Magazine Religione

I Perseguitati

Creato il 23 febbraio 2011 da Mcg
I PerseguitatiLo avevamo lasciato in ospedale dopo un tentato suicidio, il povero Prosperini, con l'augurio che potesse ritornare in salute presto e passata la giusta gogna, potesse vivere il resto dei suoi giorni nell'oblio mediatico. Purtroppo per il nostro domato difensore della fede pare non esserci pace e, a neppure un anno dal fattaccio, lo ritroviamo suo malgrado nelle prime pagine dei giornali coinvolto nello scandalo degli affitti a Milano.
Dalle carte risulta che il flagello dei centri sociali "occupasse" tre cespiti per un totale di 700 metri quadri, pagando un affitto simbolico di poco meno di 320 € al mese per ciascuno (media aritmetica). In pratica 1.37 €/mq al mese contro una prezzo di mercato tra 7 e 10 €/mq, facilmente deducibile da una veloce ricerca in internet sugli affitti della stessa zona.
Si ergeva martello, paladino, flagello ed ora senza corazza è finito per essere un perseguitato. Senza pudore prima e ridicolo anche adesso.
Ma a proposito di ridicolo è di qualche ora la notizia dell'azzeramento del Consiglio di Amministrazione del Pio Albergo Trivulzio. Nel documento firmato da cinque membri (presidente, vice e tre consiglieri) si parla di "gogna mediatica" che avrebbe spinto il suddetto Consiglio a dimettersi, pur riconoscendosi in formula auto assolutoria di avere lavorato in modo addirittura ineccepibile e di essere di fatto vittima di un "caso Boffo" (che nel frattempo è diventata l'ennesima locuzione abusata).

I Perseguitati

cliccare per ingrandire

Capisco l'autodifesa, meno l'auto assoluzione, anche perché i dati parlano chiaro: affitti risibili a Vips in zone dove l'affitto è mediamente molto, ma molto più alto, palazzine date in mano alla 'ndrangheta, ecc, mentre famiglie ed anziani bisognosi rimanevano in lista di attesa. E pensare che in occasione del centenario il presidente Emilio Tabucchi si lamentava che
il Pio Albergo Trivulzio è fatto dalla generosità dei milanesi, ma ultimamente mancano le piccole donazioni
Non avessero lasciato sfitti un centinaio di appartamenti e scarsamente fruttiferi altri per compiacere la corruzione, forse non ci sarebbero stati grossi problemi.
Ad ogni modo spetterà ai giudici dire l'ultima, e come sempre, speriamo che arrivino a dirla.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I ventriloqui

    ventriloqui

    Masi, Romani e Ghedini assomigliano sempre di più a quei pupazzi per ventriloqui che andavano di moda anni fa. Come il corvo Rockfeller, Provolino o Achmed il... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • I rottamatori

    Alla fine dei giochi pare proprio che anche questo Governo finirà il suo corso prima della fine della scadenza del suo regolare mandato. Leggere il seguito

    Da  Babilonia
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Dei cristiani davvero perseguitati a causa della loro fede

    Discutendo sui cattolici perseguitati in Cina, abbiamo messo in evidenza il fatto che “non sono fatti oggetto di persecuzione in quanto credenti, né in quanto... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • I Cambiamenti

    "Giovanotto, se questi miei scritti dovessero cadere nelle tue mani, ricorda che i cambiamenti migliori e più solidi sono quelli che provengono dal migliorament... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ
  • I milionari

    L'incipit del libro di Luigi Alberto Cannavale Luigi e Giacomo Gensini:"Secondigliano, fino al terremoto, finiva di botto. In modo netto. Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Quando i perseguitati diventano persecutori

    Quando perseguitati diventano persecutori

    Ricevo e pubblicoQuesto bambino che per lo spavento si è fatto la pipì addosso non è diverso dal bambino ebreo avviato al campo di sterminio dopo essere stato... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    SOCIETÀ
  • I diversivi

    diversivi

    Per mercoledì era attesa la “rivoluzione liberale”, la “frustata all’economia”, il “piano di crescita”, tutta roba che Ferrara aveva costruito come diversivo pe... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazines