Magazine Società

Good Morning Lampedusa

Creato il 07 aprile 2011 da Andreapomella

Good Morning LampedusaLe chiamano “tragedie del mare” perché non hanno il coraggio di chiamarle “tragedie dell’uomo”. Perché è più facile attribuire all’inclemenza degli elementi la responsabilità delle catastrofi, è un meccanismo che serve ad assolvere un’intera società capace di mandare al governo una compagine di nazisti, di bere il caffèllatte la mattina presto davanti a una diretta che racconta di un “incidente” al largo di Lampedusa, di 250 “dispersi” in mare, limando le parole affinché diventino il più asettiche possibile. La società del dolore muta pelle nel momento esatto in cui il dolore non fa più audience, quando diventa un fastidio e non più l’oggetto di una morbosa attenzione collettiva. Una nazione civile, una società progredita, dovrebbe sentirsi onorata di essere considerata un oggetto del desiderio. Eppure sono quasi sedicimila le persone che hanno trovato la morte nel Mediterraneo  negli ultimi vent’anni mentre tendevano le braccia verso quel desiderio. Dopo la Bosnia si tratta della guerra che ha provocato più morti in Europa dalla fine della seconda guerra mondiale. Guerra, sì, perché di questo si tratta. Il terzomondismo che andava tanto di moda negli anni Ottanta ha lasciato il passo, negli ultimi due decenni, a una lotta armata dichiarata informalmente ai paesi del terzo mondo. Una guerra mai notificata dalle diplomazie, ma resa effettiva e concreta perché combattuta contro gli uomini più nudi della terra, quelli che non possiedono niente se non le proprie ossa da gettare su una zattera in pasto al mare. Coi governi in carica nei paesi del Nord Africa si lucra e ci si fanno affari, coi popoli si fa la guerra. Questa è la nuova dottrina economica e sociale a cui si affida l’Europa nel nuovo millennio. Good Morning Lampedusa.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • L’invasione di Lampedusa

    I jet sono in azione in Libia. L’Onu il suo sforzo l’ha fatto. Bruxelles non pare abbia, militarmente parlando le idee molto chiare, mentre Lampedusa, ex terra... Leggere il seguito

    Da  Babilonia
    SOCIETÀ
  • Lampedusa, “è emergenza umanitaria”

    Lampedusa, emergenza umanitaria”

    Continuano gli sbarchi dei fuggitivi provenienti da tutto il magreb,egiziani,tunisini,libici hanno deciso di scappare dai loro siti d’origine per raggiungere... Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Lampedusa, un’isola allo stremo

    Lampedusa, un’isola allo stremo

    Quello che sta succedendo a Lampedusa ha qualcosa di disumano. Guardando le immagini e ascoltando le voci dei residenti mi chiedo se in un era come quella di... Leggere il seguito

    Da  Saxgiambelluca
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Solidarietà e civiltà a Lampedusa

    Non sono mai stato su quell’isola, che amici mi dicono meravigliosa. Auguro agli abitanti di potersi riprendere quanto prima il loro piccolo territorio, ma... Leggere il seguito

    Da  Babilonia
    SOCIETÀ
  • Lampedusa, appunti dall’isola

    Alessandro Cartosio, palermitano trapiantato nel resto del mondo, ha scelto di dedicare la sua vita allo studio della grammatica per immagini. Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • The Lampedusa show

    Lampedusa show

    Ed ecco che si conclude anche questa prima puntata dell'italica saga degli immigrati a Lampedusa.Il nostro presidente del consiglio si e' appena recato... Leggere il seguito

    Da  Vpostulato
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ
  • Berlusconi a Lampedusa

    Avrebbe potuto dichiarare:“Entro 48-60 ore sposteremo l’isola a Nord di Trapani. Sono già pronte sei navi rimorchio, e stiamo trattando per una settima”.E la... Leggere il seguito

    Da  Anellidifum0
    ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ

Magazine