Magazine Cultura

Il Libro Possibile

Creato il 08 luglio 2013 da Sulromanzo
Autore: La RedazioneLun, 08/07/2013 - 09:30

Il Libro PossibilePartirà il 10 luglio la XII edizione del Festival Il Libro Possibile che, per quattro sere, fino al 13 luglio, riempirà le strade del centro storico di Polignano a Mare con le parole e le pagine scritte da artisti, scrittori, intellettuali, politici, magistrati, giornalisti ed economici. Tra gli ospiti di quest’anno: Pierluigi Battista, Pietrangelo Buttafuoco, Raffaele Cantone, Filippo Ceccarelli, Maria Cuffaro, Don Luigi Ciotti, Franco di Mare, Marc Lazar, Paolo Mieli, Roberto Napoletano, Michele Riondino, Stefano Rodotà, Vittorio Sgarbi, Luca Telese.

Ma Il Libro Possibile, promosso dalla Regione Puglia, dalla Provincia di Bari e dal Comune di Polignano, sarà dedicato anche alla musica, grazie alla presenza di Vinicio Capossela, che inaugurerà il Festival con le sue canzoni.

Per gli amanti della letteratura, saranno due i momenti, forse, più importanti: l’incontro con Walter Siti, vincitore del Premio Strega 2013, con Resistere non serve a niente (Rizzoli) e la serata dedicata a Jeffery Deaver, il gigante americano del thriller, autore pluripremiato di best seller tradotti in 35 lingue e venduti nel mondo in oltre 20 milioni di copie, che il 27 luglio, in una serata monografica, incontrerà i lettori pugliesi.

Il programma sarà fitto d’incontri e dibattiti su temi di stringente attualità e d’interesse civile e sociale. Oltre che di letteratura si ragionerà insieme al pubblico di ambiente, criminalità, sicurezza e diritto al lavoro, economia, giustizia, turismo e sport.

Per la prima volta, infine, Il Libro Possibile lancia un programma di scambi interculturali, iniziando con i Paesi dell’Adriatico e, in particolare, con la Croazia. Oltre all’incontro con le produzioni letterarie croate, al centro del dialogo Croazia-Puglia ci sarà un tavolo di discussione pubblico sul caso delle trivellazioni al largo delle Isole Tremiti, al centro della battaglia contro le attività estrattive di petrolio nel mare senza regole normative chiare che tutelino le popolazioni e i territori.

[Seguiteci su Facebook, Twitter, Google+, Issuu e Pinterest]

Media: Scegli un punteggio12345 Nessun voto finora

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog