Magazine Poesie

Il mare

Da Alessandra @aluzzingher

 

Il clima è davvero cambiato lungo il corso di questi ultimi anni: un tempo mi sembrava meno caldo. Adesso sono vestita diversamente rispetto a 10 anni fa e quindi, sarà anche per questo motivo che lo sento maggiormente. Tanti anni fa, andavamo al mare a Quarto, nella scogliera dove Garibaldi salpò con i suoi 1000. Era un posto tranquillo, quasi mai affollato tranne quando era veramente caldo. Andavo con una mia amica nel primo pomeriggio. Arrivavo verso le 14.00 con il mio zainetto che conteneva il telo da mare, le mie scarpette di plastica e una merendina. Insomma lo stretto indispensabile. Si andava via verso le 17.30. Si riprendeva il 31. Avevo già fatto la doccia là, sotto quel getto di acqua freddissima da mozzare il fiato. Almeno una volta tornata a casa ero già a posto. Talvolta capitava che venissimo sorprese da acquazzoni violenti che ci costringevano a correre via o a rifugiarci sotto la tettoia del bar. Qualche volta andavamo a fare un giro verso Sturla dove c'erano alcuni negozi... Eh già, perché il cambiamento del tempo era repentino. Si partiva da casa che il cielo era assolutamente sereno e dopo un'oretta ecco avanzare dai monti banchi di nuvole nere che, piano piano, ma inesorabilmente coprivano completamente il cielo. Le nuvole non guastavano i pomeriggi, vederle era un sollievo. Non ci sgomentavamo di questo, semplicemente cambiavamo programma! Era solamente un po' fastidioso quando le nuvole arrivavano e scatenavano un violento temporale e allora sì che scappavamo a gambe levate!

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il blocco dello scrittore

    blocco dello scrittore

    Molti pensano che il blocco dello scrittore sia chissà cosa. E’ soltanto un grumo di tristezza un po’ più coriaceo del solito. Leggere il seguito

    Da  Aquilanonvedente
    DIARIO PERSONALE, POESIE, TALENTI
  • Il mio zingaro

    zingaro

    Hai sognato di essere zingaro di essere barbone di essere libero di essere scalzo. Hai deciso di essere signore e lo hai fatto come nessun altro. Mi hai donato... Leggere il seguito

    Da  Catesinclair
    POESIE, TALENTI
  • Il drago dal manto stellato

    Il sangue perennemente sfruttato....il desiderio di evadere che non è stato mai appagato....il lento passaggio di un vecchietto storpio e sfortunato....i... Leggere il seguito

    Da  Wiald
    POESIE, TALENTI
  • Sotto il cielo d'estate

    Temporali estivi hanno scosso Genova e dintorni. Temporali estivi... ci stiamo addentrando nel cuore dell'estate. Passo il tempo a passeggiare per le strade di... Leggere il seguito

    Da  Alessandra
    POESIE, TALENTI
  • il cuore

    E ti si apre il cuore, ti pulsa nelle vene quella sensazione di poter afferrare tutto, e ti senti capace di tenere in mano il cuore come trofeo di vita come... Leggere il seguito

    Da  Catesinclair
    POESIE, TALENTI
  • Il destino

    destino

    -Il destino non ha bisogno di abituarsi né di disabituarsi, esso condanna. È allo stato puro lui, l'invisibile... -E le sue crudeltà? Il suo ghigno? Leggere il seguito

    Da  Linda
    POESIE, TALENTI
  • Divorando il mondo

    Divorando mondo

    Sono nato con la bocca aperta Facendo il mio ingresso in questo mondo succoso Di pesche e limoni e sole maturo E nella rosea e segreta carne di donna, questo... Leggere il seguito

    Da  Linda
    POESIE, TALENTI

A proposito dell'autore


Alessandra 289 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

Magazines