Magazine Cultura

Il sonno della ragione genera merda

Creato il 14 febbraio 2014 da Nefarkafka666

Il sonno della ragione genera merda

Il sonno della ragione genera merda

Il giovane rampollo della famiglia Agnelli ha affermato che i giovani non vanno via di casa perché lì stanno bene e non hanno ambizioni. Come a molti, anche a me sono tornate in mente le parole odiose della Fornero ("choosy"). Mi domando come mai queste invettive provengano sempre e solo da gente che ha il culo ben al caldo.

Nel dettaglio questo signore proviene da una famiglia proprietaria di un'azienda che nel corso dei decenni gli italiani, grazie ai contributi elargiti dietro la minaccia ed il ricatto dei licenziamenti, hanno comprato almeno tre volte.

Nel dettaglio questo signore non credo abbia mai dovuto faticare per ottenere la tranquillità e la serenità. Sarà sicuramente anche bravo ed intelligente ma, a differenza degli stessi giovani da lui calunniati, se avesse voluto trascorrere l'esistenza a spulciarsi le gonade ai Caraibi avrebbe potuto farlo tranquillamente. In altre parole: lavora per passatempo.

Nel dettaglio questo signore dimostra estrema leggerezza nel parlare e nello sparare giudizi soprattutto perché egli è identico a quei giovani che si permette sciaguratamente di criticare. Anch'egli è rimasto a casa: non mi risulta che lavori per un'azienda che non appartiene al gruppo di famiglia e non mi sembra che abbia creato un'attività sua contando esclusivamente sui propri sforzi come, invece, fanno molti e con grande fatica. Insomma: non mi sembra che questo giovane rampollo sia esattamente come un novello Steve Jobs che cominciò (almeno seconda la vulgata) il proprio cammino in un garage ed impose un marchio grazie alla forza di idee che spesso anticipavano i tempi. Tra l'altro queste parole, dette da un signore che è uno dei dirigenti di una fabbrica che ha messo in commercio la Duna, sembrano quantomai inopportune.

Secondo me queste affermazioni sono lesive nei confronti di chi ha avuto meno mezzi e permettono di comprendere pienamente l'intelligenza di chi le emette.

Sicuramente tra i giovani ci sono migliaia di sfaccendati e di inebetiti ma fare di tutta l'erba un fascio mi sembra riduttivo e stupido. Come riduttivo e stupido, oltre che generico e semplicistico, mi sembra l'invito a mettersi in proprio e ad avviare attività imprenditoriali, in una fase di contrazione come questa, in cui la gente taglia tutti i consumi.

Per me, ancora una volta abbiamo assistito ad un clamoroso esempio di come si possa sprecare una ghiotta occasione per stare zitti.

Sfoglia gennaiosettembre



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Apollo e....il topolino

    Apollo e....il topolino

    La testa di Apollo ritrovata nel Foro Romano (Foto: Il Messaggero)Seguendo le tracce di un roditore che si era scavata la tana nel Foro Romano, gli archeologi... Leggere il seguito

    Da  Kimayra
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Il genio

    è colui che non si accontenta,il genio è colui che innova il consueto.Guidato da focolai inconsci,cerca come può, di sfogare la sua insana creatività. Leggere il seguito

    Da  Daniele
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Carlomagno sfida il Colosseo

    Carlomagno sfida Colosseo

    Sfidare turisticamente il Colosseo a Roma, è dura. È lotta di Davide contro Golia. Ma a quel tempo fu Davide a vincere, come sappiamo; e in fondo qui non si... Leggere il seguito

    Da  Filelleni
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Cos’è il tempo?

    Cos’è tempo?

    In qualche remoto angolo di te,nella foresta della memoria oin qualche sperduto angolo dell’Universo,quel giornoquell’ora infuocata d’estate!Immagini... Leggere il seguito

    Da  Dino Licci
    CULTURA, RELIGIONE, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Il risveglio di Takherheb

    risveglio Takherheb

    Il sarcofago e la mummia di Takherheb(Foto: BBC)Lo studio preliminare di un'antica mummia egizia ha rivelato, forse, l'identità del defunto e il suo luogo di... Leggere il seguito

    Da  Kimayra
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Il vino nell'antico Egitto

    vino nell'antico Egitto

    Tomba di Nakht a Sheikh Abd el-Qurna con scene di vendemmiaLa viticultura, nella terra del Nilo, era un'attività molto florida. Leggere il seguito

    Da  Kimayra
    CULTURA, STORIA E FILOSOFIA
  • Il restauro della cancellata ed il FAI di Viterbo

    restauro della cancellata Viterbo

    centro studi L'Unicorno, patrimonio d'arte, progetti, Tuscania 25 agosto 2013 Lascia un commento Il FAI Fondo Ambiente Italiano Delegazione di Viterbo, per la... Leggere il seguito

    Da  Csunicorno
    CULTURA, ITALIA, STORIA E FILOSOFIA