Magazine Fotografia

Gli americani di Robert Frank

Da Alxcoghephotographer @ALESSIOCOGHE
image
A 52 anni dalla prima pubblicazione del libro Americans di Robert Frank apro questo post per parlare di uno dei lavori più importanti per chi si interessa di fotografia documentaristica e di street photography.
Lo faccio anche perchè con le debite differenze del caso io qui in Messico sto lavorando ad un progetto che prenderà il nome di The Mexicans. Sarà un progetto sia personale (che mi auguro sfocerà anche in un nuovo libro) sia collettivo attraverso Shoot 4 Change Mexico: una mostra con autori che ritraggano il messicano.
Parlare di Robert Frank e della sua opera più celebre non è affatto semplice perchè è stato detto tutto ormai. Ma è nostro dovere farlo in una community specializzata come la nostra.
image
Lo svizzero emigrato negli Stati Uniti non era tanto interessato in questo progetto a documentare i luoghi comuni di interesse generale, quanto riuscire a captare quel che significa come viaggiatore.
The Americans fu pubblicato in Francia nel 1958 con una introduzione dello scrittore Jack Kerouac che affermò che Frank seppe descrivere con agilità, genio e mistero scene mai fotografate prima di allora.
image
L'importanza dell'opera non fu riconosciuta che molti anni dopo, quando si riconobbe che le immagini del fotografo avevano un tessuno narrativo straordinario e che l'estetica visuale di Frank aveva cambiato la storia della della fotografia.
image
L'era delle automobili, dei coffe shops e dei drugstores, dall’ america rurale dei contadini di colore ai charity party di New York in cui signore attempate indossano bellissimi gioielli e luccicanti abiti da sera, dei neri e degli immigrati, dei cowboys e dei ribelli senza causa, angoli di strada, finestre, ...questo e molto altro è The Americans, un libro in grado di descrivere la nuova società americana attraverso un racconto in cui predomina una certa atmosfera triste, di desolazione.
image
Per dirla con parole di Kerouac: "così come siamo nella vita reale, e se non vi piace, poco ci importa, perchè vivo la vita a modo mio e che Dio ci benedica a tutti...se ce lo meritiamo".
image
image
image

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :