa c’erano persone che                    chiedevano come mai la lega avesse la possibilità di impiegare tanta  Forze dell'Ordine per iniziative di propaganda , invece di destinarla alla lotta contro  ndrangheta ben radicata nel varesotto.


 Altri abitanti chiedevanodi non strumentalizzare lo sportribadendoche la Padania non esiste: il tuttoaccompagnato da , slogan, trombette e pentole Quindi la partenza della terza tappa delGiro diPadanianon ha avuto pace nemmenoa Lonate Pozzolo, luogo scelto per la partenza della terza tappa della corsa marchiata Lega Nord.  Il plotone dei contestatori si è ingrossato con l’arrivo dei manifestanti del Movimento Antileghista (quelli dellafesta di Brenta) e dellaUisp: una trentina di persone armati di numerosi striscioni e sfottò per i leghisti. Lungo il tragitto di Lonate torni altri gruppetti sciolti,ma significativi .

La corsa è partita  intorno alle 11.20, I manifestanti sono rimasti sul posto tra cori e striscioni, controllati da polizia e carabinieri in assetto antisommossa.( e io pago ).

   A Salsomaggiore Terme invece si sono verificatitafferugli e un fermato, mentre il gruppo di corridori transitava nel Parmense. Un nutrito gruppo di manifestanti , con i vessilli e striscioni anti lega , hanno tentato di interrompere il passaggio della corsa e sono stati bloccati dalle forze dell'ordine. Un carabiniere e' stato travolto e gettato a terra.

Anche qui forze dell’ordine al servizio della lega ,invece che essere impiegate in compiti ben più importanti .


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :