Magazine Cultura

Guy de Maupassant , Pisa

Da Paolorossi

Pisa - La Torre

Pisa – La Torre

Ritornando verso la costa mi sono fermato a Pisa per vedere anche Piazza del Duomo. Chi potrà mai spiegare l’atmosfera penetrante e triste di alcune città?

Pisa è una di quelle. Appena arrivi, si avverte nell’animo una profonda malinconia, una voglia imponente di partire e di restare, un disinvolto desiderio di fuggire e di godere indefinitamente la dolcezza sorniona della sua aria, del suo cielo, delle sue case, delle sue strade che sono abitate dalla più calma, più sopita, più silenziosa delle popolazioni.

La vita sembra uscita da se stessa, come il mare che se ne è allontanato, interrando il suo porto già sotterraneo, estendendo una pianura e facendo nascere una foresta tra la riva nuova e la città vecchia.

L’Arno la attraversa con il suo corso che corre, dolcemente ondulato, tra i due alti argini sui quali poggiano i due lungarni sui quali si affacciano case, hotels e palazzi.
[…]

Pisa - S.Maria della Spina - Foto tratta dal libro

Pisa – S.Maria della Spina – Foto tratta dal libro “Pisa” di I.B.Supino, 1903

Sola, costruita sul lungo fiume stesso, la piccola cappella di S. Maria della Spina, appartenente allo stile francese del XIII secolo, innalza giusto sopra l’acqua il suo profilo di reliquiario. Si direbbe a vederla così al bordo del fiume il piccolo lavello gotico della Vergine in cui gli angeli vanno a lavare la notte i vestiti delle madonne.

 

( Guy de Maupassant, Premier Voyage: de style en style, 1890 )

Pisa - Ponte Solferino - S.Maria della Spina

Pisa – Ponte Solferino – S.Maria della Spina


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog