Magazine Cultura

Il lungo crepuscolo del cavaliere tra agonia e fango

Creato il 19 gennaio 2011 da Ppcaserta
Che B. provi imbarazzo come sappiamo è impossibile. Però pare sia riuscito a mettere in imbarazzo la Lega. Che pure non era semplice.
I suoi fedelissimi e difensori a vario titolo continuano a tirar fuori quando le ragioni della sua privacy violata (ma, di grazia, che cosa dovrebbe ancora fare, esattamente, perché i suoi comportamenti possano essere considerati di rilievo pubblico?) , quando la solita, ossessiva litania degli “eletti dal popolo” e del presunto ribaltamento della volontà popolare.
Intanto, giusto per ricordarci che concussione e induzione alla prostituzione minorile non sono le uniche specialità del cavaliere, saltano fuori altre testimonianze del suo coinvolgimento negli attentati che nel 1993 insanguinarono l’Italia. Certo, sul piano giudiziario i reati vanno dimostrati, ma il quadro complessivo non è proprio dei più consoni a un presidente del Consiglio.
La verità è una sola: altrove il fondato sospetto sarebbe più che sufficiente, e per molto meno. In una qualsiasi democrazia matura B. sarebbe stato licenziato a pedate nel sedere per aver detto, fatto o anche per essere solo fortemente sospettato della centesima parte delle cose delle quali è fortemente sospettato, o indiziato, o che ha impunemente detto o fatto. Da queste parti, invece, ancora ignoriamo quando ce lo toglieremo dalle scatole, e con quali colpi di coda. L’anomalia italiana prescrive che questo calice avvelenato vada bevuto fino in fondo, che la parabola politica di Silvio Berlusconi possa concludersi solo dopo una lunga agonia per tutto il Paese, non prima che il sultanato sia completamente sprofondato nel fango trascinando con sé tutto quello che può.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il dotto e il carbonaro

    Nella ricorrenza del centocinquantesimo anniversario, di quella che troppi ancora, si ostinano a chiamare unità d’Italia, si è costituito, anche nel Comune... Leggere il seguito

    Da  Fernando
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il lungo, il corto, il pacioccone

    È vero: offendere/criticare qualcuno per le sue caratteristiche “fisiche” è roba da bambini delle elementari. E, dato che noi siamo sensibili “maestri”, è giust... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il mercante

    mercante

    col sorriso è un infame, senza orecchie assente con la testa mentre ruba una cosa più dell’oro: il tuo tempo, la fiducia, il tuo lavoro. Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    CULTURA, SOCIETÀ
  • il cuoppushi

    cuoppushi

    Scendi a comprare le medicine e una voce ti chiama da dentro una pescheria."dotto' volete favorire?".intanto mi so girato perche' mica avevo capito che il... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • il Gargano

    Certe zone del pianeta hanno scelto per prime. Quando il Creato si dispose sul pianeta, plasmando continenti emersi e sommersi, foreste e deserti, mari e... Leggere il seguito

    Da  Fernando
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il porco, il suino e il maiale

    Ecco che il porco arriva in fattoria Sono nuovo cari compagni! Si avvicina il maiale, di corsa, arrabbiato! Cosa urli, vuoi dei pugni? Leggere il seguito

    Da  Mirco
    CULTURA, LIBRI
  • Il garantista

    Lo sgarbi show, a Novecento, me l'ero perso (ma ieri sera Blob, ne ha riproposto un gustoso pezzo).Di fronte a Pippo, si è lanciato in una una lunga... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