Magazine Marketing e Pubblicità

Il piano di marketing - Come stimolare la mente

Creato il 19 ottobre 2010 da Piero Iacono

Sono convinto che un cervello divertito lavora molto velocemente. Sono convinto che una mente aperta lavora meglio di una chiusa.

Una mente aperta,infatti, è come un foglio bianco su cui scrivere: è pronta ad accogliere qualsiasi informazione e non produce alcuna soluzione predeterminata.

Ecco una mente aperta è proprio quello che ci vuole per la stesura del piano di marketing.E cosa c’è di meglio, se non fornirgli qualche impulso per farla lavorare, divertendosi ?

Vi starete chiedendo come si può fare. Potrei rispondere dicendo che basta:

  • far ragionare in modo inconsueto
  • dare la giusta mentalità
  • stimolare la nascita delle idee

Questo,però,è troppo poco. I partecipanti alla riunione, per definire il piano, hanno bisogno di stimoli. L’ideale allora è mettersi davanti al pc e scrivere un’email contenente 5-10 domande del tipo :

  • se non puoi vedere la tv come occupi il tempo ?
  • quale pubblicità ha avuto più successo e perchè ?
  • quale è la maggiore innovazione introdotta nel settore ?
  • quali suggerimenti daresti per rendere più efficace/efficiente la tua organizzazione ?
  • quali imprenditori ammiri di più e perchè ?

Non è importante se questi stimoli attengono o meno al piano. L’obiettivo è stimolare la mente. E la mente, come disse Frank Zappa, “ è come un paracadute: funziona solo quando è aperta”.

Piero Iacono


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :