Magazine Motori

Gran Premio del Brasile - Interlagos

Da Magazinef1 @MagazineF1

Il Gran Premio del Brasile (Grande Prêmio do Brasil) è la diciannovesima e ultima gara automobilistica valida per il campionato del mondo di Formula 1 2013. Si svolge sull'Autodromo Josè Carlos Pace, nel sobborgo di Interlagos della città di San Paolo in Brasile.

Gran Premio del Brasile - Interlagos

Pianta dell'Autodromo José Carlos Pace


Descrizione Circuito

Originariamente il tracciato era lungo quasi 8 km e si sviluppava lungo il perimetro del terreno in cui era stato realizzato con lunghi rettilinei raccordati da velocissime curve, come le iniziali Curva 1 e Curva 2 e le finali Subida dos boxes e Arquibancadas, per poi contorcersi su sé stesso all'interno della parte veloce del tracciato.
Alla fine degli anni ottanta, con le maggiori gare che avevano già da tempo abbandonato l'impianto, si decise di rinnovarlo nelle strutture e nel disegno della pista.
Furono studiate diverse proposte e alla fine il nuovo impianto fu pronto per il Gran Premio del Brasile 1990. La velocissima parte iniziale fu tagliata fuori (ora funge da viabilità di servizio) e la prima curva fu sostituita da una chicane in ripida discesa, la S do Senna, che immette sulla veloce Curva do Sol.
A partire da tale punto, il nuovo tracciato percorre in senso opposto all'originale il tratto Curva do Sol, Reta oposta, curva Subida do lago, il rettilineo tra questa e la curva Ferradura, che, modificata, immette sulla sezione che porta alla curva Laranja.
Altra modifica viene apportata nella zona tra le curve Mergulho e Junção, dove il rettilineo che le raccorda viene spostato leggermente più a monte, per ampliare la via di fuga e di conseguenza le due curve vengono riprofilate allo stesso scopo. Dopo tali modifiche la pista misura circa 4,3 km.
Il circuito è uno dei pochi nel calendario della F1 a girare in senso antiorario (gli altri sono il Circuito di Istanbul, il Singapore Street Circuit e il Circuito internazionale di Corea), e all'interno del tracciato è situato un circuito per kart intitolato all'altro amato pilota paulista, Ayrton Senna.

Storia


Venne inaugurato il 12 maggio 1940 ed è generalmente conosciuto con il nome di circuito di Interlagos, anche se questo non è più il suo nome ufficiale dopo essere stato intitolato al pilota brasiliano Carlos Pace, deceduto nel 1977.
Dopo le prime edizioni sul circuito di Interlagos alla periferia di San Paolo, la corsa si è spostata per qualche anno sul circuito di Jacarepaguá vicino a Rio de Janeiro per poi ritornare a Interlagos, recentemente ridisegnato. Nel 2004 la corsa è stata spostata da marzo a ottobre per evitare il rischio di pioggia torrenziale che ha segnato alcune delle ultime edizioni, mentre per il 2006 si pensò a uno slittamento a novembre, per facilitare un calendario del campionato sempre più denso di gare.

Gran Premio del Brasile - Interlagos

Visione aerea del Circuito di Interlagos


Il nome della località e del circuito (letteralmente, "tra i laghi" in portoghese) deriva dal fatto di essere situato tra due laghi artificiali, il Guarapiranga e il Billings. Questa sua collocazione su di un terreno non molto solido tra i due laghi è probabilmente all'origine del tracciato pieno di dossi, data l'impossibilità di mantenere un asfalto ben livellato.
In generale, il circuito è molto criticato nell'ambiente della F1per la qualità delle infrastrutture e dell'organizzazione, ad esempio nell'edizione del GP del Brasile del 2000 cartelloni pubblicitari caddero più di una volta direttamente sulla pista con il rischio di colpire le auto.
Discussioni sulla pericolosità della pista si sono accentuate nel 2011 dopo l'incidente mortale di Gustavo Sondermann alla curva del caffè. Ulteriori problematiche sulla sicurezza sono emerse meno di 3 settimane dopo la morte di Sondermann, quando, il 20 aprile, il pilota Paulo Kunze è deceduto in seguito alle ferite riportate in un incidente alla velocissima Curva do Soldurante una gara di Stock car, svoltasi la domenica precedente. Dopo questo incidente gli organizzatori hanno previsto di diminuire i posti a sedere per gli spettatori in quella curva, in modo da ricavare una via di fuga sufficiente. Il progetto d'intervento è stato confermato a marzo del 2012.

