Magazine Ecologia e Ambiente

In Italia due ore di elettricità a costo zero

Creato il 13 luglio 2013 da Bioenergyitaly_blog
BioEnergyItaly Print

Grazie alle rinnovabili, domenica 16 giugno, in Italia, per due ore l’elettricità è costata zero euro. Il nuovo rapporto dell’Aper spiega come le rinnovabili, non solo non contribuiscano a rendere più cara la bolletta energetica, ma possano anche abbatterne i costi. Aper è l’associazione che riunisce i produttori di energia da fonti rinnovabili.

C’è chi dice che siano le principali responsabili del caro bollette. E invece le rinnovabili abbassano il costo dell’energia elettrica anche fino ad annullarlo in certi casi. Aper spiega come questo avvenga in una ricerca dal titolo “Le energie rinnovabili e il mercato elettrico – I benefici delle rinnovabili sul prezzo dell’energia”, che, nello specifico, analizza il rapporto tra la presenza di fonti rinnovabili nel mercato dell’energia elettrica e l’abbassamento del prezzo dell’elettricità, ovvero il fenomeno del “peak shaving”.

ItalyBioEnergy
Esempi di come le rinnovabili abbattano – anche del 100% il prezzo dell’energia in bolletta – si possono riscontrare già oggi. Domenica 16 giugno, infatti, per la prima volta, in Italia per due ore l’elettricità è costata “zero euro”, con zero inquinamento e zero costi.

Questo è stato reso possibile grazie all’ormai elevata presenza di impianti che trasformano sole, vento, acqua e biomasse in energia. E in futuro potrebbe diventare sempre più frequente grazie alla crescente e auspicata penetrazione delle rinnovabili nel mercato elettrico italiano. I dati forniti dal Gse (gestori servizi energetici), infatti, indicano una produzione eolica e fotovoltaica in crescita costante, pari rispettivamente, per il 2012, a 13,9 TWh e 18,8 TWh, complessivamente quasi il 10% del consumo interno lordo di energia elettrica. L’impatto di queste fonti sul mercato dell’energia è ancor più evidente se si considerano le aree del Paese dove esse sono maggiormente presenti: l’Italia Meridionale e le isole maggiori.

Ad esempio, nel dicembre 2012 in Sicilia le vendite di energia sul Mercato del Giorno Prima (MGP) da fonte eolica e fotovoltaica hanno rappresentato circa il 34% dell’energia totale venduta su MGP (valore massimo registrato nel 2012, il 29% da fonte eolica e il restante 5% da impianti fotovoltaici).

BioEnergyItaly
La versione integrale del lavoro sarà presentata giovedì 18 luglio a Milano nella sala Saba dell’Hotel Doria. Seguirà una tavola rotonda a cui parteciperanno Aeeg, Terna, Gse, Greenpeace e Altroconsumo, moderata dal giornalista scientifico Roberto Rizzo, collaboratore del Corriere della Sera e responsabile editoriale di FV Fotovoltaici.

Nella prossima edizione della Fiera BioEnergyItaly – che si terrà a Cremona Fiere dal 5 al 7 Marzo 2014 – nella sezione Eventi si farà il punto della situazione italiana delle rinnovabili.

Nella prossima edizione della Fiera BioEnergyItaly - che si terrà a Cremona Fiere dal 5 al 7 marzo 2014- nella sezione Eventi si farà il punto della situazione italiana delle centrali a biogas. – See more at: http://bioenergyitalyblog.it/finlandia-la-piu-grande-centrale-biogas/#sthash.u06tjMay.dpuf

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog