Magazine Lavoro

Il verdetto tormentato di Mirafiori

Da Brunougolini
Un verdetto tormentato a Mirafiori. E’ chiaro che anche se vincessero i Si, accompagnati da una forte presenza dei No, oppure si affermasse un risultato capovolto, la situazione rimarrebbe difficile per la fabbrica dell’auto. E’ in gioco un’intesa separata che cambierà la  vita operaia ed è in gioco la possibilità o meno che la fabbrica venga inghiottita dalle leggi della globalizzazione.  C’è però da dire che, comunque vadano le cose, con il verdetto finale verrà spiccata una cambiale destinata ai Marchionne, ai Sacconi, ai Marcegaglia. Costoro dovranno essere chiamati comunque a non fuggire da Torino. E si dovrà capire che in questo voto, accanto alla paura, al ricatto, ha pesato la speranza che gli aspetti più deprecati dell’accordo possano essere modificati.
I cinquemila della “Carrozzeria” sono stati caricati di una responsabilità enorme. Come se un nuovo trionfo nelle vendite di auto dipendesse soprattutto dalle loro pause, dai loro ritmi, dai loro salari. Il rischio, anche per Marchionne, è quello di trovarsi ora di fronte una platea operaia solcata dalle divisioni. Sarebbe necessario ricostruire un clima diverso, anche ascoltando le proposte della Cgil e della Fiom. Evitando che tutto finisca in tribunale. Sarà possibile correggere quei punti che richiamano diritti indisponibili? E come finirà la promessa della Fiat di rientrare in Confindustria e aderire a un contratto nazionale? 
Quei cinquemila votanti nei prossimi giorni inizieranno un lungo anno di nuova cassa integrazione, con una busta paga ridotta e il pensiero di un futuro  poco alettante.  I sindacati dovranno stare con loro per conservare un ruolo e non trasformarsi in notai di un volere altrui.  E impedire che il metodo dell’ultimatum dilaghi e si trasformi in una specie di guerra santa.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • (Ancora) qualche parola su Mirafiori

    (Ancora) qualche parola Mirafiori

    Sono stati già spesi fiumi di inchiostro, però se c'è ancora spazio vorrei dire la mia. Sono stato in silenzio durante tutti questi giorni, perché avevo la... Leggere il seguito

    Da  Vanderkraken
    ATTUALITÀ, LAVORO, SOCIETÀ
  • Il cv, il lavoro e il GF

    Il Sole24Ore suggerisce come creare il curriculum perfetto. Sono tempi tristi e questi consigli sono i benvenuti. In un mondo di precarial, bisogna essere sempr... Leggere il seguito

    Da  Pkiara
    LAVORO
  • il cuoppushi

    cuoppushi

    Scendi a comprare le medicine e una voce ti chiama da dentro una pescheria."dotto' volete favorire?".intanto mi so girato perche' mica avevo capito che il... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Burlasconi sull’accordo di Mirafiori: ma è satira?

    Burlasconi sull’accordo Mirafiori: satira?

    Bastano le parole del Cavaliere dalla sinistra figura. Ogni commento sarebbe superfluo. Solo una riflessione: dobbiamo rassegnarci ad un lavoro senza diritti? a... Leggere il seguito

    Da  Risibilmostra
    POLITICA, SATIRA, SOCIETÀ
  • L'effetto Mirafiori sulle primarie

    Un bell'articolo di Repubblica Torino di qualche giorno fa illustrava le posizioni dei 4 candidati alle primarie csx di Torino rispetto all'accordo tra Fiat e... Leggere il seguito

    Da  Vanderkraken
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La mia sull'accordo di Mirafiori.

    sull'accordo Mirafiori.

    Molto modestamente, da studente universitario (fuori corso fra l'altro) e laureato triennale mi permetto di dire la mia sull'accordo firmato sullo stabilimento... Leggere il seguito

    Da  Magobago
    SOCIETÀ
  • Il Condor

    Condor

    Di Umberto Bossi si puo’ dire di tutto e difficilmente si mancherebbe il bersaglio perche’ il Condor di Cassano Magnago, checche’ ne dicano i suoi miopi... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ

Dossier Paperblog