Magazine Scienze

Inquinamento luminoso confonde gli uccelli

Creato il 21 settembre 2010 da Zonwu
Inquinamento luminoso confonde gli uccelliL'inquinamento luminoso generato dall'illuminazione notturna degli agglomerati urbani non è soltanto un problema per chi osserva il cielo per passione o per lavoro, ma ha effetti anche sulla fauna, specialmente sugli uccelli.
Una ricerca pubblicata il 16 settembre su Current Biology sembra mostrare come l'inquinamento luminoso abbia un effetto importante sulla vita riproduttiva di alcune specie di uccelli.
"Paragonato all'inquinamento chimico e sonoro, quello luminoso è più subdolo, e i suoi effetti probabilmente non hanno ricevuto l'attenzione che meritano" spiega Bart Kempenaers del Max Planck Institute for Ornithology. "Le nostre scoperte mostrano chiaramente che l'inquinamento luminoso influenza il periodo di riproduzione, con conseguente sconosciute per la popolazione di uccelli".
I ricercatori hanno analizzato gli effetti della dell'inquinamento luminoso di origine artificiale sulle "canzoni" mattutine di cinque specie di uccelli di bosco. In quattro di queste specie, i maschi che si trovavano più vicini alla luminosità artificiale iniziavano a cantare ben prima del normale rispetto ai maschi che si trovavano all'interno del bosco, lontano da sorgenti di luce.
Lo studio, durato sette anni, ha evidenziato conseguenze reali sulla popolazione di uccelli.
I maschi hanno più successo nella riproduzione se si trovano vicino a sorgenti di luce, e incrementano le loro possibilità di trovare una partner.
Ma ci sono anche degli svantaggi nell'essere troppo mattinieri. "Cantare prima rispetto al solito può avere un costo per i maschi." spiega Kempenaers, riferendosi al fatto che i maschi potrebbero essere penalizzati dal fatto di aver avuto un periodo di riposo più corto, ed essere quindi più vulnerabili agli attacchi dei predatori.
Le femmine nei pressi di luci stradali invece depongono le uova circa 1 giorno e mezzo prima (di media) rispetto al solito. "Si pensa che le femmine si accoppino con più partner per aumentare la qualità della prole. Queste femmine potrebbero sfruttare il canto precoce come un segnale per stabilire la qualità del partner. L'inquinamento luminoso potrebbe destabilizzare il collegamento tra il segnale e la qualità del maschio, per cui le femmine potrebbero finire con l'ottenere figli da maschi meno qualitativamente appetibili. Queste conseguenze, se dovessero esserci, sarebbero difficili da misurare".
"Sospetto che gli effetti dell'inquinamento luminoso sull'accoppiamento saranno vasti, e non limitati agli uccelli" continua Kempenaers. Il ricercatore ipotizza anche che gli effetti delle luci notturne sull'accoppiamento possano farsi sempre più forti negli uccelli ed in altri animali, che rispondono anche alle primavere sempre più calde.
Ci sono poi altri effetti dell'inquinamento luminoso, non solo sulla riproduzione, ma anche su altri tipi di comportamento. E' stato infatti dimostrato come le luci notturne possano spingere gli uccelli a migrare di notte. Molti uccelli rimangono uccisi per aver seguito la luminosità emessa da alcuni palazzi e torri durante la notte.
Ovviamente, la soluzione non è quella di spegnere tutti i lampioni delle nostre città e di far rimanere le nostre case al buio. Proporre qualcosa del genere è da irresponsabili, e dimostra la poca conoscenza del problema, e soprattutto delle soluzioni.
Ci sono infatti diverse aziende che producono lampade a basso impatto ecologico, non solo in termini di energia, ma anche di luminosità.
I lampioni generalmente emettono luce in ogni direzione, quando in realtà potrebbero direzionarla verso il basso, dove effettivamente serve.
I lampioni a basso inquinamento luminoso sono in sperimentazione in Olanda ed in Germania, e pare stiano funzionando: si hanno città ben illuminate, e la possibilità di osservare lo spettacolo meraviglioso delle stelle dal secondo piano di un palazzo.
Siete appassionati di astronomia? Potete leggere il mio post "Maledetto Inquinamento Luminoso", in cui spiego gli effetti delle luci notturne sulla mia strumentazione e dal mio punto di osservazione (il giardino di casa).
Night Light Pollution Affect Songbirds' Mating Life, Research Suggests

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazine