Magazine Diario personale

Il gatto è grigio, il gatto è blu!

Da Kisciotte @Kisciotte_Dixit
studio dottor King Camp G., psicologospecialista in disturbi logorroico-dissociativi
***
_Quindi hai scritto degli altri post dall’ultima volta che ci siamo visti, dico bene?_Sì, dottore._Bravo Kisciotte, e poi, dimmi, poi cosa è accaduto?_Poi ho aspettato i commenti, come sempre._Ah, i commenti, esatto. Ti danno soddisfazione i commenti? Ti gratificano?_Certo dottore, solo che…_Cosa Kisciotte, parla liberamente… confidati._È che a un certo punto ha commentato ciku._ciku è un tuo lettore, Kisciotte?_Sì, cioè no, è una mia lettrice, una maestra credo. Fa colazione con caffelatte e polenta, che in Friuli si usa, che è friulana. Sua nonna poi faceva i rutti con la coca-cola e le piaceva MacGyver, anche se lo chiamava meghèn – sa com’è dottore, la dentiera, almeno penso io eh!_D’accordo Kisciotte, d’accordo! Una donna quindi. Lo sai che non serve dire sempre tutto. Dopo tanti incontri, ormai lo sai, vero Kisciotte?_...sì…_E cosa ti ha scritto ciku?_Ah! Dimenticavo! Ha pure una sciarpa grigia… no anzi, un berretto, sì, un berretto grigio._Kisciotte! Per favore… stavamo andando bene ultimamente…_Ha ragione dottore... vecchio il berretto, comunque._………………….._Mi scusi... Era solo che – no, giusto per chiarire - mi sono confuso con la sciarpa perché ciku in effetti so che sta cercando un corso di insciarpamento per mettersi bene la sciarpa. Magari lei dottore, con tutte le sue conoscenze, chessò, conosce un buon corso da consigliarle. Lo dice a me e io poi riferisco e…_Andiamo oltre! An-dia-mo-ol-tre! Per fa-vo-re.Mi stavi dicendo del commento di ciku. Cosa ti ha scritto?_Beh, ciku mi ha detto: “ma parli tanto anche nella vita vera?”_mmm… e tu le hai risposto?_Certo, rispondo sempre ai commenti. Risposte sintetiche, ovvio._Ovviamente… cosa le hai detto?_Le ho detto:a che serve parlare tanto quando si può scrivere?Nella cosiddetta vita vera, nella quale si deambula in posizione eretta, anziché stare statici in posizione seduta, mi chiedi se parlo tanto? Se parlo tanto?!?!Io detesto i ciarlieri.Mi piacciono i fiumi di parole soltanto tra i miei pochi veri amici, a patto che si blablablaggi di cazzate, per farci ridere a vicenda.Per il resto, diffido sempre di chi parla troppo; mi annoia facilmente.Mi affascina invece chi si mette al servizio della Palabra.Schifo chi si serve delle parole per abbindolare il prossimo.Per iscritto, qua, quando ne uso tante, o cerco di farle divertire, le parole, facendo loro il solletico raccontando pirlaggini.Oppure, ne aggiungo qualcuna in più quando voglio esprimere concetti seri, sperando che possano sostenersi l'una con l'altra, riducendo il rischio che qualche lettore malintenzionato le possa offendere nella loro vulnerabilità, se sono in numero approssimativo; se è approssimativa l'argomentazione.Sapessi quanto sono silenzioso in verità!Voglio bene alle parole, e le custodisco con affetto, dentro di me, nella cosiddetta vita vera, al riparo da tanti fringuelli.Ma ora mi fermo.Non vorrei che pensassi che stia cercando di fregarti. Con tutte queste parole.Ciao ;)Questo le ho risposto._Una cosa breve, come volevasi dimostrare. Ma...? Perché c’è un ma... vero Kisciotte?_Beh no, cioè sì… Voglio dire, io le ho detto la verità._Sì, tu hai detto la verità a ciku, ma tutta la verità, Kisciotte.?