Magazine Diario personale

In incognito

Creato il 14 aprile 2015 da Valeskywalker @valeskywalker
Dopo i primi encounters con americani e anglosassoni in questa amenissima citta', mi sono resa conto  che in quanto essere umano di sesso femminile senza un lavoro ne' un biglietto da visita che attesti una qualche professione (acchiappafantasmi, lettrice di tarocchi, organizzatrice di frigoriferi, tutto vale in America), se salta fuori che sono una madre, la conversazione volgera' al termine nel giro delle prossime tre domande
- come si chiamano i tuoi bambini (che tanto poi nessuno lo capisce, e tutti lo dimenticano subito)
- quanti anni hanno (domanda strumentale allaseguente)
- a che asilo vanno e che scuola andranno (per accertare in un botto solo in che zona vivi, se vanno alla pubblica, se spendi per privata e quanto spendi e se hai la scuola come benefit da expat o meno)
Nel caso dichiari il mio stato interessante  arriva la domanda bonus:
- in che ospedale partorirai (cosi' si capisce se hai l'assicurazione fighissima, figa o media)
FINE
Ma fine sul serio.
A meno che la meta' di questo dialogo sia un' altra mamma con bambini in eta' compatibile,  lieta dopo aver appurato la veridicita' della mia motherhood, di raccontarmi tutta la schedule di nanne, cacche, pipi' e attivita' interessantissime e vuoi vedere milleseicentofoto sull'Aifon.
E li' sono io che dopo dieci minuti di comparazioni fecali crollo e cerco il modo di chiudere il discorso.
Ora che ho capito il barbatrucco, quando mi presento in nuovi giri nei quali capito priva della presenza delle Ice, butto li' solo Valentina, sono Italiana, sono a Houston da quattro mesi dopo aver abitato in vari posti in Europa.
Cosi' scattano domande di ogni tipo, dalle piu' ovvie (come si fa il tiramisu' veramente, di che parte dell'Italia sei originaria? Toscana! Adoro/Ho sempre sognato di andare in Toscana. Pero' vivevo a Torino e poi vicino a  Milano. Ah Torino! Sciare, le Alpi! Ah Milano, la moda! E poi dove sei stata? Ah Ginevra! Ah la Francia! Ah la Polonia ho sentito dire che ora Varsavia e' cool come Berlino) alle meno (quanto costa l'universita' in Europa? Ma Putin invadera' le Repubbliche Baltiche? Le tasse sono piu' alte? E' vero che tutti si possono curare?)
Il fatto che abbia davanti una panza di 24 settimane non e' un fattore rilevato, perche' ci sono intorno a me sempre almeno altre 2 persone piu' voluminose.
Per cui mi immagino poi
Sai oggi ho conosciuto una Italiana, qua da poco, tondetta, mi ha raccontato un mucchio di cose interessanti.
Beh per forza e' tonda, gli italiani mangiano la pizza tutti i giorni!
L'unico problema e' che al secondo invito
Ciao, vieni con noi alla brasserie bohemienne,
devo rispondere
Ehm, sono kindergardenless per tutto il mese, mi faccio viva appena risolvo. 
Ah...ah ok.
E quindi solo tra un mese sapro' cosa diverra' di queste prime amicizie scattate il mese scorso.

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog