Magazine Attualità

Il Campionato che verrà, speciale ‘Roma Annozero’

Creato il 02 settembre 2011 da Candidonews @Candidonews

Il Campionato che verrà, speciale ‘Roma Annozero’

Questa sera la Nazionale italiana ‘apre’ il palcoscenico del calcio che conta. Il Campionato italiano ancora non è cominciato, grazie alla ‘astensione forzata’ dei calciatori. Tutto rimandato al prossimo weekend.

La Serie A numero 80 parte con un bilancio magro per il calciomercato. I Campioni veri sono altrove, in Spagna, in Inghilterra, in Germania. Qui da noi, oramai, arrivano le seconde scelte, i calciatori buoni ma non top. L’Italia spumeggiante degli anni 80 e 90 è solo un ricordo, tanto è vero che in Champion’s League, a fine anno, andranno solo tre squadre e non piu quattro. Declino, come per l’intero Paese.

Val la pena comunque di dare una occhiata alle 20 squadre impegnate nel torneo.

LE PRIME DIECI

Il Milan appare una spanna davanti agli altri. Con un saldo negativo di 9 milioni di euro, i Campioni d’Italia hanno fatto pochi acquisti, mirati a rafforzare una intelaiatura già collaudata. Fuori Pirlo, dentro Taiwo (O.Marisglia), Mexes (Roma), Nocerino (Palermo) ed Aquilani (Juventus), con El Shaarawy (Padova) come futura scommessa.

L’Inter insegue. Nuovo allenatore (Gasperini), cessioni eccellenti (Eto’o), la squadra di Moratti, con un passivo di 3 milioni di euro, cercherà di riprendersi il primato. Sono arrivati Forlan  (A.Madrid) e Zarate (Lazio) per dare maggiore spessore all’attacco, orfano di Eto’o.

Dietro le due milanesi la situazione appare fluida. Il Napoli di Mazzarri ha fatto un buon mercato. Gli arrivi di Pandev (Inter), Inler (Udienese) , Dzemaili (Parma), Donadel , Santana (Fiorentina) e Britos (Bologna) hanno potenziato la squadra. Il tutto con 26 milioni di euro di ‘rosso’.

Poi ci sono due ‘incognite’. La prima è la Juventus. Antonio Conte è alla guida del team da pochi mesi, a fronte di un saldo negativo di 71 milioni di euro la squadra torinese ha visto l’ingaggio di Vucinic (Roma), Pirlo (Milan), Elia (Amburgo), Vidal (B.Leverkusen), Lichtsteiner (Lazio) che non sembrano aver fatto fare un vero e proprio salto di qualità. La difesa rimane il punto debole. Conte avrà da lavorare.

Poi c’è la Roma ‘americana’. Luis Enrique ha già spaccato la tifoseria, l’ambiente giallorosso sembra scosso dalla programmata ‘detottizzazione’ della squadra. Il mercato (passivo di 39 milioni) ha permesso l’arrivo di tanti giovani. Pjanic (O.Lione) , Bojan (Barcellona) , Lamela (River Plate), Osvaldo (Espnanyol) , Stekelemburg (Ajax), José Angel (S.Gjion), Gago (Real Madrid), Heinze (O.Marsiglia) e Borini (Parma) hanno rafforzato tutti i reparti, anche per sopperire alle cessioni eccellenti di Vucinic, Mexes, Menez e Riise. Qualche problema in difesa ma la grande zavorra appare il tecnico, la cui permanenza è in forte dubbio già prima dell’inizio del torneo.

La Lazio appare davvero una buona squadra. Gli arrivi di Klose (Bayern), Cissè (Panathinaikos) e Marchetti (Cagliari) potenziano un team che ha gia fatto una buona impressione nella prima parte dello scorso campionato. L’unica pecca è l’età un po’ avanzata ed il doppio impegno Campionato-Europa potrebbe pesare, alla lunga.

Il Genoa quest’anno è andato al risparmio. Caracciolo e Bovo principali acquisti. Vedremo cosa riusciranno a fare gli uomini di Malesani. La Fiorentina tiene in extremis il suo gioiello Gilardino. Sono arrivati Lazzari, Kharja, Nastasic, Cassani, Romulo e Munari. Mantenendo la stessa squadra dello scorso anno, il team di Della Valle potrebbe ambire, cosi come il Genoa, ad un posto in Europa League.

L’Udinese ripeterà il miracolo del quarto posto? Difficile, sono partiti Sanchez ed Inler a fronte degli arrivi di Danilo, Pereira, Torje, Doubai, Sissoko. Guidolin avrà di che inventare per rimanere al passo con gli altri top-team.

Il Palermo poi appare davvero ‘sconvolto’. Pioli licenziato prima dell’inizio della stagione. Partiti Pastore, Sirigu, Cassani e Nocerino. Gli arrivi di Silvestre e Barreto non compensano il gap tecnico con lo scorso anno. E se tutto non girerà per il meglio la squadra di Zamparini potrebbe essere risucchiata nel vortice salvezza.

LE ALTRE DIECI

Cesena, Bologna, Parma, Chievo, Catania, Cagliari, Novara, Lecce, Atalanta, Siena. Sicuramente a fine anno almeno una di queste dieci squadre si troverà nella ‘colonna sinistra’ della classifica. Se dobbiamo scommettere su una sorpresa confermiamo (come lo scorso anno) il Cesena. Mutu, Candreva, Martinez, Guana, Eder, Comotto, Marco Rossi fanno della squadra di Gianpaolo una grande promessa. Anche Chievo, Bologna ed Atalanta hanno fatto un buon mercato ma i lombardi partono con una forte penalizzazione. Le squadre dei due ex romanisti Montella (Catania) e Di Francesco (Lecce) potrebbero avere destini diversi. La prima rafforzata con Le Grottaglie e Suazo, potrebbe avere vita facile. La seconda, che ha preso molti giocatori ‘nuovi’ per la massima serie, avrà vita dura.

Male il Cagliari ed il Parma. Almeno nel mercato. Dal Novara si attendono miracoli, cosi come dal Siena.

Questo il mercato e le prospettive per il futuro. Quest’anno comunque Candido seguirà maggiormente la Serie A, grazie ad una nuova rubrica che trae spunto dalla simpatia del sottoscritto per la Roma.

Il Campionato che verrà, speciale ‘Roma Annozero’

Roma Annozero si ripropone di occuparsi della nuova avventura ‘americana‘ dei giallorossi. Una avventura piena di insidie ma anche di speranze. La Roma di quest’anno potrebbe rivelarsi come la grande sorpresa del torneo cosi come potrebbe addirittura fallire clamorosamente, rischiando davvero di brutto. Proveremo a seguire la Magica, settimanalmente e senza sconti.


Filed under: Riflessioni, roma, Sport Tagged: as roma, calcio, calciomercato, campionato, roma, roma totti, serie a, Sport, totti luis enrique


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog