Magazine Cultura

Ho visto Mineo!

Creato il 22 aprile 2011 da Kengarags
Ho visto Mineo!In Sicilia vi sono più strade per arrivare allo stesso punto. E per via di scarsa segnaletica ci si perde spesso, ma sempre ben volentieri. Specialmente in aprile, quando la terra esplode di verde, ti inebria di suoi profumi e colori. Quando le piantagioni di arance fiorite e appesantite da frutti ti invitano a fermarsi e ad entrare nella loro ombra per soddisfare brama di rubare… un arancia.Così, percorrendo una delle strade che da Catania portano a Caltagirone, ammirando un paesaggio nuovo, all’improvviso mi sono trovata in una dimensione quasi svizzera: il prati verdi ben delineati, alberi curati, pulizia straordinaria: nulla fuori posto. Un gruppetto di case sulla mia sinistra. Tutte uguali. Filo spinato. Strano. Silenzio. Nessun’anima viva… No, ci sono tre militari e un cane. Ma certo! È Mineo! Ed è proprio così come lo vedi in TV. O quasi. Mancano gli emigrati, i clandestini che dovrebbero fuggire, attraversare i campi e camminare sfiniti sotto il sole. I clandestini mancano. Se lo chiedi ai siciliani, i clandestini non esistono. I problemi non ci sono. Paura? Preoccupazione? Il popolo che vive sopra un vulcano non ha paura di niente. L’Etna è la mamma. I problemi non esistano, esistono solo le soluzioni. In dieci giorni di mia permanenza in Sicilia solo un operatore turistico si è lamentato (moderatamente) di qualche disdetta da parte dei turisti russi a causa dell’impossibilità di visitare Lampedusa. È sorprendente come lo stesso fenomeno può essere inteso in modo diverso da chi lo vede attraverso la televisione e da chi lo vive direttamente.Ah, Sicilia! Qui il giorno sembra essere più giorno, la notte è più notte, i sapori sono più pieni, gli odori più fragranti. Che suono mite: la “Residence degli Aranci”.
10 aprile 2011, Lentini
Ho visto Mineo!
Ho visto Mineo!
Ho visto Mineo!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Ho letto: Le correzioni

    letto: correzioni

    Le correzioni - Jonathan Franzen Nonostante sia scritto bene e la storia abbia degli spunti interessanti, ho trovato questo libro un po’ noioso. Non so spiegarm... Leggere il seguito

    Da  Jolanda
    CULTURA, LIBRI
  • non ho ancora deciso

    e poi ci sarebbe questo racconto, per il quale sto scegliendo se chiamare il personaggio Limone, Berenson, McPhadden, Corona, Van Dyck, Stèfeno, Juppa,... Leggere il seguito

    Da  Fabriziogabrielli
    CULTURA
  • Oggi ho cercato

    Fortezza quadrata, dai fregi egizi che hanno un vago sapore massonico. Cellette tutte uguali, che vagheggiano un passato da città ideale, con la linea delle... Leggere il seguito

    Da  Angeloricci
    CULTURA, LIBRI
  • Ho cominciato da tre

    Ora preferisco il vino rosso, ma c’è stata un’epoca, per quanto breve, in cui riuscivo a bere gin liscio. Più o meno a quell’età ho iniziato a scrivere; in... Leggere il seguito

    Da  Camphora
    CULTURA, LIBRI
  • SOS – Ho perso Juliet!

    perso Juliet!

    (c) Man Ray Trust, Courtesy Fondazione Marconi, Milano Quando durante una trasferta oltreconfine rimani totalmente rapita da una mostra poiché va ben oltre la... Leggere il seguito

    Da  Masedomani
    CULTURA
  • Ho scoperto che Pasquale

    Forse e' nato a Cefalù...Paesino della costa tirrenica della Sicilia, oggi e domani ospiterà la vostra eroina pasticciona preferita!!!!Si, sono finalmente in... Leggere il seguito

    Da  Ihaveadream81
    CULTURA
  • Ho ucciso sharazad

    ucciso sharazad

    NOTA DI LETTURA di Narda Fattori Joumana Haddad, Ho ucciso Sharazad, Oscar Mondadori Questo libro – che la stessa giornalista libanese non sa se considerare... Leggere il seguito

    Da  Viadellebelledonne
    CULTURA, LIBRI