Magazine Cinema

Guardiani della Galassia – La recensione

Creato il 23 ottobre 2014 da Drkino

by Valerio Daloiso · 23 ottobre 2014

La Marvel torna al cinema con il loro progetto più curioso e ambizioso: una space opera frullata con la comicità e la cultura pop

guardiani poster

Con la trasposizione al cinema dei personaggi ideati da Dan Abnett e Andy Lanning ,nella versione rinnovata del 2008, la Marvel alza la posta in gioco e azzarda un progetto potenzialmente rischioso, sottolineando quanto il loro universo cinecomic sia in decisa espansione. Guardiani della Galassia è la storia di un manipolo di scalcinati reietti della società (galattica) trasformati per necessità in eroi: Peter Quill (alias Star Lord), Gamora, Rocket Raccoon, Groot e Drax il distruttore. Cinque personaggi appartenenti a razze diverse costretti a fare gruppo per neutralizzare i piani distruttivi del tiranno Ronan L’accusatore deciso a distruggere il pianeta Xandar con l’ausilio di una delle gemme dell’infinito, arma potente e pericolosa.Il pianeta terra sta stretto ormai alla “casa delle idee” e già come si intuiva alla fine di The Avengers bisognava attendersi avventure intergalattiche nel prossimo futuro. Il film di James Gunn è il primo assaggio ed è gustosissimo, come uno dei quei piatti sfiziosi che ti aprono lo stomaco e ne vorresti ancora e ancora.

guardiani scena
Il folle regista venuto dalla Troma, celebre casa di produzione di film trash e sgangherati, si è rivelato la scelta azzeccata. Ha portato parte del suo umorismo e del suo stile spiazzante e imprevedibile all’interno di un franchise, quello dei cinecomix, governato da regole ferree e programmate. Guardiani della Galassia è una girandola caleidoscopica di generi come la fantascienza, l’avventura, il comico, l’action, il western che si inseguono vorticosamente e si saldano all’interno di una visione ironicamente e consapevolmente pop. Nel medesimo tempo riesce ad essere un gustoso omaggio vintage alla cultura e al cinema fantastico degli anni 80 e una sarcastica riflessione meta cinematografica sul genere (in diversi momenti il lirismo epico evocato da alcune scene topiche è smontato da una battuta beffarda). Cast favoloso, tecnicamente ineccepibile e soprattutto con una colonna sonora orgasmica piena di hit anni 70/80. Guardiani della Galassia si assicura un posto d’onore tra tutti i cinefumetti per come è riuscito a diventare un istant cult oltre che un campione di incassi. Probabilmente diverrà (o dovrebbe diventare) la pietra di paragone per tutti i film del genere a venire. Per il momento, comunque, un “must see” col botto.

GLORIOSAMENTE POP

Regia: James Gunn – Cast: Chris Pratt, Zoe Saldana, David Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Lee Pace, Benicio del Toro, John C. Reilly, Michael Rooker, Glenn Close, Dijmon Hounsou – USA, 2014 – Durata: 121 min.

 28 visualizzazioni

&size;

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog