Magazine Lavoro

Il boicottaggio è l’unica arma in mano delle operaie Omsa

Da Forumoperaio @forumoperaio

Continua nel 2012 la campagna del boicottaggio Omsa chiesto dalle 239 operaie di Faenza licenziate. Il gruppo Omsa intende trasferirsi in Serbia e all’operaie licenziate non rimane che l’arma del boicottaggio, infatti invitano i consumatori di non comprare più prodotti del gruppo quali Philippe Matignon, Sisi, Golden Lady, Hue Donna, Hue Uomo, Saltallegro, Saltallegro Bebè e Serenella. Questo tentativo può essere solo un gesto di solidarietà a queste donne anche perchè l’azienda trasferendosi continuerà la produzione sfruttando le donne serbe.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog