Magazine Pari Opportunità

Il fatto quotidiano e l’antiberlusconismo a metà

Da Marypinagiuliaalessiafabiana

In questo blog si è già parlato in passato, di un personaggio definito da molti bravo scrittore e giornalista, ma che personalmente definirei che altro bravo spalatore di letame, sto parlando di Massimo Fini.

Il fatto quotidiano e l’antiberlusconismo a metà!

Su Facebook da vari giorni decine di donne , e non solo, protestano indignat* per il suo ultimo “capolavoro dell’horror”ovvero: “Stupratori di tutto il mondo unitevi”.

Conosciamo già abbastanza, che genere di essere meschino e misogino sia Massimo Fini, per chi non lo conoscesse (cosa che sinceramente dubito) riporto qui sotto una serie di frasi che ha dedicate  all’amore che prova verso l’ universo femminile (ovviamente sono sarcastica) :

  • Le donne sono una razza nemica
  • Hanno la lingua biforcuta
  • Al suo confronto il maschio è un bambino elementare che, a parità di condizioni, lei si fa su come vuole.
  • (la donna) se, si trova in difficoltà, allora ci sono le lacrime, eterno e impareggiabile strumento di seduzione, d’inganno. Al primo singhiozzo bisognerebbe estrarre la pistola, invece ci si arrende senza condizioni.
  • totalmente inaffidabile
  • Han perso, per qualche carrieruccia da segretaria, ogni femminilità, ogni dolcezza, ogni istinto materno nei confronti del marito o compagno che sia, e spesso anche dei figli quando si degnano ancora di farli.
  • Non fan che provocare, sculando in bikini, in tanga, in mini («si vede tutto e di più» cantano gli 883)

Termino qui altrimenti la lista diventerebbe lunga come le code in autostrada a ferragosto.

Caro Fini, non è colpa nostra se esistono uomini limitati mentalmente come lei e che a paragone di una donna sembriate bambini di prima elementare, inoltre non ha mai pensato di usare quella pistola per un uso “strettamente personale”?Non gliel’ha spiegato mai nessuno che la donna non è una macchina sforna-figli e decide lei se e quando averne, inoltre una donna non si sposa per fare la badante o adrittura da mamma al proprio marito. Se ci mettiamo il bikini lo facciamo perchè piace a noi e non di certo per attirare gli sguardi o le attenzioni di tipi come lei, inoltre non crede di essere un po’ attempatello per ascoltare e inneggiare la musica, gli 883!? Un po’ adolescenziale come musica, ma forse lei ci è rimasto imprigionato per sempre in quella fase!?

Nell’ultimo articolo la musica non è cambiata anzi, vi riporto cosa ha avuto il coraggio di scrivere:

  • .”..non è un caso che in Italia le suorine di sinistra e tutti i giornali si siano focalizzati sulle escort di Berlusconi o sulla presunta induzione alla prostituzione di una pseudominorenne (oggi una ragazza di quasi 18 anni è minorenne solo per l’anagrafe, ci sono in circolazione delle vere mine vaganti)”

Il signor Massimo Fini forse non sa che l’aspetto fisico conta zero, se una ragazza ha meno 18 anni è una MINORENNE per la legge!

  • Negli Stati Uniti un deputato democratico, Anthony Weiner, candidato a sindaco di New York, è stato costretto a confessare, in lacrime, davanti ai media di aver scambiato messaggi a sfondo sessuale e fotografie con sei donne, senza peraltro averle mai incontrare. È stato considerato adulterio.

Beh immagino che alla moglie non abbia fatto piacere sapere una notizia simile del marito, in più non stiamo parlando di un uomo qualunque, ma di un politico ci siamo per caso dimenticati cosa siano l’etica e la morale che un personaggio pubblico e politico (soprattutto) dovrebbe avere!?

  • Ancora un passo è verranno punite le nostre fantasie sessuali. Gli stupri solo immaginati. I peccati di pensiero. Da dieci anni stiamo conducendo una guerra in Afghanistan per estirpare la sessuofobia talebana, ma i veri sessuofobi, a parti invertite, siamo noi.

Quest’uomo è veramente folle mette a paragone le fantasie sessuali con gli stupri, da una parte mi sembra pure ovvio che nelle sue fantasie sessuali ci sia uno stupro, neanche nella sua immaginazione una donna ci starebbe con lui volontariamente , quindi decide di sopraffarla un po’ come fa nella realtà con le parole!

La cosa più sconcertante è che questo psyko scriva su un giornale che professa tanto l’antiberlusconismo e la libertà, un giornale dove (purtroppo per loro) vi partecipano validi * giornalist* e/o scrittori-trici .

Cos’ è per il Fatto Quotidiano la libertà?

Il fatto quotidiano si occupa del anti-berlusconismo da anni ormai e poi agisce nel suo stesso identico modo,questo giornale è il classico esempio di chi predica bene e razzola male, lo stesso Gomez a delle lettrici che mandarono alla sua redazione lettere di protesta proprio per gli articoli di Fini rispose “Massimo Fini è un grande scrittore, un grande giornalista , un essere umano libero. Nella sua vita si è reso protagonista di molte scelte coraggiose (coraggiose!?).Capisco il senso delle sue provocazioni. E, anche se in questo caso non condivido una parola di quello che dice, voglio che lo possa fare.”

Allora caro Gomez quale sarebbe il senso delle sue provocazioni, ce lo spieghi perchè forse noi siamo un po’ limitat* e non capiamo “certe provocazioni”.

Mi domando come Il Fatto Quotidiano si possa professare giustiziere di libertà di stampa e di pensiero (e di disgusto verso il Premier) se danno la possibilità a una mina vagante come Fini di poter scrivere qualsiasi schifezza gli passi per la testa, alimentando il maschilismo, l’odio di genere e la sopraffazione più vecchia del mondo!

(L’immagine pubblicata è stata creata da : Enrica Beccalli)

(Altre fonti : Il fatto Quotidiano e Donne pensanti)

Mandarinameccanica


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il fuggitivo

    Di solito i rais tappano la bocca a chi non la pensa come loro, applicando la censura, poi la tortura, infine l'omicidio (da Matteotti in su, e in giù). Di... Leggere il seguito

    Da  Mirella
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ
  • Outing di massa il 23 ottobre

    Sta per scoccare l'ora X. Visto che in Italia succede che omosessuali firmino leggi omofobe, i tossicodipendenti leggi contro la droga e i preti pedofili... Leggere il seguito

    Da  Mirella
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ
  • Miss Italia e il contro-contest

    Avevo parlato di Miss Italia e di quanto fosse diventato obsoleto questo concorso, sopratutto vederlo in televisione. Come afferma un’autrice del blog... Leggere il seguito

    Da  Marypinagiuliaalessiafabiana
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, TELEVISIONE
  • Per il Corriere son scontate

    Corriere scontate

    Dopo la pubblicità sessista alla versione digitale e cartacea del Corriere della Sega notiamo l’attenzione che questo quotidiano da alle ricerche inglesi più... Leggere il seguito

    Da  Marypinagiuliaalessiafabiana
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI
  • Il tarlo antiebraico

    tarlo antiebraico

    Ieri mattina chi si fosse collegato al sito di Repubblica avrebbe potuto apprezzare una bella dose di schizofrenia. Facevano infatti bella mostra di sé, uno... Leggere il seguito

    Da  Leragazze
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI, SOCIETÀ
  • Lo sforzo di pensare il futuro

    sforzo pensare futuro

    Dopo aver osservato a lungo le immagini di ciò che è accaduto nelle strade e nelle piazze di Roma, vorrei condividere con voi alcune riflessioni. Ho già avuto... Leggere il seguito

    Da  Femminileplurale
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI
  • Il sillabario del precario

    sillabario precario

    Vi presentiamo oggi il contributo di un amico sul tema della precarietà. Come psicologo, Francesco si è occupato con la sua associazione del problema del... Leggere il seguito

    Da  Femminileplurale
    PARI OPPORTUNITÀ, PER LEI