_Ehm... no._È vero che non parli tanto con gli altri, dal vivo, però… dillo tu Kisciotte, ti fa bene dirlo, è terapeutico, non farlo dire a me._Però… però io… ecco…_Tu?... tu cosa Kisciotte? Dillo dai, è un bel rinforzo terapeutico se te lo confidi ad altra voce, dai._Io parlo tanto, a volte. Quando sono con alcuni amici miei, ecco._Kisciotte… non dire le bugieeee… su!_Chiacchiero con i miei amici… ehm… immaginari. Faccio lunghe conversazioni, soprattutto in bagno, che con quello nello specchio a volte ci discuto, a volte ci bisticcio, ma niente di che insomma._Oh, bravo, ti fa bene aprirti._A proposito di aprire, una sera prima di andare a letto ho aperto la finestra mentre lavavo i denti per guardare se si vedeva la luna, che ci parlo spesso alla luna, e c’era, e ci siamo messi a parlare di amori miei, di altre notti, e lei mi stava dicendo della sua storia col sole, ma è come in Ladyhawke, che riescono a vedersi solo di sfuggita, che lei fa il turno di notte. e quando torna a casa lui esce per andare a lavorare, e quando rincasa è stanco morto e tocca a lei prendere servizio, anche se è di traverso. Ma…_Ma?_Ma mi sentivo osservato, e allora ho girato lo sguardo e su un terrazzetto c’era un gatto che mi fissava, lì, a un metro da me, e gli ho fatto una ramanzina. Intanto, se gli sembrava il modo di spaventare la gente, che era quasi mezzanotte, con quei due occhi scintillanti che mi passavano ai raggi x. E poi che non è proprio educato stare lì silenzioso come un’ombra a origliare le nostre faccende di cuore._Lo fanno i gatti, a volte._Beh, sì, anche questo è vero. Comunque poi ho chiuso la finestra, ho commentato la cosa con lo spazzolino, mentre lavavo i denti e anche secondo lui la discrezione è una bella cosa, ma non serve mica farti prendere un colpo. Il pennello ha detto che una volta lui si è sentito un babirussa._Il… il pennello?_Sì, il pennello da barba, poi ho fatto la barba, io la faccio sempre con il pennello, non ho il rasoio elettrico, non mi piace il rasoio elettrico. Ha presente dottore quando Battiato canta “la barba col rasoio elettrico non la faccio più!”? Ecco, io non più, proprio mai! Mai fatta. Mi piace manuale. Col sapone, senza schiuma spray che ha il gas. Pennello e sapone: semplice insomma._Ok… ma il babirussa che c’entrava?_Ah sì, il babirussa! C’entrava che il pennello è di cinghiale, ma ha detto che una volta che il gatto lo stava fissando, lui si era sentito come un babirussa all’abbeverata, con una pantera che lo puntava in agguato. Brrrr!_Oh, bene, adesso è chiaro. Direi che abbiamo fatto tanto oggi…_Non le ho detto della buonanotte ai libri, quando vado sotto…_No, per carità!… cioè, non oggi caro, la prossima volta, un poco per volta Kisciotte._mmm… occhei…_Per stasera abbiamo finito, salutami ciku quando la senti._Certo, lo farò. Allora io vado._Arrivederci Kisciotte._Arrivederci dottor Gillette.

K.
- titolo e video sono dedicati, in ordine crescente di indecenza, auna misty scapolosaun telemaco ermellinosoun babirussa cinghialosouna luna smemorataun nelson cheapanciainsuprovoimbarazzoalpostosuo
cinque carezze, cadauna (ma sì, vah!)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Dis ... Appunti

    Appunti

    Vi è mai capitato di trovarvi faccia a faccia con la consapevolezza che ci sia qualcosa che non va, ma non sapete cosa? Vi è mai capitato di riuscire a... Leggere il seguito

    Da  Mark
    OPINIONI
  • Sfighe ... ... ...

    Incredibile e surreale la quantità di sfighe che mi ha colpito settimana scorsa. Due domeniche che fa sono stato tamponato e venerdì sera ho ritirato l'auto da... Leggere il seguito

    Da  Tre8bre
    LIFESTYLE, RACCONTI, TALENTI

Dossier Paperblog