L'importanza di Interlagos per la conquista del mondiale


2005

Il 25 settembre 2005 per la prima volta un titolo mondiale piloti è stato assegnato matematicamente durante il Gran Premio del Brasile, con la vittoria di Fernando Alonso su Renault, giunto terzo nella gara vinta da Juan Pablo Montoya.

2006

Stessa situazione accade l'anno dopo, con Alonso che difende il vantaggio accumulato su Michael Schumacher e bissa il titolo, mentre la gara è vinta da Felipe Massa.

2007

Il 21 ottobre 2007 per la terza volta il titolo mondiale piloti è stato assegnato ad Intelagos. Kimi Räikkönen su Ferrari vince la gara e grazie al secondo posto del compagno Felipe Massa, al terzo posto di Fernando Alonso su McLaren e soprattutto al settimo posto di Lewis Hamilton sempre su McLaren riesce a recuperare i 7 punti di distacco da quest'ultimo, conquistando il titolo iridato con 1 solo punto di scarto dalla coppia Alonso-Hamilton.

2008

A novembre 2008, altra gara decisiva. Gli ultimi giri sono rocamboleschi: verso la fine della gara cade una forte pioggia e tutte le auto tranne le Toyota cambiano gomme. A 3 giri dalla fine Sebastian Vettel si porta al quarto posto, favorendo indirettamente Massa, che vincendo e sperando che Hamilton non arrivi almeno quinto può aggiudicarsi il Mondiale, ma a 3 curve dalla fine della stagione il britannico sorpassa Timo Glock, che era ancora su gomme da asciutto, e strappa il titolo al brasiliano.

2009-2010

Anche nel 2009 venne assegnato il titolo piloti, a Jenson Button, mentre nel 2010 venne assegnato quello costruttori, alla Red Bull Racing.

2012

Nel 2012 la lotta si ridusse a Fernando Alonso e Sebastian Vettel rispettivamente su Ferrari e Red Bull con la classifica che vedeva il pilota tedesco in vantaggio sullo spagnolo. In gara accadde di tutto con pioggia a intermittenza e ripetute entrate della Safety Car. Il secondo posto di Fernando Alonso e il sesto di Vettel non permisero al ferrarista il sorpasso con il pilota della Red Bull che riuscì per tre punti ad aggiudicarsi il suo terzo mondiale piloti consecutivo. A vincere la gara fu l'inglese della Mclaren Jenson Button.

Vincitori Precedenti Edizioni (Circuito di Interlagos):

Gran Premio del Brasile - Interlagos

Emerson Fittipaldi, vincitore del primo GP del Brasile

1973 – Emerson Fittipaldi (Lotus)
1974 – Emerson Fittipaldi (McLaren)
1975 – Carlos Pace (Brabham)
1976 – Niki Lauda (Ferrari)
1977 – Carlos Reutemann (Ferrari)
1978 – Carlos Reutemann (Ferrari)
1979 – Jacques Laffitte (Ligier)
1980 – Renè Arnoux (Renault)
1990 – Alain Prost (Ferrari)
1991 – Ayrton Senna (McLaren) - Resoconto Gara
1992 – Nigel Mansell (Williams)
1993 – Ayrton Senna (McLaren)
1994 – Michael Schumacher (Benetton)
1995 – Michael Schumacher (Benetton)
1996 – Damon Hill (Williams)
1997 – Jacques Villeneuve (Williams)
1998 – Mika Hakkinen (McLaren)
1999 – Mika Hakkinen (McLaren)
2000 – Michael Schumacher (Ferrari)
2001 – David Coulthard (McLaren)
2002 – Michael Schumacher (Ferrari)
2003 – Giancarlo Fisichella (Jordan)
2004 – Juan Pablo Montoya (Williams)
2005 – Juan Pablo Montoya (McLaren)
2006 – Felipe Massa (Ferrari)
2007 – Kimi Räikkönen (Ferrari)
2008 – Felipe Massa (Ferrari)
2009 – Mark Webber (Red Bull)
2010 – Sebastian Vettel (Red Bull)
2011 – Mark Webber (Red Bull)
2012 – Jenson Button (McLaren)

Così finì l'anno scorso:


Gran Premio del Brasile - Interlagos

Podio 2012: Alonso, Button, Massa

Podio:

1 – Jenson Button (McLaren)
2 – Fernando Alonso (Ferrari)
3 – Felipe Massa (Ferrari)

Pole position:

Lewis Hamilton (McLaren): 1'12''458

Giro più veloce:

Lewis Hamilton (McLaren): 1'18''069 (nel giro 38)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog